Le segnalazioni del 16 - 22 luglio 2001

Torna all'archivio 2001

22.7.2001

ARCHITETTURA

Povero Tamigi
La trasformazione architettonica delle rive dell'antica via d'acqua commerciale è sorprendente: a parte uno sparuto gruppetto di edifici, nessuno dei quali memorabile, il resto è una parata di architetture banali.
Telegraph 22.7.2001

 

CRONACA

Carlo Bo è morto all'età di novant'anni
Teorico dell'Ermetismo, tra i maggiori pensatori della cultura cattolica europea, Bo ha dapprima affrontato studi sulla letteratura francese con importanti saggi su Jacques Rivière e SainteBeuve. Quindi gli interventi critici sul surrealismo e Mallarmé, successivamente le indagini sulla letteratura spagnola contemporanea, in particolare la poetica di Juan Ramo Jimenez. Ha affiancato al lavoro di critico l'insegnamento universitario, a Urbino, del cui ateneo è stato rettore per oltre cinquant'anni.
La Repubblica 22.7.2001

 

MUSEI

Come si costruisce una grande mostra
Il 22 settembre 2001 sarà inaugurata all'Art Institute di Chicago la mostra Van Gogh and Gauguin: Studio of the South, organizzata in partnership con il Van Gogh Museum di Amsterdam. Oltre ai 138 oggetti esposti, il museo offrirà un catalogo diviso in sei sezioni, cinque libri, 300 articoli regalo, un web site, una presentazione video e audioguide. L'articolo riporta la cronologia delle operazioni che sono state compiute per organizzare la mostra a partire dal 1996, quando è stata presa la decisione iniziale
Chicago Tribune 22.7.2001.

 

21.7.2001

CRONACA

Maurice de Bevere, alias Morris se n'è andato
All'età di 77 anni è morto il disegnatore di Luky Luke, il poor lonesome cow-boy. Foulard rosso, cappellone, sigaretta eternamente accesa, più veloce della sua ombra nell'estrarre la pistola, accompagnato dal suo cane Ran-tan-plan e dal cavallo Jolly Jumper, Luky Luke era perennemente in lotta con i perfidi, e un po' stupidi, Dalton.
Liberation 21.7.2001

 

20.7.2001

SPETTACOLO

Presentata la stagione 2001 - 2002 della Scala
Due prime: la tradizionale  nell'edificio del Piermarini il 7 dicembre con Otello. Poi, il 19 gennaio 2002, inaugurazione del teatro degli Arcimboldi alla Bicocca con La Traviata.
La Repubblica 20.7.2001

La solita musica?
La nuova stagione della Scala al teatro degli Arcimboldi "avrebbe potuto assumere, quasi invocando circostanze straordinarie, connotati sperimentali, ovvero trovare il pretesto per uscire da strade troppo battute. Così non è." Questo il parere di Paolo Isotta, che prosegue: "Troppo il numero dei direttori stranieri rispetto a quello degl’Italiani: la Scala sembra una consacrazione di bonzi più che un luogo di partenza e non solo d’approdo, talora stanco approdo."
Corriere della sera 20.7.2001

Muti innovatore?
Dice il maestro in una intervista a Armando Torno in occasione del suo 60esimo genetliaco: "In questi anni attraverso la Filarmonica della Scala sto commissionando opere ai compositori italiani. Ho diretto prime esecuzioni di Sciarrino, Manzoni, Ivan Fedele, Francesconi, Ambrosini, Sollima. Ho riportato le note di Petrassi e Rota alla Scala. La musica non è morta, anzi."
Corriere della sera 20.7.2001

Il suicidio delle case discografiche
Dopo la chiusura di Napster, i nuovi sw peer-to-peer sono meno vulnerabili agli attacchi legali delle major del disco, che continuano a perseguire la difesa ad oltranza del diritto d'autore. Gli utenti sono migrati velocemente, e non è assolutamente sicuro che ritorneranno ad usare Napster quando e se questo sarà online a pagamento. Il successo della formula a sottoscrizione per lo scambio e il download dei file musicali è dubbio. È probabile che gli utenti non gradiscano i controlli anti-duplicazione che saranno inseriti nei file, ed è difficile che i servizi a pagamento possano garantire la reperibilità delle registrazioni rare e dei bootleg, che invece sono molto ricercate dagli utenti P2P, che possono contare su una pattuglia agguerrita di sviluppatori di sw innovativi e non-profit. L'industria musicale sembra destinata a fronteggiare situazioni sempre più complesse e ingestibili - ad esempio: come fare causa a milioni di persone per infrazione alla legge sul copyright? - mentre prosegue inspiegabilmente a mantenere alti i prezzi del CD invece di offrire la musica di repertorio a costi ragionevoli. Istinto suicida?
Salon 20.7.2001

Qual'è il problema del mercato della musica? I suoi prezzi
Il mercato della musica naviga. Vendite di CD recenti è in calo dell'8% e i biglietti dei concerti vanno giù del 12, mentre quelli per i film sono in aumento del 10. Colpa di Napster? Forse, ma allora perché la gente non va ai concerti? Provate a vedere i loro prezzi.
Salon 19.7.2001

 

CINEMA

Locarno al femminile cambia marcia
Irene Bignardi, neo direttrice del festival, ha presentato l'edizione 2001. Per la prima volta, la Piazza Grande sarà interamente riservata ai film fuori concorso, pellicole spettacolari di grande richiamo per l'eccezionale pubblico di ottomila persone che l'affolla ogni sera. Il concorso mantiene intatta la vocazione alla scoperta caratteristica di questo festival dallo spirito libero, informale, unico nel suo genere. In un angolo, però.
La Repubblica 20.7.2001

 

BENI CULTURALI

Marco Aurelio torna al suo posto?
Annamaria Giusti, direttrice del settore restauro bronzi e marmi dell’Opificio delle pietre dure di Firenze, ritiene inopportuna la ricollocazione dell'originale della statua in Piazza del Campidoglio, come ventilato da Vittorio Sgarbi e dal sovrintendente di Roma La Regina. Dice: "La copia in bronzo che ora è sul piedistallo non è certo bella, con quella superficie che pare di cartapesta, ma è impensabile esporre di nuovo agli insulti atmosferici e all’aggressione dell’inquinamento un originale antico di oltre 1800 anni che presenta una doratura superficiale ormai al limite dell’evanescenza."
Corriere della sera 20.7.2001

 

MUSEI

Aperto a Quinson un museo ultramoderno della preistoria
Il museo, progettato da Norman Foster e costruito con una spesa di 10 milioni di euro, è stato inaugurato nel il 28 aprile 2001 e ha già accolto 40.000 visitatori.
Liberation 20.7.2001

Il sito del Musée de la la préhistoire des Gorges du Verdon.

La nuova legge per il Prado "sacralizza il suo carattere pubblico"
Questa l'opinione del sovrintendente Serra sulla proposta di legge, oggi in discussione al consiglio dei ministri, per il cambiamento della natura giuridica del Prado, che comporterebbe il suo passaggio da istituzione autonoma a istituzione pubblica. La proposta incontra l'opposizione del PSOE, che ritiene sia conveniente mantenere l'autonomia del museo, paventando la privatizzazione e la mercificazione dell'istituzione.
El Pais 20.7.2001

Dall'archivio di DiArte
Il Prado cambia natura giuridica: da ente autonomo a ente pubblico
El Pais 21.3.2001

 

19.7.2001

SPETTACOLO

Maurizio Costanzo: "Il teatro in Italia è gestito malissimo"
"Non si sperimentano nuovi linguaggi, non si portano in scena nuovi autori. Il teatro è trascurato sempre da qualunque governo e maggioranza politica. Così è destinato alla morte: un esempio di inciviltà italiana. Un giorno convincerò qualche primattore a salire con me sul Colosseo per protesta e per farne parlare i giornali." Così si è espresso Maurizio Costanzo, in veste di direttore artistico del Festival di Benevento.
Corriere della sera 19.7.2001

Pinter interpreta Pinter
In scena al Lincoln Center di New York una doppia performance di Harold Pinter che interpreta due suoi atti unici: One for the Road e A Kind of Alaska. "Quel celebre  ambiguo senso di minaccia che ha sempre aleggiato nelle commedie di Harold Pinter ha assunto un volto, e il suo nome è - trattenete il respiro - Harold Pinter."
The New York Times 19.7.2001 (*)

A Londra iniziano i Proms
Venerdì sera inizierà la maratona di 73 concerti consecutivi che costituiscono il programma della 107esima edizione dei Proms, organizzati dalla BBC. "La ragione che spinge la Boston Symphony o la Chicago Symphony a venire a Proms anno dopo anno non è certo il basso cachet loro offerto dalla BBC, ma l'attenzione che essi sanno di avere da parte del pubblico." 1.000 posti in piedi nella Royal Albert Hall sono venduti a 4.25 sterline (13mila lire) e 500 di essi sono messi in vendita solo 30 minuti prima dello spettacolo. I concerti sono trasmessi in diretta da BBC Radio 3 con un audience fino a 3 milioni di ascoltatori. L'anno passato l'88.9% dei posti disponibili è stato occupato. La formula vincente dei Proms è di offrire qualità e repertorio vasto a prezzi contenuti, alternando sul palco non solo artisti famosi, ma anche giovani promesse.
The New York Times 19.7.2001 (*)

I concerti sono trasmessi anche via Internet. Per ascoltarli, visita  questa pagina.

Al via a Parigi Quartier d'été
Fino al 15 agosto, più di 200 spettacoli animeranno i giardini, i vicoli, le piazze e i monumenti della capitale. La manifestazione, nata nel 1990 da una intuizione di Jack Lang allo scopo di riempire il vuoto lasciato dalle istituzioni culturali chiuse per il periodo estivo, attira annualmente 100.000 spettatori.
Le Figaro 14.7.2001

 

CINEMA

A.I: salsa o film?
Sembra che gli uomini del marketing non solo vogliano film stupidi, ma anche titoli stupidi. Una carrellata tra i titoli dei film, tra similitudini e tendenze, iniziando da quelli che contengono la parola american o numeri fortunati, fino a quelli scopiazzati o modificati per attrarre i gonzi.
Boston Herald 19.7.2001

 

MEDIA - EDITORIA

Sempre meno recensioni di libri sui quotidiani americani
Le recensioni dei libri non fanno parte della cultura giornalistica americana, basata sul principio just the facts. Nessuna sorpresa, dunque, che San Francisco Chronicle, The Seattle Times, San Jose Mercury News, Chicago Tribune, Atlanta Journal-Constitution e Boston Globe abbiano eliminato le recensioni dei libri dalle loro pagine e che perfino l'autorevole supplemento domenicale del New York Times abbia ridotto quelle loro dedicate. Quando la proprietà dei quotidiani era individuale, l'editore decideva di ricercare la qualità per soddisfare anche piccoli segmenti del suo pubblico, investendo una modesta quantità di denaro. Ora che la proprietà dei quotidiani è di società quotate in borsa, queste, per valorizzare le proprie azioni, sono alla ricerca del profitto attraverso il taglio dei costi. In particolare si valuta che il lettore medio non sia disposto a pagare di più per un prodotto di qualità, e dalle ricerche risulta che le recensioni dei libri sono agli ultimi posti nell'interesse dei lettori. Ma, sorprendentemente, la protesta dei lettori del San Francisco Chronicle è stata molto forte: che le ricerche abbiano preso un granchio?
Salon 19.7.2001

 

BENI CULTURALI

92 milioni di euro per il restauro del patrimonio della Provenza
È stato presentato un piano di restauro del patrimonio monumentale della Provenza  - tra cui quello di Arles, Orange, Fréjus e Vaison-la-Romaine - finanziato per metà dallo stato e per il restante dagli enti locali.
Liberation 19.7.2001

Intrigo internazionale per un Rembrandt e due Dürer
Nascosti in un castello nella Germania nazista, rubati dalle truppe sovietiche, passati al K.G.B. per poi essere nuovamente rubati da un museo nell'Azerbaigian e messi in vendita da un ex-lottatore giapponese per raccogliere 12 milioni di dollari per un trapianto di rene, recuperati dai doganieri americani e riconsegnati al museo di Brema che li aveva nascosti durante la Seconda guerra mondiale. Non è la trama di un film, ma la vicenda dei tre pezzi il cui più prezioso, un disegno di Albrecht Dürer datato 1496 ma probabilmente di due anni precedente raffigurante una stanza da bagno femminile, è valutato 10 milioni di dollari (20 miliardi di lire).
The New York Times 19.7.2001 (*)

 

MUSEI

10 milioni di dollari da General Motors per lo Smithsonian
La donazione, pari a 20 miliardi di lire, finanzierà la mostra America on the move e servirà a ammodernare le sale dell'esposizione dei mezzi di trasporto.
Washington Post 19.7.2001

 

CRONACA

La statuetta vinta da Bette Davis venduta per 400.000 dollari
BBC News 19.7.2001

All'asta l'Oscar vinto da Bette Davis
La statuetta vinta nel 1938 da Bette Davis per l'interpretazione di Julie Marden in Jezebel sarà messa all'asta. Si pensa che raggiunga un prezzo compreso tra 150 e 250mila dollari (30 - 50 milioni di lire).
Independent 19.7.2001

 

18.7.2001

ARTI

ParkARTS per i ragazzi di Boston durante l'estate
Voluti 4 anni fa dal sindaco di Boston Thomas M. Menino, sono più di cento le iniziative di educazione all'arte che si tengono nel periodo estivo.
Boston Herald 18.7.2001

Una curiosità: se vivete  - o se viveste - a Boston, qui trovate il calendario odierno e futuro di ParkARTS.

 

SPETTACOLO

Stuart MacRae, il Mozart scozzese
Compose la sua prima opera a 14 anni quando frequentava la scuola di musica a Inverness. Ora a 24, abbandonato il suolo scozzese da anni, dopo aver studiato a Londra, vive e lavora a Parigi. La sua carriera, resa possibile dalle molte opportunità offerte in Scozia ai giovani compositori di eseguire le loro composizioni, ha trovato altrove il suo avvio.
The Herald 18.7.2001

La Oslo Philharmonic sceglie Andre Previn
Dal 1967 Previn ha diretto la London Symphony Orchestra, la Royal Philhamonic Orchestra, la Pittsburgh Symphony e la Los Angeles Philharmonic senza lasciare tracce particolari. I norvegesi sono convinti che il 73enne direttore porterà un po' di glamour hollywoodiano, ma, forse, semplicemente bloccherà un posto che potrebbe essere offerto ad un giovane direttore.
Telegraph 18.7.2001

Nessun divo nella lista dei nominati per il Latin Grammy
Contrariamente alle scorse edizioni, nella lista non figurano i grandi nomi della musica latina - l'anno passato Santana la fece da padrone, ad esempio - ma un catalogo di artisti spagnoli, portoghesi e latino-americani meno conosciuti, ma non per questo meno acclamati.
Los Angeles Times 18.7.2001

Juanes raccoglie 6 nomination per i Latin Grammy
La rock star colombiana è stata scelta, tra l'altro, per concorrere al premio per il miglior album dell'anno, la canzone dell'anno e il migliore artista. Lo spagnolo Alejandro Sanz ha ricevuto 5 nomination, tra cui quella per il miglior cantante.
BBC News 18.7.2001

 

CINEMA

Hollywood migra a Karlovy Vary, Repubblica Ceca
A Karlovy Vary dal 1994 si tiene il più importante festival cinematografico dell'Europa centrale, diventato ormai uno dei primi a livello mondiale. Grazie al supporto degli emigrati dalla ex-Cecoslovacchia a Los Angeles, il festival può vantare la presenza di star di prima grandezza e, di conseguenza, una ampia copertura mediatica. Gli sponsor fioccano coprendo l'80% del budget. Al tempo stesso, la Repubblica ceca si sta confermando come uno dei luoghi alternativi a Hollywood per girare le pellicole, grazie alla presenza di studi attrezzati e ai costi inferiori del 40% rispetto a quelli USA.
Liberation 18.7.2001

Il declino di Marlon Brando
Sul set di The Score il 77enne attore ha fatto un sacco di capricci. Risultato: pochi minuti di pellicola usabile.
Independent 18.7.2001

In Giappone Pearl Harbor non suscita reazioni
Per il giapponese medio, che non sa granché di storia, è un buon film d'azione. "L'aggressione giapponese è sullo sfondo. Non è con questo genere di film che i giovani prendono coscienza degli errori del passato." dice Kei Nemoto, dell'Istituto di lingue asiatiche e africane di Tokio.
Liberation 18.7.2001

 

MEDIA - EDITORIA

Vanno bene le vendite di programmi RAI all'estero
Un terzo dell’utile della Rai nel 2000 è stato prodotto dai RaiTrade, la controllata che si occupa della distribuzione all’estero dei diritti dello sport, della musica classica e della fiction e del licencing delle produzioni Rai. Tra gli altri eventi, nel 2000, RaiTrade ha ceduto all’estero il campionato di calcio di Serie A e la Coppa Italia, la Coppa Uefa, le partite della nazionale di calcio e il Giro d’Italia; il cartellone della Scala e il Maggio Fiorentino; le fiction Commesse, Un medico in famiglia, Il commissario Montalbano.
Il Sole 24 Ore 18.7.2001

20 anni di MTV
Venti anni fa nasceva a opera di tre intraprendenti businessmen, Robert Pittman, John Sykes e John Lack Mtv, la prima emittente televisiva interamente dedicata alla musica pop e rock, con un palinsesto basato esclusivamente sulla programmazione continuata di videoclip musicali. Mtv raggiunge oggi 140 paesi, in diciassette lingue diverse. Dal 1995 a oggi ha triplicato il proprio fatturato portandolo a 3,04 miliardi di dollari, in venti anni è passata da un milione di telespettatori ai 342 milioni di oggi, prima televisione in assoluto per il pubblico tra i 12 e i 24 anni. In America molti considerano l'emittente del tutto diseducativa, troppo aggressiva e offensiva, troppo legata ad argomenti come sesso e violenza.
La Repubblica 18.7.2001

 

POLITICHE CULTURALI

"Nel mondo l'arte francese non ha più la posizione dominante di un tempo"
Questa è l'opinione di Hubert Védrine, ministro degli esteri del governo francese. Schiacciata dalla presenza ingombrante di USA e Regno Unito, la promozione della cultura francese nel mondo è affidata a l'Association française d'action artistique, che, con mezzi limitati, si occupa degli scambi culturali. In questione è l'efficacia della sua azione e l'efficienza della rete Alliances françaises.
Le Monde 18.7.2001

 

CRONACA

È morto Ted Bernam
Aveva 81 anni. A soli vent'anni, nel 1940, entra alla Disney come disegnatore: vi rimarrà per 45 anni, tutta la sua vita professionale. Il suoi lavori sono Fantasià, il capolavoro del 1940, Bambi, Alice nel Paese delle meraviglie, Lilly e il vagabondo, Peter Pan, le animazioni di Mary Poppins, la Carica dei 101, Winnie Pooh.
Il Messaggero 18.7.2001

 

17.7.2001

ARTI

Finalmente raggiunto un accordo sul droit de suite in Europa
Il mercato dell’arte e il governo del Regno Unito, accettandola a malincuore, sono riusciti a mitigarne gli effetti, eliminando gli aspetti ritenuti più dannosi nel primo testo di legge. In Inghilterra comunque, e questa è una delle conquiste ottenute, il droit de suite verrà applicato a partire dal gennaio 2006, e solo sulle opere di artisti viventi. Ci vorranno altri sei anni prima di renderlo valido anche per gli artisti scomparsi. Paese europeo è stato concesso un periodo così lungo per l’introduzione dell’imposta, un successo per la politica di negoziazione messa in atto dal Governo britannico.
Il Giornale dell'arte 17.7.2001

Beau Monde l'anti-biennale di Santa Fe
Lasciando perdere il modello delle biennali tradizionali, sempre più orientate dalla competizione tra i curatori e le polemiche tra i professionisti del sistema dell'arte, Beau Monde: Toward a Redeemed Cosmopolitanism guarda più a Hollywood che alla cultura europea e a New York, suo avamposto americano. Dei 29 artisti rappresentati, un terzo viene da Los Angeles, mentre gli altri sono europei, sudamericani e giapponesi. Questa biennale parte dal presupposto che L.A. sia il centro propulsore della cultura postmoderna e che il milieu cosmopolita della città causi un segno distintivo nella attuale scena artistica.
Los Angeles Times 17.7.2001

Il sito di Site Santa Fe dove si tiene la biennale, con le schede sugli artisti presenti.

Telemarket acquista il 28,5 per cento di Finarte per 31 miliardi
Giorgio Corbelli, proprietario di Telemarket, il network di aste tv presente in tutta Italia, insieme a Stefano Zorzi, ex amministratore delegato della Finarte, sta conducendo l'operazione per la creazione di polo italiano della case d'aste con un giro d'affari complessivo di 160 miliardi. Corbelli controlla il 65 per cento di Semenzato, 85 miliardi di giro d'affari nel 2000, numero uno italiano del settore.
Repubblica 17.7.2001

 

SPETTACOLO

Poche opportunità per i giovani registi teatrali? Ci pensa Young Vic
Il teatro Young Vic sta cercando di riposizionarsi sul mercato teatrale come palestra per giovani registi. Considerata la mancanza di giovani talenti, Young Vic ha creato lo  Jerwood Young Directors Award e il suo direttore, il regista e commediografo David Lan, ha iniziato una politica per offrire a registi di età compresa tra i 20 e i 30 anni una opportunità di mettersi alla prova. Simili iniziative sono condotte dal Battersea Arts Centre, dal Donmar Warehouse e dal National Theatre Studio con la Direct Action initiative.
The Times 17.7.2001

Pochi spettatori per la trasmissione via Internet del concerto di Elton John
Il concerto si terrà questa sera nel teatro di Efeso, Turchia, davanti a circa 9.000 persone. Lo spettacolo sarà anche trasmesso via Internet da MSN Network di  Microsoft. Gli spettatori virtuali devono acquistare un biglietto a un prezzo compreso tra le 7 e le 10 sterline (21 - 30 mila lire). Le vendite stanno andando tanto male da mettere in forse la trasmissione.
Independent 17.7.2001

 

MEDIA - EDITORIA

A Colonia chiudono i giornali gratuiti
La guerra dei giornali gratuiti a Colonia è terminata. Era iniziata nel dicembre 1999 con il lancio da parte del gruppo norvegese Schibsted, specializzato in questo tipo di prodotto, di 20 Minuten Köln. Immediatamente dopo Springer e DuMont hanno risposto con i loro Köln Extra e Kölner Morgen. Colonia è diventata così l'unica città in Europa ad avere tre quotidiani gratuiti. Troppi. Dopo l'abbandono da parte dei norvegesi, anche gli altri due hanno immediatamente chiuso. Con buona pace degli spazzini, non più impegnati a raccogliere le 400.000 copie distribuite e gettate.
Liberation 17.7.2001

La Lituania paese ospite alla Fiera del libro di Francoforte 2002
Questa occasione permetterà di valorizzare una letteratura finora poco conosciuta, ma di grande tradizione.
Frankfurter Allgemeine Zeitung 17.7.2001

Chi possiede i diritti d'autore per l'ebook?
La querelle tra Random House e RosettaBook è a una svolta. Il giudice ha stabilito che i contratti tra Random House e i suoi autori firmati tra il 1961 e il 1982 non comprendono i diritti per la pubblicazione elettronica. Questo legittima RosettaBooks a pubblicare in forma elettronica quei testi, pubblicati su carta da Random House, dei quali ha acquistato i diritti direttamente dagli autori. Random House è furiosa per questa sentenza, e ha reagito annunciando che pubblicherà le stesse opere in formato elettronico, pur non avendone i diritti.
Inside 17.7.2001

Reality show: quando il troppo stroppierà?
La prossima stagione i reality show trasmessi dai network USA saranno tra 15 e 20: quando il mercato sarà saturo e questo tipo di spettacoli perderà di interesse? La fine non sembra vicina, visto che questi spettacoli fanno molta presa sull'audience sotto i 25 anni e che i network sono molto attenti alle culture giovanili.
The New York Times 17.7.2001 (*)

Niente è lasciato al caso
Le quattro regole d'oro di un reality show sono:

  1. Escogitare situazioni e sfide che causino stress e conflitti tra i partecipanti
  2. Raccogliere migliaia di aspiranti per formare un adeguato gruppo di personalità volatili
  3. Girare migliaia di ore di nastro magnetico
  4. Montare il tutto

Insomma, nulla è più artefatto di un reality show.
Washington Post 17.7.2001

 

POLITICHE CULTURALI

Centralizzazione nella amministrazione dei fondi per la cultura in Inghilterra
La ristrutturazione prevede l'eliminazione degli Arts Council regionali e l'accentramento delle loro funzioni nell'Arts Council of England. La sburocratizzazione comporterà un risparmio di 10 milioni di sterline (30 miliardi di lire) sui costi operativi di 36 milioni di sterline (108 miliardi di lire). I soldi risparmiati saranno utilizzati per il sostegno agli artisti. La riforma comporterà la riduzione di personale negli uffici regionali che passeranno da 210 impiegati a 70 - 80, con il licenziamento di circa 650 persone in totale. Nel 2001 - 2002 l'Arts council of England ha distribuito fondi per 252 milioni d sterline (756 miliardi di lire), cifra che salirà a 337 milioni l'anno successivo (1.011 miliardi di lire).
The Times 17.7.2001

 

BENI CULTURALI

Riaperto dopo 14 anni di restauri il castello di Schleissheim
Nel sontuoso edificio costruito dall'elettore di Baviera nei pressi di Monaco è ospitata una importante collezione di arte barocca.
Frankfurter Allgemeine Zeitung 17.7.2001

Tecnologia e preistoria insieme nella ricostruzione delle grotte di Altamira
Con un investimento di 47 miliardi è stata costruita una copia esatta delle grotte decorate con le pitture preistoriche di Altamira allo scopo di conservare l'originale, danneggiato dalla presenza dei visitatori. Sono attesi 200.000 visitatori all'anno. L'articolo è accompagnato da una interessante documentazione grafica e fotografica.
El Mundo 17.7.2001 

 

CRONACA

Itinerario turistico nei luoghi de La vita è bella
Un percorso guidato per riscoprire angoli della città che hanno fatto da sfondo al film di Benigni «La vita è bella», premio Oscar ’99, è la nuova offerta che il Comune di Arezzo propone ai turisti che potranno rivivere gli otto momenti del film ambientati in città.
Corriere della sera 17.7.2001

 

16.7.2001

ARTI

Iconoclastia protestante in mostra a Strasburgo
Non solo i Talibani hanno distrutto i simboli di una religione avversa. I Protestanti prima di loro avevano fatto altrettanto. La mostra Iconoclasm: the life and death of the medieval image documenta la distruzione di immagini regligiose ad opera dei riformatori tra il 1520 e il 1620.
The Art Newspaper 16.7.2001

Fusione in vista tra Phillips e Bonhams & Brooks
Louis Vuiton Moet Hennessy (LVMH) ha confermato la fusione della casa d'aste Phillips - terza al mondo per dimensioni - con Bonhams & Brooks - la numero quattro. Nel frattempo, continuano le voci riguardo all'intenzione di Bernard Arnault, proprietario di LVMH, di acquistare Sotheby's.
The Art Newspaper 16.7.2001

 

SPETTACOLO

Menotti e comune di Spoleto continuano a litigare
Festival di Spoleto si è quasi autofinanziato con il botteghino. «Abbiamo triplicato il pubblico, gli incassi sono aumentati di un miliardo e mezzo», dice Francis Menotti. Ma perché litigate così col sindaco? "Perché loro vogliono comandare e questo non è possibile."
Corriere della sera 16.7.2001

La Kirov Opera ha bisogno di riposo
Gli spettacoli della compagnia del teatro Kirov dati a Londra sono stati al di sotto delle aspettative, e sono fioccate le recensioni negative. Come mai? Presto detto. La compagnia aveva dato uno spettacolo a San Pietroburgo sabato, aveva viaggiato domenica e dopo aver provato lunedì, aveva iniziato una serie di 11 spettacoli. Troppo.
Electronic Telegraph 16.7.2001

La danza si spiega per essere più vicina al pubblico
La danza è una forma artistica basata sulla metafora espressa attraverso il movimento e il gesto che, al contrario della parola, non hanno significati codificati, ma evocano emozioni. Questa caratteristica, a differenza della musica, la fa essere provocatoriamente vicina alla narrativa. Dunque la natura della danza ha indirizzato verso la necessità di educare il pubblico, per essergli più vicina. Così anche le compagnie di danza hanno iniziato ad affinare i propri strumenti di marketing non solo con le note ai programmi di sala, ma con conversazioni prima e dopo lo spettacolo o website. "La danza si spiega da sé - dice Eliot Feld della compagnia Ballet Tech - ma il pubblico vuole qualcosa che lo aiuti a pensare."
The New York Times 16.7.2001 (*)

Un esempio: le pre-show e le post-show Pillow Talks organizzate in occasione del in occasione del Jacob's Pillow Dance Festival che si tiene da giugno ad agosto nelle Berkshire hills del Massachusetts occidentale.

 

POLITICHE CULTURALI

Internet e censura: l'Australia decide di filtrare i siti contrari alle leggi nazionali
L'Australia è il solo paese occidentale ad aver legiferato per tentare di filtrare la rete eliminando tutto "il materiale illegale, altamente offensivo o pericoloso per i bambini." La legge vieta esplicitamente le forme più violente di pornografia, la pedofilia, la zoofilia, l'incitazione all'uso delle droghe e al crimine. Contro la legge sono insorti i difensori delle libertà pubbliche. "Fino a quando il primo emendamento garantisce la libertà di espressione negli Stati Uniti, la censura sarà impossibile in Australia e in tutto il mondo anglofono" sostiene Irene Graham, di una associazione di internauti.
Liberation 16.7.2001

 

BENI CULTURALI

"Il problema con i restauri in Italia è che sono sponsorizzati dalle aziende"
Lo afferma James Beck, professore di Art History alla Columbia University, che nei mesi scorsi si era opposto, insieme a molti altri studiosi, al restauro dell'Adorazione dei Magi di Leonardo da Vinci esposta agli Uffizi. Prosegue Beck: "Le aziende che finanziano i restauri vogliono essere associate ai lavori di grandi artisti. Così a volte c'è la tendenza a destinare dei fondi per eseguire in tutta fretta dei restauri che non sono necessari." Antonio Paolucci, il sovrintendente responsabile per il restauro, dopo le proteste internazionali, ha deciso di organizzare un simposio per la discussione dei risultati di una prima esplorazione diagnostica del dipinto, allo scopo di acquisire i pareri di studiosi ed esperti prima di decidere sul da farsi. Questa fase dei lavori è stata sponsorizzata da Nestlé Italia.
The Art Newspaper 16.7.2001

 

MUSEI

I musei civici di Venezia in attivo
Caso più unico che raro, almeno in Italia, le entrate dei musei civici di Venezia hanno raggiunto i quattordici miliardi e trecento milioni, le uscite i dieci miliardi e novecento milioni. L'avanzo è di tre miliardi e quattrocento milioni.
La Repubblica 16.7.2001

Il Museum of the Americas apre su Internet
Il Museum of the Americas è prima un website che un museo reale, che sarà aperto, si spera, a Washington nel 2004. Al momento, la Museum of the Americas Foundation ha raccolto in un anno 15 milioni di dollari, abbastanza ma ancora molto lontani dai 250 che sono necessari per la costruzione del museo. Il sito in 4 lingue - inglese, francese, spagnolo e portoghese - presenta una anteprima delle collezioni, e costituisce un unico punto di accesso a circa 300 musei di 35 nazioni che prima era scollegati tra loro.
Washington Post 16.7.201

Il sito di MuseAmericas.

 

ARCHITETTURA

Turning Torso di Santiago Calatrava in costruzione a Malmö
L'edificio, alto 186 metri, è il più audace progettato dall'architetto catalano. La costruzione è stata commissionata da HSB, la maggiore cooperativa edilizia svedese, e conterrà circa 130 appartamenti di superficie compresa tra i 65 e i 390 mq.
El Pais 16.7.2001

Il Canadian Centre for Architecture di Montreal acquista l'archivio di Sir Jim Stirling
Gli archivi di Sir Jim Stirling, uno dei più importanti architetti inglesi del dopoguerra morto nel 1992, sono stati acquistati per circa 1 milione di sterline (3 miliardi di lire). Dopo questa vendita, si guarda con preoccupazione alla futura sorte degli archivi di Richard Rogers e Norman Foster.
Independent 16.7.2001

 

CRONACA

Per ragioni di sicurezza niente Love Parade a Newcastle 
La manifestazione avrebbe raccolto 250.000 amanti della club culture.
BBC New 16.7.2001

 

 

(*) Gli articoli del New York Times sono disponibili registrandosi gratuitamente.

 
torna all' inizio della pagina
per saperne di più