Houellebecq Vs Islam

Indice speciali

 

Houellebecq: processo rinviato a settembre
Il tribunale di Parigi ha fissato al prossimo 17 settembre l’udienza del processo intentato contro l’autore di Piattaforma da quattro associazioni musulmane.
Il Messaggero 6.2.2002

Domani Houellebecq in tribunale accusato dalla dalle comunità islamiche di offesa all'Islam
La prova d’accusa non è il libro, criticato nei contenuti e nell’operazione di mercato, ma considerato fiction. È invece il pensiero dell’autore, espresso in un’intervista a Lire, ad essere portato davanti ai giudici, assieme al direttore e alla casa editrice della rivista.
Il fenomeno Houellebecq, ha scritto un critico su Le Monde , è il matrimonio fra classicismo e kitsch , la scomparsa della divisione tradizionale fra letteratura d’avanguardia e cultura di massa, ma anche l’implacabile potere di descrivere senza veli sentimenti reali, inconfessabili, forse maggioritari.
Corriere della sera 4.2.2002

Michel Houellebecq dal vero: ritratto di un autore controverso
Ritratto in 19 pillole del controverso autore di Plateforme, romanzo che prende spunto dal turismo sessuale in estremo oriente per arrivare a posizioni anti islamiche. 
Liberation 9.11.2001

Michel Houellebecq o il piacere della provocazione
Michel Houellebecq è un provocatore professionista. Nell'articolo un riassunto della vicenda legata all'uscita di Plateforme e ai suoi pesanti giudizi sulla religione islamica, nonché una ricostruzione delle vicende precedenti che lo riguardano.
The New York Times 11.9.2001 (*)

Per Tahar Ben Jelloun il razzismo antiarabo e antimusulmano è nello spirito dei tempi
Scrive Tahar Ben Jelloun a proposito del romanzo di Michel Houellebecq, Plateforme: "Il fatto più sconvolgente è l'accoglienza quasi unanime riservata dalla stampa parigina che grida al capolavoro e continua a tessere le lodi di questo scrittore provocatore e fiero di esserlo. Il razzista di base è chi focalizza il suo odio contro una categoria di persone e ne valorizza un'altra. Houellebecq e/o il suo personaggio non si fanno nessuno scrupolo a esprimere il loro disprezzo per Arabi e musulmani e la loro ammirazione per gli ebrei: ...gli ebrei sono più intelligenti e più interessanti della media (su Lire). La letteratura non è una scusa. Louis Ferdinand Céline ha pagato caro il suo razzismo antisemita. Eppure si continua a considerarlo, insieme a Marcel Proust, il più grande scrittore del XX secolo. Ma per essere Cèline non basta volerlo. Michel Houellebecq cerca di scrivere come Céline. L'effetto, però, è drammatico."
La Repubblica 10.9.2001

Vendute 200.000 copie di Plateforme di Michel Houellebecq
Invitato alla prima puntata di Campus da Guillaume Durand, la trasmissione che ha preso il posto di Bouillon de culture di Bernard Pivot, Michel Houellebecq ha dato grande prova di sé, sostenendo le proprie posizioni anti islamiche, ma rifiutando l'etichetta di razzista. "È scandaloso dire che io confonda tra arabi e musulmani" ha affermato. Il tribunale aveva rifiutato la richiesta delle associazioni musulmane di visionare la registrazione della trasmissione prima della sua emissione.
Le Monde 7.9.2001

Michael Houellebecq si racconta
Lo scrittore e polemista francese presenta il suo romanzo.
Le Figaro 5.9.2001

ISESCO reagisce alla polemica sull'Islam innescata da Michel Houellebecq
Abdelaziz Ben Othmane Twaijri, direttore dell'Organizzazione islamica per l'educazione la scienza e la cultura (ISESCO), ha scritto una lettera di protesta a Kochiro Matsura, direttore dell'UNESCO, lamentando che le posizioni espresse da Houellebecq "insultano l'identità culturale e la civiltà della nazione islamica."
Le Monde 4.9.2001

Michel Houellebecq attacca pesantemente l'Islam
Nel romanzo Plateforme lo scrittore propone posizioni fortemente anti-islamiche, confermate in una intervista a Lire nella quale ha definito l'Islam come la più stupida delle religioni monoteiste.
The Independent 1.9.2001

L'editoriale dello scrittore e direttore di Lire Pierre Assouline che affronta, tra l'altro, il caso Houellebecq.

 

(*) Gli articoli del New York Times sono disponibili registrandosi gratuitamente.