Le segnalazioni del 25 giugno - 1 luglio 2001

Torna all'archivio 2001

1.7.2001

ARTI

Copertine in mostra
Le copertine degli LP sono state sia una forma di espressione artistica che il termometro dei gusti di un'epoca. La mostra The LP Show alla galleria Exit Art a SoHo New York ne espone 2.500 scelte tra le più significative.
The New York Times 1.7.2001 (*)

 

CINEMA

Time nomina Ang Lee miglior regista americano
Nato a Taiwan ma residente negli Stati Uniti da 20 anni, è stato regista di Crouching Tiger, Sense and Sensibility, The Ice Storm e Ride With The Devil. "Lee - ha scritto Time - prova ciò che è sempre stato vero: il cinema americano è alimentato dall'arte degli stranieri."
BBCNews 1.7.2001

 

POLITICHE CULTURALI

Quale arte deve essere finanziata con il denaro pubblico?
Sempre più aspra negli USA la battaglia sul finanziamento pubblico alle arti, che avviene attraverso il National Endowment for the Arts. Da una parte gli artisti che contestano la diminuzione del sostegno alla ricerca e all'avanguardia, dall'atra politici conservatori i quali  indirizzano i finanziamenti verso iniziative che esprimano i valori della famiglia e la difesa della morale. Questa tendenza sta provocando un progressivo allontanamento degli artisti dalle forme di finanziamento pubblico, con conseguenze che saranno valutabili solo nel tempo.
Boston Globe 1.7.2001

Attori, giornalisti e fotografi rivendicano la loro fetta di diritti per la distribuzione online
Ciò che entra in sofferenza è la cessione dei diritti di proprietà intellettuale. Artisti, professionisti e creativi rivendicano diritti di riconoscimento d'identità e monetari, risvegliandosi da un torpore in cui stavano iniziando a perdere parte dei propri diritti a favore dei distributori. E ognuno vuole la sua fetta di torta, anche quando non si capisce bene che dimensioni abbia questa torta.
Il Manifesto 1.7.2001

 

CRONACA

Morto il sassofonista Joe Henderson
Vincitore di quattro Grammy, aveva cessato di suonare in pubblico circa un anno fa a causa delle sua precarie condizioni di salute.
The New York Times 1.7.2001 (*)

 

30.6.2001

SPETTACOLO

In Francia bagarre per la distribuzione dei diritti d'autore
Le due società di gestione dei diritti degli interpreti, Adami et Spedidam, e la Société des auteurs, compositeurs et éditeurs de musique sono accusate di poca trasparenza nella gestione dei proventi dei diritti e della tassa sui supporti vergini, che hanno avuto un forte aumento tanto che si prevede un gettito di 152 milioni di euro per il 2002. Una cifra che ha suscitato molti appetiti e che ha spinto il Parlamento a discutere una modifica della legge attuale. Tuttavia un emendamento che imponeva una maggiore trasparenza della distribuzione dei proventi è sparito dalla redazione finale della proposta.
Le Monde 30.6.2001

Niente star in scena? Biglietto scontato
Martine McCutcheon, star televisiva britannica, è la protagonista di My Fair Lady, in scena al National Theatre. L'attrice ha complessivamente recitato solo in 63 repliche, mentre le sue sostitute lo hanno fatto in 70. Il pubblico si lamenta e chiede lo sconto.
Independent 30.6.2001

Napster col filtro
Il nuovo software dotato di filtro per i brani coperti da copyright, necessario per accedere alla rete degli scambisti d file musicali, ha fatto crollare gli utenti da una mdia di 1.57 milioni di febbraio a 320mila mercoledì scorso. I dati sono stati resi pubblici da Webnoize, un'impresa specializzata in ricerche sulla musica on line, anche che gli utenti del beta 10.3 non avevano a propria disposizione che una media di 1,5 file musicali gratuiti, contro i 220 di febbraio (prima che la scure della legge si abbattesse sul sito) e contro i 21 della fine di maggio.
L'Unità 30.6.2001

Sir Simon Rattle vicino alla firma del contratto con la città di Berlino per la direzione dei Berliner Philharmoniker
La decisione del maestro dopo che i politici berlinesi hanno assicurato i finanziamenti che egli aveva chiesto.
Guardian 30.6.2001

 

POLITICHE CULTURALI

Cementificio minaccia la Hudson Valley
La valle dell'Hudson, a nord di New York, è stata la culla dell'industrializzazione americana, ma negli ultimi anni si è trasformata in un luogo turistico famoso per la bellezza dei suoi paesaggi naturali e per la vita artistica. Il nuovo impianto per la produzione del cemento metterebbe a repentaglio questo milieu, senza procurare vantaggi consistenti all'occupazione. Grandi polemiche tra gli abitanti.
The New York Times 30.6.2001 (*)

 

CRONACA

L'aeroporto di Liverpool dedicato a John Lennon
Il nome di John Lennon si aggiunge dunque a quelli di John F Kennedy, Fiorello LaGuardia and Charles de Gaulle.
Guardian 30.6.2001

 

29.6.2001

ARTE

Impennata dei prezzi alle aste di artisti contemporanei tenute a Londra
Le aste di Christie's e Sotheby's tenute il 27 giugno hanno registrato un forte aumento dei prezzi di vendita di molti giovai artisti. Tra le star della vendita, il cavallo sospeso di Maurizio Cattelan intitolato La ballata di Trotsky, venduto per quasi 2 miliardi di lire.
Artnet Magazine 29.6.2001

 

SPETTACOLO

A Broadway ritornano gli anni 30
Se l'anno passato era stato caratterizzato da show nei quali spiccava la danza sperimentale, negli spettacoli del 2001 sembra di essere ritornati ai tempi di Fred Astaire: anche se aggiornati ai gusto odierno, gli spettacoli come The Producers, 42nd Street e Follies fanno grande sfoggio di tip-tap e ballerine-coriste.
The New York Times 29.6.2001 (*)

 

CINEMA

Alvaro "Pierino" Vitali  alla riscossa di nuovo sul set
Protagonista della commedia italiana degli anni Settanta, Alvaro Vitali dice di sé: "A me m’hanno rovinato le imitazioni."
La Stampa 29.6.2001

 

EDITORIA

Dopo 27 anni della solita minestra Pivot lascia il video
Questa sera su France 2 Bernard Pivot presenta l'ultima puntata di Bouillon de culture intitolata Dernier inventaire avant fermeture définitive. Chiude una trasmissione capostipite della divulgazione culturale in tv.
Liberation 29.6.2001

James Lipton ospite dell'ultima puntata di Bouillon de culture
Tra i più noti anchorman della televisione americana, Lipton ha confessato Jack Lemmon e Sean Penn, fatto tremare Harrison ford e piangere Spike Lee nella sua trasmissione Inside the Actors Studio. Francofono e francofilo, James Lipton non ammette che un modello: Bernard Pivot.
Le Monde 28.6.2001

 

BENI CULTURALI

Caso Ara Pacis: Meier stupefatto
Le uscite di Vittorio Sgarbi e le indecisioni riguardo alle soluzioni per la conservazione dell'Ara Pacis provocano lo stupore di Richard Meier, l'architetto incaricato di progettare l'edificio per contenere il monumento, e le ironie del giornalista del New York Times sul  ruolo nella decisione finale del ministro Urbani e del suo torrenziale sottosegretario.
The New York Times 29.6.2001 (*)

Nella Cappella degli Scrovegni si prepara il cantiere per il restauro degli affreschi di Giotto
Resi idonei ambiente e muri, è iniziato il restauro degli affreschi  di Giotto che, grazie a interventi, studi e indagini preliminari, nonché alla disponibilità  di tutto il denaro necessario (3,5 miliardi), richiederà soltanto un anno
Il Giornale dell'arte 29.6.2001

Concluso dopo più di 20 anni il restauro di Ca' Rezzonico
Si è conclusa felicemente, con la completa riapertura il 29 giugno, la lunga vicenda del restauro di Ca’ Rezzonico, sede del Museo del Settecento veneziano, iniziata oltre 20 anni fa, nel 1979, quando il Comune di Venezia affidò all’architetto Giorgio Bellavitis l’incarico di redigere un progetto di restauro.
Il Giornale dell'arte 29.6.2001

 

28.6.2001

ARTI

Ieri prima asta di Sotheby's a Parigi
Prima vendita all'asta A Parigi organizzata dalla casa fondata nel 1744.
Liberation 28.6.2001

Dall'archivio di DiArte
Il tribunale di Parigi blocca l'asta di Sotheby's
Liberation  23.6.2001

 

SPETTACOLO

La Santa di Bleecker Street di Gian Carlo Menotti apre il 44esimo Festival di Spoleto
Menotti, che col libretto vinse il Pulitzer, propone l'opera per la prima volta in Italia nell’originale lingua inglese. Nel 1954 andò in scena per 100 serate consecutive a Broadway. Nel ’55 La Santa raggiunse La Scala, «e i critici che non mi volevano bene scrissero che la Little Italy che fa da sfondo era di mia fantasia, non esisteva. Invece io la ricordo bene». Poi l’oblio, ma salire e scendere «è nel destino dei compositori».
Corriere della sera 28.6.2001

In Germania tassati i masterizzatori di CD
La potente lobby tedesca dei difensori del diritto d'autore ha messo a segno un importante punto a suo favore: il tribunale di Stoccarda ha imposto alla Hewlett-Packard di pagare una tassa sui masterizzatori di compact disk, supponendo che essi siano usati per duplicare i CD musicali. HP si è opposta alla decisione che rischia di creare una reazione a catena in Francia ed Italia, dove ugualmente si sta pensando di tassare l'hardware.
BBCNews 28.6.2001

Biglietti V.I.P. per il concerto di Madonna vanno a ruba
I biglietti V.I.P. per i concerti di Madonna costano 450 dollari (900.000 lire) - 200 dollari più del normale - e comprendono, oltre ad un posto nelle file migliori, anche un party prima dello spettacolo, al quale l'artista non partecipa. Nonostante l'alto costo, questo tipo di biglietti sono andati subito esauriti: sembra che chi li acquista non sia tanto interessato alla festa, quanto ad assicurarsi un posto in buona posizione ad un prezzo ragionevole rispetto alle richieste dei bagarini, che a volte sono del tipo in natura.
The New York Times 28.6.2001 (*)

 

EDITORIA

Il 28 giungo 1751 uscì il primo volume dell'Encyclopédie
"La più grande impresa editoriale del secolo doveva uscire, col primo volume, il 28 giugno 1751: sono oggi duecentocinquant'anni che è un bestseller. In quei mesi febbrili, vennero a Diderot una serie di guai dalle donne...."
La Repubblica 28.6.2001

Il tribunale decide della legittimità del seguito dei Miserabili
François Cérésa, autore di Cosette ou le temps des illusions, e l'editore Plon sono stati citati in tribunale dagli eredi di Hugo per violazione dei diritti morali. Il caso nasce dall'utilizzo dei personaggio di Javert, resuscitato nel sequel e trasformato in un uomo buono.
Le Monde 28.6.2001

Harry Potter fa una magia per Bloomsbury
Bloomsbury, l'editore delle avventure del popolare giovane mago, ha annunciato di aspettarsi nella prima metà del 2001 risultati sostanzialmente migliori di quelli, già buoni, dello scorso anno. La casa editrice ha inoltre annunciato l'intenzione di creare una divisione americana dedicata ai libri per ragazzi.
Financial Times 28.6.2001

La guerra dei dizionari
Uscirà il prossimo mese il nuovo dizionario della lingua inglese pubblicato - in un volume di 1.728 pagine - da Microsoft: Microsoft Encarta College Dictionary. Random House, Merriam-Webster and American Heritage, gli editori dei dizionari tradizionalmente riconosciuti dal mondo accademico si preparano all'attacco: non si tratta solo di un problema di punti di vista sulla filologia, la lessicografia o l'ortografia, ma in palio c'è il ricco mercato degli studenti, insegnati e degli office workers. E intanto i dizionari online avanzano.
Washington Post 28.6.2001

 

POLITICHE CULTURALI

Urbanistica di rito ambrosiano
A Milano, architetti ed ingegneri a convegno si chiedono se, a partire da ora, con la Legge Regionale lombarda n.1 del 2001 e il Documento di Inquadramento delle politiche urbanistiche comunali, l'urbanistica non diventi una sorta di gigantesco fai da te, dove nessuno progetta più nulla nell'interesse generale della città e dei cittadini, un Eden mai sperato per operatori immobiliari finalmente liberi di fare come loro aggrada meglio.
La Repubblica 28.6.2001

"Penso che siano essenziali tutte le cose che si credono inutili: l'amore, la poesia, la musica"
Così Georges Frêche, sindaco socialista di Montpellier da 25 anni, artefice della  politica culturale della città, che destina una parte sostanziosa del suo bilancio alle arti, strumento per offrire una immagine dinamica del luogo. Montpellier è sede di uno dei più importanti festival di danza europei, iniziato il 28 giugno con la partecipazione di Merce Cunningham, Bill T. Jones et Karine Saporta. Perché la danza? Risponde Frêche: "La danza? Non ne sapevo nulla. Allora ho commissionato uno studio di marketing. Nello stesso momento stavo riorganizzando l'orchestra e l'opera, e cercavo qualcosa che non fosse troppo caro. La danza moderna era la soluzione migliore. Al ministero della cultura mi hanno suggerito il nome di Dominique Bagoue: per lui ho creato il centre chorégraphique."
Le Monde 28.6.2001

Il sito di Montpellier Danse.

Nuovo centro per l'arte contemporanea a Gateshead
Il Baltic centre cercherà di migliorare l'immagine di basso livello di Gateshead - città situata sulla riva sud della foce del fiume Tyne, di fronte a Newcastle - quale era stata presentata nel 1971 dal film con Michael Caine film Get Carter. L'investimento previsto è di 46 milioni di sterline (150 miliardi di lire).
Independent 28.6.2001

Il Baltic Centre fa parte di un grosso progetto di sviluppo per il quale sono stati investiti 250 milioni di sterline (750 miliardi di lire) chiamato Gateshead Quays.

Parte nel New England la Creative Economy Initiative per sostenere l'occupazione nel settore delle arti
Grazie all'iniziativa del New England Council, una azienda fondata 76 anni fa per lo sviluppo economico della regione, e avvalendosi della consulenza di Keith Lockhart, direttore della Boston Pops Orchestra, nel New England si cercherà di sviluppare le industrie culturali quali in cinema, il design e, più in generale, tutte quelle collegate con le arti. Una ricerca ha messo in evidenza che attualmente le industrie culturali e le organizzazioni culturali non profit impiegano nella regione 247.000 persone, pari al 3.5% della forza lavoro, più del settore high tech e dell'assistenza sanitaria. Nel 1998, il turismo culturale ha generato entrate per 6.65 miliardi di dollari.
Boston Herald 28.6.2001

La descrizione della Creative Economy Initiative dal sito della New England Foundation for the Arts.

 

BENI CULTURALI

La Mémoire du monde si arricchirà di nuovi archivi: la decisone sarà presa in questi giorni in Corea
Il progetto Mémoire du monde è nato sotto l'egida dell'Unesco per raccogliere in forma digitale il patrimonio documentario dell'umanità. L'iniziativa è nata nel 1992, in analogia con World Heritage per la salvaguardia del patrimonio monumentale e naturale . Un comitato di esperti dovrà scegliere tra 47 collezioni candidate da 26 paesi. In lizza anche l'archivio storico della RAI, il giornale di bordo dell'Endeavour di James Cook e l'archivio di Goethe.
Liberation 28.6.2001 

Il sito del progetto con la lista degli archivi inseriti finora nel progetto, dalla quale si evince l'assenza di quelli italiani.

Mémoire du Monde. Préserver Notre Patrimoine Documentaire
Presentazione del progetto di Abdelaziz Abid, della Division de l'information et de l'informatique di Unesco, alla 64esima Conferenza generale della IFLA, International Federation of Library Associations and Institutions, tenutasi nel 1998.

 

ARCHITETTURA

Groupies dell'architettura scatenati a New York
La contemporanea presenza di una mostra su Frank Gehry al Guggenheim e delle mostre su Miles van der Rohe al Museum of Modern Art e al Whitney Museum ha fatto di New York il centro per gli appassionati di architettura.
Boston Globe 28.6.2001

Mies superstar
Grande mostra su Mies van der Rohe in contemporanea al Museum of Modern Art ("Mies in Berlin," June 21-Sept. 11, 2001) e al  Whitney Museum ("Mies in America," June 21-Sept. 23, 2001).
Artnet.com Magazine 25.6.2001

Il sito web della mostra è una monografia su Mies van der Rohe  molto completa, ma senza una connessione veloce costringe ad attese snervanti.

Qui potete trovare il sito della mostra su Frank Gehry.

 

CRONACA

Jack Lemmon muore a 76 anni
È stato uno dei grandissimi di Hollywood. Vinse due Oscar per Salvate la tigre di John Avildsen (1973) e, come migliore attore non protagonista, per La nave matta del signor Roberts di John Ford (1955).
The New York Times 28.6.2001 (*)

I troll piangono Tove Jansson
Tove Jansson, 86 anni, è morta ieri a Helsinki. È stata la creatrice della serie di libri per ragazzi che aveva per protagonista la famiglia di troll chiamata Moomin. I suoi libri sono stati tradotti in 34 lingue.
Independent 28.6.2001

Elisabeth Schwarzkopf, 85 anni, è una diva che ha molto da raccontare
La Schwarzkopf ha lavorato con Wilhelm Furtwängler, Otto Klemperer, Bruno Walter, George Szell, Josef Krips, il giovane Herbert von Karajan, perfino con Igor Stravinsky e con pianisti come Walter Gieseking e Morton Gould. Nella sua idea, l'arte ha poco a che fare con il talento naturale o con il genio. L'arte è, a suo dire, artificio e richiede per esistere molto entusiasmo, intelligenza e duro lavoro.
Frankfurter Allgemeine Zeitung 28.6.2001

 

27.6.2001

SPETTACOLO

Up the Feeder, Down the Mouth and Back Again
Up the Feeder
è la rappresentazione teatrale della storia di Bristol e del suo porto. La commedia, originariamente rappresentata al Theatre Royal quattro anni fa, è stata ora allestita utilizzando come scenografia il porto stesso, oggetto negli anni scorsi di un progetto di rigenerazione che lo ha trasformato nel centro culturale della città. L'intento è di mantenere viva la memoria ragione d'essere originaria del luogo.
Independent 27.6.2001 

Aimster impara la lezione da Napster e vince il primo round con la RIAA
Aimster è un sistema di scambio di file che utilizza l'instant messenger di AOL. La Recording Industry Association of America - RIAA - ha subito scatenato i suoi legali contro la società che lo gestisce chiedendone la chiusura. Aimster però, con mossa furba, aveva precedentemente chiesto e ottenuto deal tribunale una dichiarazione riguardo al fatto che il sistema non viola la legge sul diritto d'autore. Forte di questo precedente, il giudice ha rigettato l'accusa della RIAA. Aimster sostiene che il suo sistema è una rete criptata a carattere privato il cui controllo violerebbe la privacy dei cittadini.
Liberation 27.6.2001

Alexander Vedernikov probabile prossimo direttore del Bolshoi
La nomina a del giovane direttore d'orchestra al posto di direttore del teatro moscovita è attesa per la settimana prossima.
BBCNews 27.6.2001

Stop a sesso e violenza negli spettacoli per ragazzi. Forse
Disney, MGM/United Artists e Columbia TriStar hanno usato i ragazzi per testare i loro film più volenti prima dell'uscita ed è un fatto che la pubblicità di film e videogiochi violenti è destinata anche a loro. Questo ha spinto numerosi parlamentari USA a proporre una legge per contrastare il fenomeno. Ma non è assolutamente detto che ce la facciano: l'industria dell'intrattenimento è molto influente sui politici. Secondo il Center for Responsive Politics, una watchdog organization, i versamenti di queste aziende per la campagna elettorale dei politici federali sono stati di 13.7 milioni di dollari (28 miliardi di lire), più delle aziende petrolifere, farmaceutiche e delle banche.
The New York Times 27.6.2001 (*)

Dall'archivio di DiArte
Venti di censura in USA
Washington Post 21.6.2001

 

CINEMA

Approvata la nuova legge per il sostegno al cinema spagnolo
La legge prevede aiuti ai film in funzione del loro incasso, l'obbligo per le sale di programmare 1 giorno di film comunitari ogni 3 di film di paesi terzi, e obbliga le televisioni ad investire il 5% del loro fatturato in produzione audiovisiva, riservandone una quota a quella nelle diverse lingue nazionali.
El Mundo 27.6.2001

In crisi l'animazione tradizionale, mentre i grossi investimenti e la sperimentazione sono nel settore digitale
Sugli schermi americani debutta l'atteso cartoon della major di Topolino, la storia di Atlantide, ma il film non ottiene il successo previsto, mentre l'opera in digitale dell'avversaria Dreamworks, Shrek, continua la sua corsa. Il cinema d'animazione tradizionale è in crisi: la Fox ha chiuso il suo dipartimento e la Warner ha interrotto per ora la produzione di cartoni animati. 

Il Manifesto 27.6.2001

 

EDITORIA

Nasce Magazzini Salani, primo esempio in Italia di merchandising fatto direttamente da una casa editrice
"Partiremo subito con una linea di t-shirt, con le ironiche citazioni tratte da Un anno di Gloria, il romanzo della single Alessandra Casella" dice Luigi Spagnol, presidente della nuova società. Seguiranno accessori, gadget per bambini e non, tratti dai titoli (e dalle illustrazioni) più significativi e amati del catalogo Salani che vanta autori come Roal Dahl, Jacqueline Wilson, Luis Sepulveda, Jostein Gaarder e Roddy Doyle, e naturalmente un personaggio mitico come Harry Potter.
Il Messaggero 27.6.2001

 

BENI CULTURALI

1.500 edifici monumentali a rischio ma English Heritage non può proteggerli
English Heritage - l'equivalente della nostra sovrintendenza - ha classificato "a rischio" 1.500 edifici storici. Tuttavia i fondi a sua disposizione sono molto al di sotto delle necessità perché sempre più denaro viene assorbito dai progetti di rigenerazione urbana. Nel 2000, i fondi a disposizione per il mantenimento dei circa 100 edifici allora considerati a rischio ammontavano a 5.7 milioni di sterline, contro i circa 400 stimati necessari.
Independent 27.6.2001

 

CRONACA

È morta Lalla Romano
La scrittrice aveva 95 anni.Con Lalla Romano, morta ieri nella sua casa milanese, se ne va non solo una scrittrice ma soprattutto uno dei testimoni del secolo passato.
Il Sole 24 Ore.com 27.6.2001

 

26.6.2001

ARTI

Biennale di Venezia: sarebbe stato meglio stare a casa
Questo il lapidario giudizio dei Sarah Milroy che così prosegue recensendo la mostra: "Il curatore Harald Szeemann ha cercato di mettere insieme i migliori artisti contemporanei di tutto il mondo. Ma sarebbe inadeguato affermare che i risultati siano ben amalgamati. Vagando per i chilometri di installazioni video povere di contenuto, che sembrano essere spuntate come funghi dopo la pioggia mi sono ritrovata a pensare con ammirazione alla qualità del pensiero e alla disciplina intellettuale che c'è dietro molte mostre canadesi e all'arte contemporanea canadese."
Globe and mail 26.6.2001

Biennale di Lione senza baricentro
I curatori della Biennale, Thierry Raspail e Thierry Prat, hanno l'abitudine di delegare la loro funzione a degli invitati, che per l'edizione 2001 sono stati sette: Anne Bertrand per la fotografia, Yvane Chapuis per la danza, Laurence Dreyfus per il video, Jean-Marc  Chapoulie per il cinema, Klaus Hersche per lo spettacolo dal vivo, Richard Robert per la musica e infine Guy Walter per la letteratura. Il risultato di questa frammentazione è che la mostra non ha trovato un asse attorno al quale ruotare, e gli accostamenti delle diverse discipline sono spesso sorprendenti perché la loro coabitazione produce un curioso principio di equivalenza: ad esempio tutta la danza è arte plastica, e viceversa tutta l'arte plastica e danza.
Liberation 26.6.2001

Matinée sur la Seine di Monet venduto per 10 miliardi
Ricca asta di impressionisti da Christie's a Londra. Le vendite totali sono ammontate a 33.3 milioni di sterline (100 miliardi di lire), un record negli ultimi 10 anni.
BBCNews 26.6.2001

Saranno divisi i proventi della vendita di Au parc Monceau di Monet
Con un accordo senza precedenti, l'attuale proprietario del quadro, che andrà all'asta da Sotheby's, dividerà i proventi della vendita con gli eredi del proprietario al quale esso  fu sequestrato dai nazisti nel 1935.
El Pais 26.6.2001

I covoni di Monet venduti per 30 miliardi
Haystacks: Last Rays of the Sun è stato venduto da Sotheby's per 10 milioni di sterline.
BBCNews 26.6.2001

 

SPETTACOLO

19 commedie di Bekett in televisione ma a lui non sarebbe piaciuto
La prima volta che Samuel Beckett ha visto Aspettando Godot alla televisione nel 1961 si è messo le mani nei capelli dicendo: "Grazie per aver fatto questo per me. Ma, sapete, non funziona bene in televisione!" Channel 4 sta per mettere in onda 19 sue commedie al cui allestimento hanno collaborato anche Damien Hirst e Antony Monghella.
Electronic Telegraph 26.6.2001

150 etichette indipendenti si accordano con Napster
Le etichette, che hanno sotto contratto artisti come Stereophonics, Moby, Ash, Paul Oakenfold, Underworld e Tom Jones, hanno firmato un contratto per la distribuzione attraverso Napster, agiungendosi alla major BMG, EMI e AOL Time Warner. Questo è un ulteriore tentativo di Napster di assicurarsi il futuro, dopo che il tribunale ha nuovamente ordinato la chiusura effettiva del servizio di scambio file.
BBCNews 26.6.2001

 

CINEMA

Nella stagione estiva 2001 il cinema francese cede il passo a Hollywood
Al debutto della stagione cinematografica estiva, il cinema francese sembra non essere in grado di fronteggiare ad armi pari le uscite di Hollywood, la cui quota di mercato tra il 2000 e il 2001 è caduta dal 62% al 42%.
Le Monde 26.6.2001

Figuraccia di Sony? Ma per carità! È così che va il mondo!
Sony sotto pressione dopo la scoperta di un falso critico cinematografico benevolo con le sue produzioni e di false interviste a falsi spettatori dei suoi film. I giapponesi, colpiti nell'onore, faranno karakiri? No, a Hollywood non importa essere disonesti nel marketing, ma ciò che conta è essere il numero 1 e raggiungere gli obiettivi del bilancio quadrimestrale. L'articolo offre a Sony anche qualche consiglio per togliersi dall'impaccio.
Los Angeles Times 26.6.2001

Dall'archivio di DiArte:
Sony ammette di aver usato i suoi impiegati per false interviste
Los Angeles Times 16.6.2001

Sony si inventa il critico perfetto: quello che dà 5 stelle a tutti i suoi film
Corriere della sera 5.6.2001

 

MEDIA

La7 parte con il 13% di share grazie alla festa per lo scudetto della Roma
Scatto da centometrista per la neonata La7 grazie a Venditti e a Sabrina Ferilli. Lo staff della televisione esulta, i concorrenti digrignano i denti.
Corriere della sera 26.6.2001

Illegittimo il no dell'Autorità delle telecomunicazioni alla fusione TMC - SEAT
Il no dell'Autorità delle Telecomunicazioni alle nozze tra Seat e Tmc è illegittimo, «stante la non perdurante operatività del divieto normativo sul quale è fondato l'unico motivo a sostegno del diniego», ossia la norma della legge Maccanico che vieta ad un concessionario pubblico di Tlc di acquisire tv. La norma, in un mercato liberalizzato, rischia di essere incostituzionale.
La Stampa 26.6.2001

Per fortuna che c'è Artsworld
Se un marziano dovesse capire gli interessi degli inglesi dai programmi televisivi, ne dedurrebbe che la maggior parte delle persone sono interessate ad argomenti quali il giardinaggio, la cucina, tennis. Nulla gli farebbe sospettare l'esistenza di personaggi come Shakespeare, Mozart, Van Gogh o Dostoevsky. Tuttavia i frequentatori dei teatri sono più dei quelli degli stadi di calcio. Lo sanno i programmatori dei palinsesti della tv terrestre? Per gli assetati d'arte, non resta che vedere il canale satellitare Artsworld, che tuttavia propone solo 5 ore di programmi al giorno, e per lo più materiale di repertorio.
Guardian 26.6.2001

 

EDITORIA

I giornalisti freelance ottengono il riconoscimento dei diritti per gli articoli contenuti nei database
La Corte suprema degli Stati Uniti ha riconosciuto che devono essere pagati separatamente agli autori freelance i diritti per gli articoli pubblicati in forma elettronica  nei database degli archivi dei giornali. Molti quotidiani, tra cui il New York Times, rischiano di dover pagare cifre consistenti agli autori e minacciano di togliere dagli archivi tutti gli articoli dei collaboratori. La sentenza apre un problema di grande rilevanza perché attribuisce alla pubblicazione elettronica una natura che esula dal diritto d'autore collettivo posseduto dall'editore, che gli consente ad esempio di ripubblicare il giornale in microfilm. Fino a questo momento, gli editori avevano considerato la ripubblicazione degli arretrati dei giornali in forma elettronica come una versione più sofisticata di archiviazione delle loro edizioni.
The New York Times 26.6.2001 (*)

 

POLITICHE CULTURALI

La caduta della città di Berlino
A dodici anni di distanza da quando è diventata capitale, Berlino conta ancora i suoi vecchi tre milioni e mezzo di abitanti, in una superficie che è quasi il doppio di quella di Roma, e di tutte le migliaia di metri quadri adibite ad ufficio, la maggior parte sono ancora vuote. La gestione clientelare e incosciente che ha portato alla bancarotta e alla caduta della coalizione (a settembre ci saranno le nuove elezioni, nel frattempo c'è un sindaco ad interim ) costringe oggi la città a spegnere le luci, a togliere l'acqua alle fontane, a interrompere la riparazione di strade e scuole, a bloccare i finanziamenti di programmi culturali e a chiudere importanti istituzioni, come il "Theather des Westens" o lo "Schiller Theater", sul cui destino si sta decidendo in questi giorni.
La Stampa 26.6.2001

 

BENI CULTURALI

La morte di Venezia
"Anche se migliaia e migliaia di persone si accalcano nelle sue calli, se mostre e festival internazionali si susseguono, se Ca' Foscari è frequentata da studenti che arrivano da mezza Italia, Venezia è ormai una città morta, «una città per turisti e amanti anziani», come anticipò Montale. Restano gli addetti al più bel museo del mondo: albergatori, ristoratori, motoscafisti, gondolieri, funzionari. Più un gruppetto di intellettuali e professionisti, patetici testimoni della decadenza inarrestabile. Il numero degli abitanti fissi si è dimezzato in poco tempo (ora sono circa 70.000, come in un paesotto di provincia), si contano al giorno più defunti che neonati, le botteghe tradizionali sono quasi scomparse, sostituite da negozi di maschere, di souvenir, di alta moda, di antiquariato più o meno fasullo."
La Repubblica 26.6.2001

 

MUSEI

Il museo del terzo millennio secondo Eco esporrà una sola opera
In una conferenza tenuta al Guggenheim di Bilbao, Umberto Eco si è espresso circa il futuro del museo. Secondo lui, il museo smetterà la pratica onnivora che lo ha caratterizzato finora, per dedicarsi alla presentazione ed interpretazione di una sola opera, offrendola ai suoi visitatori anche in copia per permetterne una  visione serena, senza il pigia pigia di chi paga un tributo al feticismo dell'originale.
El Pais 26.6.2001

A Berlino riapre la Alte Nationalgalerie ma è vuota
Primo museo della Museumsinsel a chiudere per i restauri, la Alte Nationalgalerie riapre mostrando il suo splendido esterno, ma niente della sua collezione, che sarà ricollocata solo in autunno. Nel frattempo, Julian Nida-Rümelin, ministro della cultura tedesco, ha promesso di trovare nel bilancio federale i 2 miliardi di marchi (2 mila miliardi di lire) necessari a coprire i soli costi di costruzione dell'isola dei musei.
Frankfurter Allgemeine Zeitung 26.6.2001

Il masterplan dell'isola dei musei berlinese.

 

25.6.2001

ARTI

Simon de Pury l'uomo con il tocco di Re Mida
Già uomo di punta di Sotheby's, Simon de Pury lasciò la casa d'aste nel 1997 insieme alla presidente di Sotheby's Switzerland Daniella Luxembourg, per riapparire lo scorso dicembre come presidente di Phillips, de Pury and Luxembourg. La sua specialità: mediare, grazie alle sue vastissime relazioni, le transazioni di opere d'arte, assicurando  formidabili profitti.
Electronic Telegraph 25.6.2001

 

SPETTACOLO

Uto Ughi lavora con il governo per la musica
Dice Ughi: "Prima delle elezioni, il centrodestra si era rivolto a me chiedendomi delle dichiarazioni. Abbiamo parlato della situazione della musica in Italia. Ho detto che potevo offrire la mia esperienza, dare suggerimenti, prendermi anche delle responsabilità. Per questo ho appena scritto delle lettere a Gianni Letta e a Gianfranco Fini sulle cose da fare, sul come farle. Sono decenni che ripeto le stesse raccomandazioni, lancio le stesse denunce: che non ci sono auditori per la musica classica; che non si debbono ridurre i conservatori, semmai potenziarli; che non si fa niente per avvicinare i giovani alla musica; che la televisione nazionale non trasmette concerti se non alle 3 di notte.
Corriere della sera 25.6.2001

200.000 spettatori virtuali per il festival di Glastonbury
Rinviato a causa dell'afta epizootica e delle irrisolte difficoltà organizzative che hanno caratterizzato le scorse edizioni il festival ha avuto la sua prima edizione virtuale.
BBCNews 25.6.2001 

Dall'archivio di DiArte:
Glastonbury virtuale
BBCNews 8.6.2001

 

CINEMA

I film italiani che interessano ai distributori stranieri
Sono L'ultimo bacio e Canone inverso, insieme alla novità assoluta Alla rivoluzione sulla due cavalli e al reduce di Cannes Le parole di mio padre, i film italiani di questa stagione che raccolgono il maggior numero di consensi e d'interesse al vaglio di oltre 40 distributori internazionali giunti a Siena per la prima edizione degli "Italian screenings".
Il Messaggero 25.6.2001

 

POLITICHE CULTURALI

Facoltà di arti visive e di teatro a Venezia
L'Istituto universitario di architettura di Venezia apre una nuova facoltà dedicata al design e alle arti e dal 2001, con il nuovo anno accademico, vengono istituiti tre corsi di studio: una laurea triennale in disegno industriale, una laurea specialistica biennale in scienze e tecniche del teatro ed una laurea specialistica biennale in progettazione e produzione delle arti visive.
La Repubblica 25.6.2001

In Scozia la finzione diventa realtà
Una provincia delle Highlands scozzesi chiamata Badenoch and Strathspey sarà rinominata Monarch Country, come il luogo dove si svolge la fiction della BBC intitolata Monarch of the Glen, che effettivamente è stata girata in quella zona. In questo modo, l'ufficio del turismo scozzese conta di attrarre nuovi visitatori nell'area. La serie televisiva è stata venduta in America, Canada, e Nuova Zelanda.
Independent 25.6.2001

 

MUSEI

Pierre Rosenberg: "Insegnamo alla gente a comprendere l'arte"
L'ex direttore del Louvre spiega in questo modo la sfida che i musei stanno fronteggiando: "Dobbiamo spingere la gente ad andare nei musei non solo per vedere la Monna Lisa. Quante persone sono ritornate in un museo perché hanno scoperto la loro bellezza e il piacere della visita? Molto poche, credo. L'arte non è facile da comprendere e l'educazione artistica gioca un ruolo fondamentale. Oggi abbiamo scoperto tuttavia che per convincere la gente a ritornare nei musei abbiamo bisogno di creare sempre nuovi eventi."
Newsweek 25.6.2001

 

CRONACA

I congiuntivi mancati di Venditti
"L’aria è più leggera come se / tutto l’amore che cercavi / adesso c’è." Dal nuovo inno di Antonello Venditti per la Roma. Innovativa consecutio temporum, la sua, garante della rima.
La Stampa 25.6.2001

Protestano i lavoratori della Délégation aux arts plastiques del Ministero della cultura francese
La causa della loro agitazione è il trasferimento degli uffici da l'avenue de l'Opéra a dei prefabbricati al parc de La Villette.
Le Monde 25.6.2001

Morto Roger Thérond ex-direttore di Paris-Match
Thérond è morto il 23 giugno a 76 anni. Collezionista vorace di fotografie, direttore di Paris-Match tra il 1962 e il 1968, età d'oro del fotogiornalismo sul settimanale.
Le Monde 25.6.2001

 

(*) Gli articoli del New York Times sono disponibili registrandosi gratuitamente.

 
torna all' inizio della pagina
per saperne di più