Le segnalazioni del 11 - 17 giugno 2001

Torna all'archivio 2001

17.6.2001

SPETTACOLO

Marius Brenciu vince il concorso Cardiff Singer of the World
Il tenore rumeno ha battuto gli altri 25 concorrenti, rimasti dalla selezione dei 500 che si erano presentati alla competizione.
BBCNews 17.6.2001

 

EDITORIA

Chaim Potok e Diego Marani vincono il Grinzane Cavour
Hanno vinto Chaim Potok e Diego Marani con due libri a loro modo difficili: grazie ai voti della giuria degli studenti, il Grinzane Cavour premia un grande scrittore riconosciuto sul piano internazionale e un outsider italiano, che con la sua Nuova Grammatica finlandese (Bompiani) ha scritto un romanzo assai curioso: la storia di un uomo scaraventato in un destino non suo, divenuto finlandese solo perché chi l’ha raccolto in fin di vita su una nave da guerra riteneva che quelle potesse essere la sua nazionalità.
La Stampa 17.6.2001

 

MEDIA

Le radio locali raccolgono il 25% dell'audience, più dei canali pubblici
Al secondo convegno di Audiradio, dove si è fatto il punto sullo stato di salute dell’emittenza radiofonica, le emittenti locali hanno rivendicato il ruolo di terza gamba del sistema. Anzitutto hanno fatto parlare i numeri: lo scorso anno hanno avuto più ascolti della Rai. Se i network (Deejay, Rds, Rtl, 105 e simili) hanno ottenuto il 50.8% degli ascolti, le locali hanno avuto il 25.1% e i canali pubblici il 24%. Un ruolo che si rispecchia anche nei dati sulla pubblicità: le radio nazionali hanno raccolto complessivamente 436 miliardi, le locali 300 e la Rai 230.
Corriere della sera 17.6.2001

La prima volta di Arancia meccanica alla tv inglese
Il film di Stanley Kubrick del 1973 sta per essere programmato per la prima volta alla tv britannica. Era stato bandito per il suo contenuto violento.
BBCNews 17.6.2001

 

POLITICHE CULTURALI

I cultural district, poli economici e culturali per la rigenerazione urbana
La vocazione culturale del territorio è ritenuta auspicabile per due ragioni. Da un lato avrebbe facilitato i processi di integrazione intersettoriale in quanto, per effetto della realizzazione di una "massa critica" nell’offerta di servizi, si sarebbero create economie esterne che avrebbero potuto favorire l’insediamento delle attività sussidiarie e di nuove attività culturali e potenziato nello stesso tempo, gli impatti economici del processo di valorizzazione. Dall’altro, avrebbe favorito il perseguimento di un ulteriore obiettivo: la rifunzionalizzazione e la rivitalizzazione di aree urbane degradate e in crisi. Gli esempi di Glasgow al principio degli anni Ottanta e di Manchester.
Il Sole 24 Ore 17.6.2001

Distretti culturali
Una ricerca della Associazione Civita analizza per l'Italia la possibilità di seguire l'esperienza anglosassone dei distretti culturali.
Il Sole 24 Ore 17.6.2001

 

16.6.2001

ARTI

"Ci sono una serie di domande importanti cui solo l'arte può rispondere"
Lo afferma Okwui Enwezor, curatore di "The Short Century" (e direttore artistico della prossima edizione di Documenta di Kassel). La mostra è il tentativo di costruire una "biografia critica" dell'Africa e di sottolineare l'importante ruolo degli intellettuali e degli artisti africani nel processo di modernizzazione dei loro paesi, nella costruzione di una coscienza nazionale, e nel raggiungimento dell'indipendenza politica. "The Short Century" è un archivio di immagini e documenti alternativi alla usuale rappresentazione mediatica dell'Africa come continente della fame e dell'Aids, e uno dei punti sui quali il curatore più insiste è proprio quello dell'ignoranza occidentale rispetto alla produzione culturale africana da cui comunque ci si aspetta solo l'esotico.
Il Manifesto 16.6.2001

Le nozze d'oro dell'arte con Zurigo
Arte e denaro sono cose che vanno bene insieme. A Zurigo il secondo non manca di certo. L'arte ha trovato spazio in una ex distilleria di birra, al numero 270 di Limmatstrasse. Nell'edificio trovano spazio la Kunsthalle e la collezione Daros, insieme a un gruppo molto agguerrito di gallerie commerciali che presentano opere di prima qualità. Il mercato svizzero può assorbire tanto? Risponde Andrea Caratsch, direttore della galleria De Pury et Luxembourg: "La Svizzera è un paese di collezionisti. A due passi da qui c'è la collezione di Mick Flick, che ha accumulato 7.000 pezzi in cinque anni. Gli svizzeri amano l'avanguardia: sono stati i primi ad acquistare gli Impressionisti. La Svizzera è il solo paese al mondo con gli USA ad assicurare la libera circolazione delle opere d'arte: questo rassicura anche i collezionisti stranieri e attira qui i loro quadri."
Le Monde 16.6.2001

 

CINEMA

Tomb Rider debutta piano piano
Tiepide reazioni del pubblico al film tratto dal videogioco.
BBCNews 16.6.2001

Sony ammette di aver usato i suoi impiegati per false interviste
I casi riguardano alcune false interviste fatte a presunti spettatori entusiasti di due spettacoli prodotti dalla Sony: The Patriot con Mel Gibson e Snatch di Guy Ritchie
Los Angeles Times 16.6.2001

 

EDITORIA

Tempi duri per il romanzo nel Medio Oriente
Il romanzo arabo gode di un sempre più esiguo numero di lettori, schiacciato non solo da una oggettiva minore popolarità, ma anche dalla televisione satellitare, la censura, le guerre, la povertà, l'analfabetismo, l'intolleranza religiosa. Solo il 5% dei 12.000 libri pubblicati nel 1998 erano romanzi, mentre la maggioranza era composta da libri di testo e religiosi. Anche i costi sono aumentati a dismisura: A Baghdad prima della guerra un libro costava 2 dinari. Ora costa l'equivalente di tre mesi di uno ex stipendio medio, pari a 3.000 dinari.
The New York Times 16.6.2001 (*)

 

MUSEI

Musei gratis per tutti
Il sottosegretario alla cultura Vittorio Sgarbi, sicuramente più loquace del ministro Urbani, ha proposto di rendere gratuito l’ingresso ai musei.
Il Messaggero 16.6.2001

"La gratuità dei musei italiani sarebbe segno di civiltà, come l’accesso gratuito alle biblioteche"
Lo dice Antonio Paolucci, che però aggiunge: "ora come ora i soldi del biglietto - circa 180 miliardi alla chiusura dei conti del 2001 - servono come il pane. Certo, speriamo che arrivi il giorno in cui tutti andranno al museo gratis: un ministero ha la piena facoltà di far a meno di quei soldi e provvedere altrimenti, anche se poi dovrà vedersela con la Corte dei Conti."
Corriere della sera 16.6.2001

 

15.6.2001

SPETTACOLO

"Fuck of motherfuckers"
Questo il saluto di Madonna al pubblico durante il suoi concerti a Milano. In platea: i signori Dolce e Gabbana e Giorgio Armani, e in prima fila c'è anche Piersilvio da Arcore. Alle loro spalle ragazze con cappello da cowboy e pantaloni con brillantini, i cloni gay in canottiera attillata e calottina gel in testa, e si agitano anche ragazzini al primo concerto venuti da ogni parte d'Italia e quindicenni venuti su a pane e Madonna nei beati anni Ottanta che furono. Con quella bocca può dire ciò che vuole.
Il Manifesto 15.6.2001

 

CINEMA

Shrek è il successo a sorpresa dell'inizio estate
Shrek sta diventando ciò che Pearl Harbor non è stato. Si stima che i suoi incassi raggiungeranno i 240 - 250 milioni di dollari negli USA (500 miliardi di lire) e che il film porterà alla Dreamworks 400 milioni di dollari (800 miliardi di lire) o più nei prossimi anni. Shrek diventerà probabilmente uno dei film con maggiore margine di guadagno, insieme a Toy Story e Star Wars primo episodio. Tra i suoi pregi, di essere, come Chicken Run, adatto tanto al pubblico dei ragazzi quanto a quello adulto.
Los Angeles Times 15.6.2001

 

EDITORIA

Un capitolo inedito dell'Ulisse di Joyce all'asta per 3.6 miliardi
Si tratta di 44 pagine di una versione iniziale di Eumeo. Joyce ha apportato correzioni su quasi ogni parola del testo, colorando le pagine di segni rossi, verdi, neri, di riscritture, cancellature, ripensamenti. Il capitolo, valutato 1.2 milioni di sterline, sarà in asta da Sotheby's.
La Repubblica 15.6.2001

Dattiloscritto del Disprezzo di Moravia venduto per 30 milioni
Acquistato dalla sorella Elena Pincherle e da Toni Maraini, responsabile del Fondo Moravia, contiene un capitolo inedito. Nella stessa asta, venduto per 26 milioni il manoscritto di un episodio di Nerina mai portato a termine da Elsa Morante, e per 30 milioni il manoscritto delle Lettere da Capri di Mario Soldati.
Corriere della sera 15.6.2001

Scelti i cinque finalisti del premio PEN Club italiano
Sono Corrado Augias con I segreti di New York (Mondadori), Marco Beck con Il pane sulle acque (Ares), Rosetta Loy con Ahi, Paloma (Einaudi), Giuseppe Pontiggia con Nati due volte (Mondadori) e Sergio Zavoli con Se Dio c’è (Rai-Eri Mondadori).
Corriere della sera 15.6.2001

Master di secondo livello in Editoria Cartacea e Multimediale all'Università di Bologna
Il master si rivolge a dei giovani che stanno iniziando questa attività. Però potrebbero doversi occupare subito di programmazione (scelta del testo, contatti con l'autore, e con editori di altri paesi), editing, grafica editoriale, controllo delle traduzioni, gestione diritti, tecnica della produzione libraria, marketing, lancio commerciale, pubblicità, gestione dell'ufficio stampa, distribuzione, libreria e altri punti di vendita, produzione di prodotti multimediali (sia off sia on line).
La Repubblica 15.6.2001

Leggi il bando.

Difendersi dai pataccari
Nasce a cura dell'Associazione librai italiani la società di servizi Libraiveri, il cui scopo è di sostenere le iniziative dell'ALI per affermare la professionalità dei librai indipendenti, che non vogliono essere confusi con i venditori di libri.
La Repubblica 15.6.2001

 

POLITICHE CULTURALI

Urbani si prende un mese per studiare
Il neo ministro della cultura ha chiesto tempo per "studiare lo studio di fattibilità" del suo predecessore circa il trasferimento del Museo egizio di Torino.
La Repubblica 15.6.2001

Lasciate il Museo egizio dov'è
Il possibile trasferimento del Museo egizio di Torino alla Venaria reale desta qualche perplessità: quali conseguenze sull'identità culturale della città? E inoltre "se è vero che nove turisti su dieci includono nel loro tour questo Museo sarebbe quanto meno un'imprudenza ipotizzare un suo dislocamento addirittura fuori dal comune, con complicazioni logistiche che finirebbero per penalizzarlo enormemente."
La Repubblica 14.6.2001

 

BENI CULTURALI

La Maison de la culture di Seine-Saint-Denis batte cassa
Il direttore Patrick Sommier lamenta la scarsità di fondi per la programmazione artistica del centro, che in passato ha ospitato la presentazione di opere di Forsythe, Wilson, Sellars, Dodine, Grüber, Zadek. Il problema: la ristrutturazione eseguita due anni fa ha comportato un aumento dei costi di gestione che non è stato previsto nel bilancio e si mangia parte del budget per le attività, riducendolo a 1.2 milioni di euro. Per risolvere la situazione, Sommier chiede un aumento del finanziamento statale, che attualmente copre circa un terzo delle spese totali.
Liberation 15.6.2001

Gli artisti di strada protestano a Saint-Gaudens contro la soppressione del loro festival
La nuova amministrazione di destra ha soppresso il festival degli artisti di strada che si svolgeva a Saint-Gaudens (Haute-Garonne) da una dozzina d'anni. In occasione della rappresentazione di la Presse con la compagnia Métalovoice prevista per domenica - unica manifestazione del festival sopravvissuta alla scure della nuova politica del sindaco Philippe Perrot (RPR-UDF) - sarà organizzata una manifestazione di protesta.
Liberation 15.6.2001

Dall'archivio di DiArte:
Il nuovo sindaco di Saint-Gaudens caccia gli artisti di strada portatori di arte degenerata

 

MUSEI

La corsa dei musei minacciata dalla loro sottocapitalizzazione
L'espansione dei musei è un fenomeno mondiale sotto gli occhi di tutti. Ciò che è meno noto è la loro cronica difficoltà di bilancio, cui li costringe la mancanza di capitali. Questa è dovuta al fatto che essi, dipendendo o da finanziamenti pubblici e o da donazioni private, sono costretti a lanciare sempre nuove iniziative per attrarli. Tuttavia questo non sana la situazione, lasciando le istituzioni prive dei fondi necessari alla gestione operativa.
The Art Newspaper 15.6.2001

 

 

14.6.2001

ARTI

Basel Messe: il più importante mercato mondiale dell'arte
Normalmente gli dei avrebbero punito tanta imperturbabile vanità, ma in questo caso l'affermazione è giustificata dalla esposizione di 5.000 lavori di 1.000 artisti da parte di 262 gallerie. Gli affari prosperano: "Le cose vanno via come il pane, gli stand cambiano completamente da un giorno con l'altro."
Artnet Magazine 14.6.2001

L'istinto del gregge
"L'arte contemporanea è sempre prosperata grazie all'istinto del gregge, e quando il gregge ha il sentore di un evento dove vale la pena esserci, tutti ci vanno. Che vi piaccia o no, pochi seri amanti dell'arte contemporanea oserebbero mancare alla Biennale di Venezia, probabilmente una delle più importanti passerelle dell'arte contemporanea." 30.000 persone sono accorse ai tre giorni di presentazione alla stampa della mostra.
The New York Times 14.6.2001 (*)

 

EDITORIA

Decisi i vincitori del Grinzane Cavour sezione narrativa
Lo statunitense Chaim Potok con il romanzo In principio (Garzanti), il libanese Amin Maalouf con Il periplo di Baldassarre (Bompiani), ed il cileno Antonio Skarmeta con Le nozze del poeta (Garzanti) sono i tre vincitori della sezione di narrativa del 20esima edizione del premio Grinzane Cavour. La sezione di narrativa italiana è stata vinta da Giuseppe Bonura con Le notti del cardinale (Aragno), Manlio Cancogni con Il mister (Fazi) e Diego Marani con Nuova grammatica finlandese (Bompiani).
Corriere della sera 14.6.2001

 

POLITICHE CULTURALI

Ministro troppo bravo: sostituito!
Chris Smith, già ministro della cultura, media e sport del primo governo Blair, è stato sostituito da Tessa Jowell. Le sue colpe? Aver fatto bene e troppo in fretta il suo lavoro. La prima questione sul tavolo del nuovo ministro? L'abolizione dell'Arts Council of England.
Electronic Telegraph 14.6.2001

 

BENI CULTURALI

Venti di guerra sull'Ara pacis
Vittorio Sgarbi, neo viceministro della cultura, definisce "un orrore" il progetto di Richard Meier e propone invece "un involucro leggero che suggerisca la memoria del padiglione di Morpurgo." Assicura che "non si tratta di un'obiezione ideologica ma di una preoccupazione sanitaria. E c'è anche un problema legale: era legittimo abbattere un padigione vincolato? Io ho l'obbligo di fermare quest'orrore, emblema di una gestione politica, lo stesso obbligo che un medico ha di somministrare un farmaco."
La Repubblica 14.6.2001

Da oggi partono i lavori per la “nuova” Ara Pacis
"Apre oggi a Roma il cantiere per realizzare il padiglione, progettato dall'architetto americano Richard Meier, che ospiterà l'Ara Pacis sostituendo l'attuale, istallato nel 1938. La nuova sede dell'altare voluto da Augusto nel 13 a.C per celebrare la pace da lui stabilita in tutto l'impero, sarà pronta per l'autunno del 2000.
"
Il Messaggero 18.8.1999

 

Il Pergamon Museum di Berlino restituisce alla Grecia dieci sezioni del Philippeion
La Germania aiuterà anche il restauro del monumento costruito a Olimpia tra il 338 e il 336 aC. I marmi furono dati alla Germania dal governo greco nel 1892. Il materiale rimarrà proprietà del museo tedesco, che riceverà in cambio 10 oggetti in prestito per 2 anni. Il Pergamon Museum possiede una lunga serie di oggetti saccheggiati dagli archeologi tedeschi in Egitto e Asia minore.
The Times 14.6.2001

Storico edificio industriale del Galles minacciato dalla demolizione
La Brynmawr Rubber Factory della Dunlop, inclusa nella lista dei beni culturali inglesi, è caratteristica per nove grandi cupole di cemento. L'area è stata ceduta a una immobiliare che vuole costruire un centro commerciale e edifici residenziali, promettendo 400 posti di lavoro. La fabbrica si trova nei pressi di Blaenavon, sito industriale appena incluso nella World Heritage List dell'Unesco, cosa che dovrebbe favorire lo sviluppo turistico dell'area e  suggerire possibili alternative di sviluppo economico. 
Independent 14.6.2001

 

CRONACA

Un anno fa moriva Attilio Bertolucci
Pubblicata una poesia inedita per ricordarlo.
La Repubblica 14.6.2001

Maurizio Barracco riconfermato al vertice di Federculture
Barracco è consigliere di amministrazione di Rcs e amministratore delegato di Arin Spa (l’azienda del comune di Napoli). Federculture raggruppa enti locali e soggetti pubblici e privati che gestiscono i servizi per il tempo libero.
Corriere della sera 14.6.2001

 

13.6.2001

SPETTACOLO

Carolyn Carlson presenta alla Biennale uno spettacolo contro la globalizzazione
Che cosa accade nei novanta minuti di questo balletto caratterizzato dall’inimitabile stile Carlson? Praticamente nulla di memorabile, e lo diciamo con dolore.
Corriere della sera 13.6.2001

CD di De André edito dalla rivista anarchica A
La presentazione del disco è avvenuta nel campo Rom di via Indro, all’estrema periferia est di Milano, alla presenza di Dori Ghezzi e degli amici del cantante.
Il Manifesto 13.6.2001

"ed avevamo gli occhi troppo belli"
Il cd è un numero straordinario di "A" che vuole essere un atto d'amore, una testimonianza dell'affetto, della simpatia, della solidarietà e anche della complicità che hanno legato Fabrizio De André agli anarchici. E' un'iniziativa totalmente a cura della rivista - nel progetto, nella realizzazione, nell'investimento, nella distribuzione e (si spera) nell'utile, che andrà nelle casse di "A". Nell'articolo anche le modalità per l'acquisto.
A Rivista anarchica giugno 2001

 

POLITICHE CULTURALI

Firenze come Valencia? Magari!
Molte analogie tra le due città, ma una grande differenza: mentre nella prima si parla molto e si fa poco, nella seconda le realizzazioni inaugurate in occasione della Biennale parlano da sé.
La Repubblica 13.6.2001

 

BENI CULTURALI

Magnasco del musée des Beaux-Arts di Strasburgo rivendicato dagli eredi di Federico Gentili Di Giuseppe
Il quadro, proveniente dalla spoliazione della famiglia ebrea, fu acquistato dal museo nel 1942. Gli eredi hanno già ottenuto dal Louvre e dal museo di Berlino la restituzione di due Tiepolo.
Liberation 13.6.2001

 

12.6.2001

ARTI

Sempre più confuso il "chi fa che cosa" nel sistema dell'arte
Lo afferma Samuel Keller, direttore di Art Basel, che ha aperto l'11 giugno. "Per esempio si sta dissolvendo la divisione tra il ruolo del curatore e dell'artista, tra quello del curatore e del giornalista, tra quello del gallerista e dell'artista. Nonostante Internet e il comportamento aggressivo delle case d'aste, le gallerie si stanno sviluppando e il loro numero sta crescendo. Le gallerie si sono preso il ruolo di scoprire, promuovere e supportare gli artisti. Il loro compito non si limita semplicemente a vendere le loro opere."
The Art Newspaper 12.6.2001

From Girls to Grrrlz - A History of American Women's Comics, From Teens to Zines
Curata dalla disegnatrice americana Trina Robbins, alla Künstlerhaus di Stoccarda fino al 20 luglio, la mostra ricostruisce la storia del fumetto americano creato a partire dal 1940 dalle donne o per il pubblico femminile. Dice la Robbins: "I giovani artisti maschi non hanno idea di come siano fisicamente le donne: il solo modo che hanno di figurarsele è quello nel quale le disegnano nei fumetti. Così, ogni anno le gambe delle donne diventano più lunghe, i nasi più piccoli, le tette più grosse, la vita più sottile."
Frankfurter Allgemeine Zeitung 12.6.2001

Il sito della Künstlerhaus e quello di Trina Robbins con la presentazione dei suoi ultimi libri.

 

POLITICHE CULTURALI

Le mani dei politici sull'arte contemporanea in Polonia
Anda Rottenberg è stata dimissionata dall'incarico di dirigere la costruzione del nuovo museo di arte contemporanea di Varsavia, il cui edificio sarebbe stato disegnato da Frank Gehry. In precedenza, la Rottenberg era stata obbligata dal governo di destra a lasciare la direzione della Galleria Zacheta.
The Art Newspaper 12.6.2001

90 milioni di sterline dall'Arts Aouncil per sostenere le arti e le attività culturali
Circa un terzo dei 270 miliardi per la cultura destinati a finanziare progetti di arte o cultura nera, asiatica e cinese.
BBCNews 12.6.2001

 

CINEMA

Girare un film a Toronto può costare il 33% in meno rispetto a Los Angeles
L'incremento di produzioni cinematografiche e tv realizzate in Canada è di carattere economico. Il dollaro forte e la disponibilità di attrezzature a buon mercato rende Toronto una location molto appetibile. La città ricava da questa attività 856 milioni di dollari (1.700 miliardi di lire), più l'indotto nei servizi quali hotel, ristoranti, trasporti. Qualche problema sta iniziando a sorgere. Per esempio, a causa del loro uso intenso, gli edifici e le strade di Toronto sono diventate ormai chiaramente riconoscibili come tali, e quindi è difficile farle passare per le reali ambientazioni delle produzioni - ad esempio New York o Chicago. Inoltre i tecnici iniziano a scarseggiare, e i loro prezzi stanno dunque salendo.
The New York Times 12.6.2001 (*)

 

MUSEI

IBM sponsorizza il sito web del Museo Poldi Pezzoli di Milano
In linea il sito del museo, caratterizzato da una forte interattività e dall'offerta di servizi con un'attenzione particolare agli addetti ai lavori e ai giovani.
Il Sole 24 Ore.com 12.6.2001

Il sito del Museo Poldi Pezzoli.

 

CRONACA

50 anni fa l'invenzione della Fender Telecaster
Leo Fender, diplomato ragioniere già riparatore di radio originario della Orange County, California,  50 anni fa creò la prima chitarra elettrica con prestazioni e affidabilità  professionali. Da lì il rock prese inizio.
Independent 12.6.2001

 

 

11.6.2001

ARTI

Apre la Biennale di Lione
L'attuale edizione, piuttosto ridotta, è un preludio a quella del 2003. Il tema è quello delle collaborazioni tra le arti: il termine, in francese, è coniugato dai curatori Thierry Raspail e Thierry Prat in un poco rassicurante connivences, ma i due si affrettano a spiegare che intendevano così evidenziare un clima di sostanziale, e soprattutto pacifica, complicità.
Il Giornale dell'arte 11.6.2001

La Biennale di Valencia punta al consolidamento dell'immagine internazionale della città
Invece di affidare la direzione a un curatore o a un critico, l'organizzazione ha puntato su uno specialista di marketing e di comunicazione come Luigi Settembrini; inoltre, la Biennale non vuole essere soltanto una manifestazione culturale ma, come ha precisato Consuelo Ciscar, sottosegretaria della Promozione Culturale, un evento capace di generare occupazione e incrementare il turismo, anche alla luce di un consolidamento dell'immagine internazionale della regione valenciana.
Il Giornale dell'arte 11.6.2001

 

SPETTACOLO

Marin Alsop prima donna direttore d'orchestra del Regno Unito
La Alsop è la prima a essere nominata al posto di direttore di una importante orchestra inglese. "È una cosa splendida e orribile allo stesso tempo. La parte orribile è che ci sia voluto fino ad ora per nominare una donna direttore principale della British symphony orchestra."
The Guardian 11.6.2201

Il loro nome è Bond
Il quartetto d'archi Bond è formato da graziose ragazze che, smessi gli abiti e i modi paludati dei musicisti classici, si presentano al pubblico rivisitando impudicamente il repertorio classico. Prendendo a prestito gli atteggiamenti dei gruppo pop cari ai teenager, hanno grande successo, ma i puristi si arrabbiano.
Electronic Telegraph 11.6.2001

 

POLITICHE CULTURALI

Una politica per il sostegno di progetti di arte contemporanea
Il ministro della cultura tedesco Julian Nida-Rümelin ha  proposto di creare una fondazione per sostenere l'arte contemporanea. Il ministro ha ripetutamente messo in guardia dalla minaccia della separazione tra repertorio e innovazione, e ha condannato l'ossificazione delle politiche culturali che, con la loro enfasi sul supporto delle istituzioni, non hanno promosso specifici progetti sul breve periodo. Per colmare questo vuoto, il ministro pensa di spendere 25 milioni di marchi (25 miliardi di lire).
Frankfurter Allgemeine Zeitung 11.6.2001

Nasce l'organizzazione internazionale per regolare il commercio culturale e la salvaguardia delle diversità
Si chiama International Network on Cultural Policy e riunirà i ministri di 46 stati nel prossimo settembre in Svizzera con l'intenzione di creare uno strumento internazionale per regolare il commercio di prodotti culturali. Questa organizzazione sottrarrà al WTO il controllo sulle industrie culturali, comprese la televisione e il cinema. L'iniziativa è fortemente sostenuta da Canada e Messico, che sentono la loro cultura minacciata dalla vicinanza degli USA,e, in Europa, dalla Francia. 
Globe and Mail 11.6.2001

 

BENI CULTURALI

L'ICOM punta il dito sul saccheggio dei beni religiosi
Secondo il rapporto compilato dall'International Council of Museums a contendersi il triste primato (mondiale) di Paesi più bersagliati dai ladri sono Francia e Italia, dove la vastità e capillarità della diffusione degli edifici religiosi e la ricchezza del patrimonio in essi contenuto rendono drammatiche le proporzioni del fenomeno. 
Il Giornale dell'arte 11.6.2001

Il Syndicat national des antiquaires protesta contro la firma della convenzione Unidroit sugli oggetti d'arte rubati o esportati illegalmente
La principale associazione francese di mercanti d'antichità, ha lanciato una massiccia campagna stampa contro la ratifica da parte della Francia della convenzione Unidroit - l'istituto internazionale per l'inificazine del diritto privato - la Convenzione contro il saccheggio e l'esportazione illecita dei beni culturali, firmata a Roma nel 1995 e non ancora ratificata dalla Francia. La convenzione impone al compratore l'obbligo di controllare tutti i precedenti possessori dell'oggetto, e di informarsi su quale fosse la legislazione vigente nel Paese al momento dell'' esportazione. Il mercato e i collezionisti tremano.
Il Giornale dell'arte 11.6.2001

Il testo della Convenzione e l'elenco dei paesi firmatari, che l'hanno ratificata e che vi hanno aderito. Dal sito di Unidroit.

 

(*) Gli articoli del New York Times sono disponibili registrandosi gratuitamente.

 
torna all' inizio della pagina
per saperne di più