la rivista di 











Il lettore della notte prima
















Partiamo da uno dei siti più classici e meritori, Liber Liber. Da anni gli aderenti a questa società senza scopo di lucro si sono dedicati alla realizzazione di una biblioteca di testi elettronici liberamente e gratuitamente consultabili e scaricabili, comprendente in primo luogo i classici della letteratura italiana. La scelta è ampia e un po' impegnativa, ma non sarà difficile trovare un autore che risveglia i vostri ricordi, una scrittrice che non avete mai letto e che…, un titolo che vi sollecita qualche emozione. Che ne dite di Q di Luther Blissett, ad esempio? E' abbastanza fuori moda da risvegliare il desiderio di saperne di più. O della Marchesa Colombi?
http://www.liberliber.it/biblioteca/index.htm

Poi c'è Cyberia, che propone una selezione di circa 400 titoli accompagnati anche da un file audio per l'ascolto. Questo non fa al vostro caso, ma potrà rivelarsi utile in altro momento. L'iniziativa è meritoria, ed è ancora una volta del tutto gratuita. Una unica avvertenza: i testi sono in html, quindi l'operazione di stampa può essere un po' complessa.
http://www.cyberia.it/biblio/index.html

Lo stesso discorso vale anche per i testi del sito De Bibliotheca, la Biblioteca di Babele, che raccoglie classici italiani non coperti da diritti d'autore. La limitazione data dai diritti d'autore pone grandi vincoli a questo tipo di iniziative in rete, perché i libri più recenti, o le traduzioni, non sono gratuitamente divulgabili. E questo rende più arduo scegliere un libro "da vacanze", anche perché lo scopo primario di siti di questo genere non è lo svago sotto l'ombrellone. Ma qualche minuto sul catalogo di questi siti è ben speso.
http://digilander.iol.it/bepi/

Un'aria diversa si respira invece sul sito di Adelphiana, la pubblicazione permanente edita da Adelphi. A breve sarà interamente scaricabile in PDF il Feuilleton di Gustave Le Rouge, Ilmisterioso dottor Cornelius, pubblicato secondo la tradizione a puntate settimanali e in via di conclusione. Sono poi disponibili testi più brevi, saggi e racconti, che spaziano dal notissimo Richler a W. Somerset Maugham, da Shirley Jackson al più impegnativo Doniger. Anche se il sito è molto recente, ci sono testi in grado di accontentare diverse esigenze. Del tutto gratuitamente. Il vero costo è la carta, perché la cura editoriale che ha reso famosa questa Casa editrice si è profusa anche nei file PDF, che consentono praticamente di realizzare dei veri libri. Con copertina, ampi margini, illustrazioni, note, e molte pagine da stampare.
http://www.adelphiana.it

Segue