Archivio
  3.4.02 - 6.4.02

 Precedente Seguente

  6.4.2002
  Arti

A  Bruges Jan Van Eyck, les primitifs flamands et le Sud
Nell'ambito delle attività organizzate in occasione di Bruges Capitale europea della cultura 2002 - rango che la città belga condivide con la spagnola Salamnca - è stata inaugurata una mostra sui rapporti tra i fiamminghi del 15esimo secolo e il Rinascimento italiano, riprendendo il tema di una esposizione che ebbe luogo nella stesa città cento anni fa, nel 1902.
Ma mentre la mostra di allora, organizzata nel momento dello sviluppo del simbolismo belga e dell'Art nouveau, tendeva a separare la scuola fiamminga da quella italiana, quella attuale cerca di individuare i tratti comuni, rendendo  conto della circolazione delle idee e della dimensione culturale europea che sottostava alle due.
Liberation 6.4.2002

 

  Musei

Lionel Jospin promette l'accesso gratuito ai musei nazionali
Seguendo le orme di Germania, Spagna e Gran Bretagna, la Francia si propone di rendere gratuito l'ingresso nei 33 musei nazionali. Lo ha affermato il candidato socialista alla presidenza della repubblica Lionel Jospin durante una conferenza stampa.
Già il sindaco socialista di Parigi Bertrand Delanoë ha adottato una simile politica, aprendo gratuitamente i 10 musei comunali della capitale: il risultato è stato un incremento dei visitatori dal 20% al 50% secondo i musei, trend che non accenna a diminuire nel tempo. 
Lo stesso risultato è stato riscontrato al Louvre, che apre gratuitamente una domenica al mese. In questo caso, gli ingressi sono passati da 17.070 di una normale domenica, a 27.450 di una con ingresso libero.
Il pubblico che si giova maggiormente di questa possibilità è quello dei parigini, che manifesta visibilmente il proprio gradimento nel visitare o nel rivedere le sale dei musei. Secondo le rilevazioni i francesi che visitano il Louvre durante le domeniche gratuite sono il 55% del pubblico, contro il 35% in un giorno normale. Contro tutte le attese, il pubblico si fidelizza e ritorna più volte al museo.
Resta da capire come potrebbe essere ripianato il mancato introito per il bilancio della cultura stimato in 30,5 milioni di euro. Per il Louvre, le perdite dovute alla domenica gratuita sono di circa 1 milioni di euro all'anno.
Le Figaro 6.4.2002 

Torna su

 

  5.4.2002
  Spettacolo

"Non se ne può più di questa musica!"
"Credimi, tutti nel mondo dell'industria discografica dicono che la masterizzazione dei cd, il download da Internet e la pirateria sta distruggendo gli affari - dice Luke Lewis - Può essere che io sia sulla rotta sbagliata, ma io penso è che quello che non va è che la musica fa schifo!"
Luke Lewis è un personaggio combattivo sulla scena musicale USA. Dirigente della Mercury Records a Nashville, una sussidiaria del gigante Universal che produce musica molto commerciale, Lewis è anche il fondatore di Lost Highway, una piccola casa discografica che propone musica country di qualità.
Lost Highway è un caso di successo in una situazione di generale difficoltà dell'industria discografica perché ha fatto di qualità e budget ragionevoli il proprio cavallo di battaglia. 
Per dare una idea, la piccola etichetta ha prodotto la colonna sonora di Fratello dove sei che ha vinto il Grammy Award per il miglior album di country, vendendo milioni di copie senza alcuna promozione da radio o MTV.
Previsioni per il futuro dopo l'11 settembre e la seguente crisi economica? Lewis è tranquillo. "Sembra che la musica trovi nuova ispirazione nei momenti di difficoltà. Quando sei a terra è liberatorio parlare del dolore che è lontano da te. Questo è ciò che la country music dava agli ascoltatori, da questo è nato il blues."
Telegraph 5.4.2002

Il nuovo album di Celine Dion protetto contro la copia
L'album di Celine Dion A New Day Has Come è il primo prodotto da Sony che è provvisto di un sistema di protezione contro la copia attraverso i computer.
Il sistema adottato blocca il funzionamento del computer quando il cd viene inserito nel lettore dei pc. In questo modo, non è possibile copiare le tracce del cd sull'hard disk, primo passo per la trasformazione in file mp3, formato di compressione che rende le canzoni facilmente scambiabili attraverso Internet.
L'album di Celine Dion è al primo posto della classifica un Gran Bretagna e USA.
BBC News 5.4.2002

 
  Beni culturali

Coppa d'oro di 3.600 anni fa ritrovata nel Kent
L'oggetto è stato trovato in un campo di grano vicino a Sandwich nel Kent da Cliff Bradshaw, archeologo dilettante, armato di metal detector.
Il reperto è giudicato il più importante tra quelli finora scoperti risalenti all'Età del bronzo.
Lo scorso novembre, Cliff Bradshaw, un elettricista in pensione, dopo aver chiesto il permesso al proprietario, stava settacciando con il metal detector i campi della fattoria Ringlemere, quando l'apparecchio ha segnalato la presenza della coppa. Dopo averla scavata, Bradshow l'ha portata con sé a casa dove l'ha confrontata con le foto della Rillaton cup, trovata nel 1837 in Cornovaglia, e considerata il più antico oro trovato in Inghilterra.
Constatata la similitudine tra i due oggetti e resosi conto del valore del ritrovamento, ha chiamato il Canterbury Archaeological Trust per comunicare la scoperta.
Braddshow, che intascherà metà del valore della coppa stimato in 250.000 sterline (400.000 euro), ha commentato: "Una giornata di lavoro ben spesa!"
The Guardian 5.4.2002

Torna su

 

  4.4.2002
  Arti

Non-luoghi in mostra a Francoforte
I non-luoghi sono quelle aree che, come aeroporti e shopping mall non hanno una precisa caratterizzazione rispetto alla località nella quale si trovano: sono, insomma, in conseguenza della globalizzazione uguali in tutto il mondo.
La definizione di non-luogo, divulgata dall'antropologo Marc Augé, è il concetto dal quale Vanessa Joan Müller and Nicolaus Schafhausen, curatori della mostra in corso al Frankfurter Kunstverein, hanno preso le mosse per illustrare attraverso video e foto di 19 artisti la brutalità del mondo reale.
Frankfurter Allgemeine Zeitung 4.4.2002

 

  Spettacolo

Liza con molte Zzzzzzzz
"Ci sono ancora biglietti disponibili per i prossimi concerti di Liza Minnelli, impegnata per cinque serate a Londra, la sua prima apparizione dopo più di cinque anni di assenza dalle scene. Verrei meno al mio dovere se non avvertissi chiunque intendesse spendere 150 sterline (242 euro) per avere la possibilità di vedere la rara apparizione della appena sposata 56enne star che questo è uno show che manca disperatamente di vitalità, grinta ed immaginazione."
Telegraph 4.4.2002

Una occasione colta al volo
L'orchestra Kirov di San Pietroburgo, mentre era in tournée negli USA lo scorso febbraio, ha registrato la colonna sonora del film K-19: The Widowmaker prodotto dalla Paramount con Harrison Frod nel ruolo del protagonista.
Questo impegno non era previsto dal programma, ma l'orchestra è stata scritturata immediatamente dalla produzione del film, dopo averne considerato la convenienza economica
Infatti i costi della orchestra russa sono risultati molto inferiori di una analoga formazione americana.
L'American Federation of Musicians ha protestato con l'ufficio immigrazione sostenendo che l'orchestra era entrata negli USA con un visto che on le avrebbe permesso di accettare legalmente la proposta della Paramount. L'ufficio immigrazione non si è ancora pronunciato in merito.
L'orchestra Kirov ha in programma di tenere concerti a Washington una volta all'anno per i prossimi 10 anni.
The Washington Post 4.4.2002 

 
  Media ed editoria

Il valore di un editor
Charles Frazier ha venduto 1,5 milioni di copie del suo romanzo Cold Mountain in edizione rilegata, e 1,3 in edizione economica.
Lo scrittore ha ora messo all'asta i diritti di pubblicazione del suo prossimo romanzo che sarà completato nel 2005.
Frazier ha ammesso che una parte significativa del successo del libro è stato merito di Elisabeth Schmitz, suo editor presso Grove Atlantic, la piccola casa editrice che lo ha pubblicato. Tuttavia, poiché questa non sarà in grado di offrire una cifra paragonabile a quella che sarà messa sul tavolo dai grossi editori concorrenti all'asta, il nuovo romanzo di Frazier non sarà editato dalla la Schmitz.
Per questo motivo, egli ha chiesto che le offerte comprendessero, oltre alla cifra per l'acquisto dei diritti, anche l'indicazione di un editor di suo gradimento.
Il caso di Frazier è un po' fuori dall'ordinario perché generalmente gli autori di best seller mal tollerano la presenza di un editor, mentre questi sono molto più accettati da autori di saggistica che richiedono qualcuno che metta le mani sul loro lavoro.
Qual è dunque il lavoro dell'editor? Ovviamente, quello di mettere a dura prova il testo e di suggerirne le modifiche, ma egli ha anche un importante ruolo nel lancio del libro confondendo, nei casi dei professionisti migliori, il proprio ruolo con quello dell'agente letterario..
The New York Times 4.4.2002

 

  Politiche culturali

Minore indipendenza per i centri culturali
I sindaci di almeno 15 città francesi chiedono di avere maggiore voce in merito alla programmazione di teatri e centri per la danza e le arti contemporanee. Per farlo, essi esercitano pressioni sui direttori artistici, diminuendo contemporaneamente i finanziamenti comunali. 
Foix, Saint-Gaudens, Montauban, Châteauroux, Strasbourg, Nîmes, Mâcon, Fresnes, Hérouville-Saint-Clair, Saint-Priest-en-Jarrez sono alcuni casi dove il fatto è ormai evidente. 
Il Syndeac - Syndicat national des entreprises artistiques et culturelles, che raccoglie circa 300 direttori di centri culturali - ha fatto notare che le difficoltà sono iniziate dopo le ultime elezioni amministrative.
In effetti, i sindaci coinvolti nei casi più clamorosi - Montauban, Mâcon, e Strasburgo - sono stati eletti nelle file dei partiti di destra RPR e UDF, succedendo a dei sindaci socialisti.
Le Monde 4.4.2002

Torna su

 

  3.4.2002
  Arti

Degas, Van Gogh, Picasso, Monet e Cezanne all'asta a Londra e Amsterdam
La collezione dell'uomo d'affari olandese Anton CR Dreesmann sarà dispersa all'asta nei prossimi giorni da Christie's in due vendite a Londra e Amsterdam.
Il valore della collezione è stimato in 15 milioni di sterline (24,2 milioni ei euro).
BBC News 3.4.2002

 

  Cinema

Regno Unito: Le pornographe censurato più del richiesto
Alla ricerca dei sei secondi scomparsi. Non è il titolo di un film, ma la conseguenza della decisione del British Board of Film Classification - BBFC - di tagliare una sequenza della durata di 11 secondi dal film di Bertrand Bonello Le pornographe. Il taglio era la condizione posta per concedere al film il visto di censura.
Il problema è nato quando l'addetto a tagliare la pellicola ha eliminato 17 secondi, 6 in più di quanto ordinato dalla commissione.
La cosa ha suscitato la protesta del produttore, che è stato costretto a fornire una nuova copia del film con i 6 secondi erroneamente tagliati.
Da notare, che la pellicola è stata trattata diversamente in Francia, dove ha ricevuto un divieto ai minori di 16 anni, e in Inghilterra, dove, dopo il taglio, è stata vietata ai minori di 18 anni.
Un portavoce del BBFC ha assicurato che il film avrebbe potuto facilmente ricevere un visto come film pornografico, ma che essendo la pellicola destinata alle sale tradizionali, la commissione è stata costretta a chiedere il taglio della sequenza incriminata.
Il film è interpretato da Jean-Pierre Leaud e Dominique Blanc, attori di riconosciuta bravura.
BBC News 3.4.2002 

 

  Politiche culturali

I primi saranno gli ultimi e gli ultimi saranno i primi
Brusco cambio di rotta per la politica culturale dello Scottish Arts Council - SAC.
L'istituto governativo scozzese preposto al finanziamento delle arti e della cultura ha deciso di rivedere radicalmente i criteri di assegnazione dei finanziamenti alla musica.
Invertendo una tradizione consolidata negli anni, lo SAC ha deciso che tutte le organizzazioni musicali saranno ora considerate sullo stesso livello, a prescindere dalla loro tradizione storica o peso sulla scena musicale scozzese.
In pratica, d'ora in avanti i finanziamenti andranno tanto a chi produce musica tradizionale, jazz, contemporanea, etnica o pop, senza riguardo alla dimensione del gruppo o al luogo dove esso nasce, quanto alle tre blasonate e storiche istituzioni musicali scozzesi: la Scottish Opera, la Royal Scottish National Orchestra, e la Scottish Chamber Orchestra.
Ovviamente, mentre la moltitudine dei piccoli complessi sparsi per la regione gioisce, le tre nobildonne sentono la terra franare sotto i piedi.
A detta dello SAC, il mutamento di indirizzo non vuole dire che il finanziamento alle tre orchestra sarà eliminato, ma sicuramente queste dovranno sudare di più per mantenerlo.
Tanto per cominciare, lo SAC ha loro preannunciato una maggiore attenzione a come spenderanno i soldi e a che cosa otterranno con il denaro speso. Inoltre è stata data loro una consegna definita in tre punti: esse dovranno dimostrare un approccio imprenditoriale, fare causa comune con altri settori musicali, essere una risorsa per altri produttori di musica.
Un bel terremoto, dunque, dal quale sembra più di tutte danneggiata la Scottish Opera, tra le tre la più debole sul piano organizzativo e finanziario, quindi la più dipendente dal sostegno pubblico e la meno capace di fare fronte al nuovo.
The Herald 3.4.2002

 

  Beni culturali

Il Cabaret Voltaire di Zurigo diventerà un condominio?
Nel 1916 Hugo Ball e la moglie Emmy Hennings inaugurarono il Cabaret Voltaire a Zurigo, utilizzando i locali di una birreria in Spiegeltrasse 1. Ad essi si unirono tra gli altri Hans Arp, Robert Huelsenbeck, Marcel Janco e Tristan Tzara dando l'avvia al movimento Dada.
L'edificio ora è stato acquistato dalla compagnia di assicurazione Rentenanstalt, che ne vuole fare appartamenti.
La cosa ha suscitato le proteste di una sessantina di artisti che si richiamano al movimento Dada. Questi hanno chiesto di conservare il luogo facendolo diventare un museo. 
La città di Zurigo si è detta interessata alla cosa, pur negando di avere a disposizione la somma di 1,3 milioni di euro necessaria per acquistare l'immobile.
Le Monde 3.4.2002

 

 
torna all' inizio della pagina