Le segnalazioni del 28 maggio - 3 giugno 2001

Torna all'archivio 2001

3.6.2001

CINEMA

Lara Croft stenderà gli avversari?
Delirio per l’anteprima Usa di Tomb Raider: super-effetti speciali e sicuro successo di gadget
Corriere della sera 3.6.2001

 

EDITORIA

Giulio Levi con il racconto Venditempo vince il  Premio Andersen per la favola
Ieri, a conclusione dei nove giorni di bagarre teatrale nella piazza e dintorni, al Convento dei Cappuccini è stato premiato un neuropsichiatra romano, Giulio Levi, per il racconto Venditempo. Con stile conciso si racconta la storia di un ragazzino che, per capire cosa significhi guadagnar tempo, il tempo si mette a venderlo, quello sprecato, perduto, naturalmente, e fa talmente fortuna da non avere più tempo per continuare il suo lavoro ma per vivere senza far nulla sì.
Corriere della sera 3.6.2001

Assegnati i Premi Andersen ai libri per ragazzi
Tra i libri premiati in ciascuna categoria una giuria di esperti voterà per il miglior libro in assoluto, il Super Premio Andersen 2001. L'articolo contiene l'elenco.
La Stampa 2.6.2001

 

MEDIA

Ogni 24 ore più di un milione e duecento mila streaming video in Internet documentando tutto quanto accade nel mondo
Almeno 3 mila e 700 siti informativi scandiscono minuto per minuto, con due miliardi di news al giorno, il gocciolamento delle notizie dell'intero pianeta. L'accoppiata sapere-velocità in poco più di venti anni ha completamente riclassificato la struttura produttiva del mondo, modificando ruolo, funzione, e contenuto del rapporto fra i produttori di informazione e i mediatori del sistema. Oggi il terreno dove misurarsi con plausibili ambizioni di primato è sempre meno quello della produzione tradizionale, dove bruciare miliardi nell'ansia di essere dove già molti sono, quanto piuttosto la capacità di filtrare il brusio informativo con analisi e commenti in grado di decifrare correttamente e autonomamente quanto avviene.
Il Manifesto 3.6.2001

 

POLITICHE CULTURALI

I ricercatori finanziati dall'industria non sono liberi di divulgare i risultati del loro lavoro
L'Università deve collaborare con l'industria, e ricevere dalle multinazionali finanziamenti per la ricerca? Da un certo punto di vista , la cosa sembrerebbe auspicabile, ma, secondo Giorgio Celli, i rischi sono largamente superiori ai benefici perché - come dimostrano gli esempi riportati nell'articolo -  i ricercatori non sono proprietari dei risultati della ricerca, e quindi non possono renderli di pubblico dominio. Dunque ogni governo, se non vuole una scienza addomesticata e reticente, deve preoccuparsi di non far cessare, anzi di far crescere, i finanziamenti. Molti di quegli scienziati che oggi sbraitano per la libertà della ricerca non fanno una ricerca libera e disinteressata come vorrebbero far credere. 
La Stampa 3.6.2001

 

BENI CULTURALI

All'asta le meraviglie dell'archivio di Alice
L'archivio di Alice Liddell, la bambina che ispirò Lewis Carroll, conservato a Christ Church, Oxford, dove suo padre era rettore e dove Carroll aveva una borsa di studio, sarà messo in vendita mercoledì 6 giugno a Londra da Sotheby's. Molte le fotografie originali, i libri, le lettere, gli oggetti usciti dalla "tana del coniglio" di questa fortunata bambina, che la storia non ha mai voluto veder crescere.
La Repubblica 3.6.2001

 

MUSEI

Prossima apertura del National Space Centre a Leicester
Il centro è stato progettato da Nicholas Grimshaw ed è costato 52 milioni di sterline (105 miliardi di lire). Seguendo una ormai consolidata tendenza internazionale, il disegno architettonico è  molto particolare: l'edificio è caratterizzato da una torre di 42 metri costruita per contenere due missili, uno USA, l'altro inglese. Lo Space Centre cercherà di contribuire alla rivitalizzazione dell'area nella quale è stato costruito, al momento molto degradata.
The Sunday Times 3.6.2001

 

ARCHITETTURA

Nuova biblioteca a Allston, Boston
Costruita su progetto degli architetti bostoniani Machado and Silvetti, la biblioteca ha il difficile compito di servire un quartiere caratterizzato da una comunità etnicamente molto diversificata e di essere un landmark che rafforzi nella gente il senso di appartenenza alla comunità locale. Il disegno dell'edificio e i materiali usati per l'esterno cercano di soddisfare queste richieste. La biblioteca è una succursale rionale della Boston Public Library.
Boston Herald  3.6.2001

Alcune foto della biblioteca di Allston.

 

CRONACA

Giovani falangisti contestano la ex deputata catalana Pilar Rahola
Il fattaccio avvenuto durante la presentazione del suo volume Carta a mi hijo adoptado alla 60esima Fiera del libro madrilena. Gli estremisti di destra hanno fatto irruzione nella sala gridando al megafono slogan come La Catalogna è Spagna, Nazionalismo catalano, genocidio culturale e Nazionalisti terroristi.
El Pais 3.6.2001

 

2.6.2001

SPETTACOLO

Promuovere il nuovo disco negli USA? Per Manu Chao non è una priorità
Per la casa discografica di Manu Chao, la Virgin, il suo nuovo album è una priorità mondiale, come Lenny Kravitz e David Bowie. "Così vanno le cose e non ho la pretesa di riformare i sistema d'un colpo" dice Manu Chao. E aggiunge: "Andare negli Stai Uniti per promuovere il nuovo disco su quel mercato? Mi piace New York, ma non capisco gli Stati Uniti. C'è una lista di paesi che ci reclamano: gli USA faranno la fila come gli altri."
Liberation 2.6.2001

Gli attori inglesi chiedono più soldi
Gli attori chiedono di essere pagati soldi extra per le repliche e per le vendite di videocassette.
Il Manifesto 2.6.2001

 

POLITICHE CULTURALI

Una politica per sostenere gli artisti di strada
La Fédération des Arts de la rue ha incontrato il ministro della cultura francese Catherine Tasca per lamentare l'assenza di una politica per gli artisti di strada. Attualmente lo stanziamento statale è di 458.000 euro, che saranno raddoppiati nel 2002. Ma per gli artisti resta fondamentale l'atteggiamento delle autorità locali, le cui decisioni sono spesso determinate da considerazioni superficiali.
Liberation 2.6.2001

Aznar crea la Fundación Carolina per promuovere la cultura spagnola nel mondo
L'istituzione, nata con un patrimonio di 700 milioni di peseta (8.1 miliadi di lire), ha lo scopo principale di rafforzare i legami culturali con l'america latina di lingua spagnola.
El Pais 2.6.2001

 

CRONACA

Morto a 81 anni il papà di Dennis the Menace
Morto Henry King "Hank" Ketcham, creatore di Dennis la minaccia.
Washington Post 2.6.2001

Il sito di Hank Ketcham e di Dennis the Menace.

 

1.6.2001

ARTI

Dentro la Biennale di Venezia
Esplosione del numero dei paesi partecipanti alla 49esima Biennale di Venezia, anche a causa della frammentazione dell'Unione Sovietica e della Yugoslavia in stati sovrani, ognuno dei quali ha chiesto di poter esporre separatamente dagli altri.
The Art Newspaper 1.6.2001

E fuori
Una selezione delle mostre e degli eventi che si terranno in contemporanea con la Biennale.
The Art Newspaper 1.6.2001

Damien Hirst e Tracy Emin entrano nell'Accademia
Hirst e Enim, insieme ad altri esponenti della Young British Art, saranno in mostra nella Royal Academy Summer exhibition accanto a blasonati artisti inglesi del 20esimo secolo, nel deliberato tentativo di dimostrare che il loro valore artistico non è da meno di quello di quei mostri sacri.
Independent 1.6.2001

Scintille tra Peter Blake e la Royal Academy
Blake minaccia di abbandonare la curatela della Royal Academy Summer exhibition a causa dell'opposizione manifestata nei confronti della sua scelta di invitare artisti non-accademici come Tracey Emin, Briget Riley, Sir Paul McCartney. In particolare, la RA non ha digerito l'esposizione di artisti con background molto diversi tra loro e la significativa presenza di artisti non britannici.
BBCNews 31.5.2001

Santiago Calatrava scultore
51 sculture dell'architetto sono esposte all'Instituto Valenciano de Arte Moderno a documentare questo lato della sua personalità, finora rimasto privato.
El Pais 1.6.2001

 

SPETTACOLO

Consegnati i Classical Brit Awards
I premi, che includono quello al miglior album classico dell'anno e al più venduto disco di un debuttante, ha visto trionfare Simon Rattle con tre assegnazioni e il giovane tenore Russell Watson con due. L'apertura della cerimonia di consegna è stata affidata al quartetto d'archi Bond, l'ormai famoso gruppo di quattro graziose figliole che, più devote allo spettacolo che all'interpretazione filologica, hanno dato il meglio di sé proponendo, vestite in attillate tute di pelle, una versione moderna delle Quattro stagioni di Vivaldi. La cosa ha suscitato qualche perplessità tra critici e pubblico britannici.
BBCNews 1.6.2001

Guerra della musica digitale: and the winner is...
A 5 anni di distanza dall'inizio della rivoluzione, le 5 major discografiche sembrano aver ripreso possesso del territorio, conquistando con la forza del denaro i terreni creati dalle nuove tecnologie e sperimentati dalle aziende che per prime li hanno seminati. Queste ultime sono state schiacciate dalla difficoltà nel reperire capitali, dopo la prima fase di prepotente espansione. Chi perde in tutto questo è il consumatore, per il quale sembrano essere ancora un miraggio prezzi contenuti, personalizzazione e servizi amichevoli, come  promesso inizialmente dalle dot-com. La riscossa dei consumatori sembra potersi basare solo su programmi di scambio di file musicali costruiti da appassionati, a condizione che rimangano lontani dalle logiche imprenditoriali e commerciali che Napster, ad esempio, si è dimostrato incapace di affrontare.
Salon 1.6.2001

 

CINEMA

Un'ora e mezza d'amore e quaranta minuti di esplosioni patriottiche
In un'interminabile preludio, Pearl Harbor ci mette un'ora e quaranticinque minuti ad arrivare alla sequenza dell'attacco che, a sua volta, dura una quarantina di minuti (ed è impressionante grazie gli effetti speciali computerizzati ma anche quasi priva di sangue per non beccarsi un rating che escluda i minori di 17 anni non accompagnati). Per il resto, è un film che esibisce con orgoglio la sua preoccupazione per tutte le fasce di mercato: donne, bianchi, neri, tedeschi, giapponesi, anche se in tre ore non c'è un hawaiano in vista (già pubblicate le proteste dei locali).
Il Manifesto 1.6.2001

Cinema Trevi di Roma, una nuova sala per i grandi film della Cineteca nazionale
Questo non è l'unico progetto della Scuola Nazionale del Cinema, Lino Miccichè che la presiede, ha infatti illustrato tutte le attività che la coinvolgono. Il restauro delle pellicole, che finalmente inizia a essere un impegno consistente, la stesura di un enciclopedia della storia del cinema italiano in 15 volumi (i primi due in uscita saranno 1960-64, a cura di Giogi De Vincenti e 1965-69 a cura di Giovanni Canova).
Il Manifesto 1.6.2001

 

EDITORIA

Riviste culturali: basse tirature ma spazio intellettuale straordinario destinato ad un audience influente
Questa è l'opinione di Alessandro Cavalli, sociologo all'università di Pavia, direttore de Il Mulino. Dice: "Il dibattito sul giornale, anche se di buon livello, brucia in fretta. La rivista tende ad essere conservata. Chi scrive si misura sulla lunga distanza, quel che dice dovrà reggere anche fra un anno. Fra gli abbonati del Mulino c'è una quota sorprendente di insegnanti, sparsi nelle province: è l'intellettualità vera del nostro paese, quella che forma le opinioni."
La Repubblica 1.6.2001

Le frustrazioni degli intellettuali al convegno delle riviste di cultura
Al convegno sulle riviste di cultura e politica in Europa promosso a Bologna da Il Mulino gli uomini di cultura convenuti certificano la fine dell’intellettuale organico gramsciano e assistono impotenti all’arruolamento da parte dei mass media e del potere di professori, scrittori e artisti in qualità di esperti da pronto intervento. Il rimedio: riconvertire gli esperti in intellettuali, perché non si riducano a supporti del potere che li usa in quanto tecnici.
Corriere della sera 31.5.2001

 

POLITICHE CULTURALI

Mille miliardi dalla lotteria italiana per i restauri
243 progetti hanno beneficiato dei finanziamenti della lotteria.
The Art Newspaper 1.6.2001

605 miliardi nel triennio 2001 - 2003 per i beni culturali piemontesi
L'accordo di programma firmato tra Regione e Ministero dei beni e delle attività culturali prevede un finanziamento di 226 miliardi dallo stato, 205 dalla regione, 44 dagli enti locali e 130 da altri soggetti tra i quali Compagnia di San Paolo e Fondazione Crt. La maggior parte dei soldi sarà spesa per le residenze sabaude: la Reggia di Venaria riceverà 112 miliardi in aggiunta a quanto già stanziato, la Palazzina di Caccia di Stupinigi avrà 67 miliardi e mezzo, il Parco della Mandria che ne riceverà 40.
La Stampa 1.6.2001

Le politiche culturali di Laburisti e Conservatori alla vigilia delle elezioni inglesi
I Conservatori accusano i Laburisti di aver sostenuto i falsi valori di una nuova cultura - la cosiddetta Cool Britannia - nel tentativo di soppiantare la tradizionale identità culturale britannica. Essi propongono un fondo di 4 miliardi di sterline (12 mila miliardi di lire) per il sostegno delle organizzazioni culturali e la vendita di Channel 4. I Laburisti vantano le realizzazioni del quadriennio del loro governo promettendo che nel 2004 il finanziamento alle arti sarà superiore del 60% a quello del 1997, e chiedono scusa per l'insuccesso del Millennium Dome. Entrambi promettono una struttura meno burocratica per gli Arts Council nazionali e regionali.
The Art Newspaper 1.6.2001

La destra israeliana ha vinto la battaglia per impedire l'esecuzione di Wagner
Shaul Yahalom, capo del National Religious Party, ha ottenuto una riunione speciale della Knesset per discutere del boicottaggio del concerto di Wagner. Egli ha ricordato che il musicista tedesco è stato boicottato dagli ebrei per generazioni, dando alla sua campagna di odio un carattere nazionalistico e pseudo religioso. Come un vero demagogo, Yahalom ha paragonato il sostegno dello stato al concerto alla negazione dell'Olocausto.
Frankfurter Allgemeine Zeitung 1.6.2001

Barenboim cede alle pressioni: niente Wagner in Israele
Wagner, considerato un compositore antisemita, non sarà nel programma del Festival di Israele come il direttore Daniel Barenboim aveva programmato.
BBCNews 30.5.2001

Barenboim si rifiuta di cancellare Wagner dal programma del Festival di Israele
il direttore d'orchestra ha affermato che non cambierà volontariamente il programma.
BBC News 17.5.2001

I precedenti dall'archivio di DiArte.

 

BENI CULTURALI

A rischio di chiusura il laboratorio di restauro presso la Biblioteca Pubblica di Palermo
Nonostante la struttura sia perfettamente funzionante dal 1987, la Regione Sicilia minaccia la sua chiusura a causa del mancato inquadramento dei tecnici nella figura professionale appropriata.
La Repubblica 1.6.2001

Ancora misteriosa la sorte delle statue distrutte dai Talibani in Afghanistan
Sebbene nel bazar di Peshawar in Pakistan sia possibile trovare ogni genere di tesori - affreschi birmani del 17esimo secolo, vetri romani, teste di Buddha, bassorilievi buddhisti, tutti provenienti dall'Afghanistan - i pezzi veramente importanti sono spariti dalla circolazione, probabilmente venduti direttamente dai Talibani a mercanti pakistani che li hanno piazzati clandestinamente. Si ipotizza che i pezzi riappariranno sul mercato nel giro di alcune decine d'anni.
The Art Newspaper 1.6.2001

 

MUSEI

Guggenheim a corto di opere
La prepotente espansione dei musei Guggenheim nel mondo rischia di inciampare nello scarso patrimonio a loro disposizione a causa della politica di acquisti contenuti condotta durante gli anni Ottanta e all'inizio dei Novanta. Il Guggenheim si è dotato solo sei anni fa di commissioni di esperti per l'acquisto di opere d'arte, contrariamente ad altri musei di pari dimensioni e peso che possiedono da decenni simili organismi.
The New York Times 1.6.2001 (*)

 

31.5.2001

ARTI

Venti di battaglia legale nel mondo della fotografia: HCB all'attacco
Otto foto di Henri Cartier-Bresson sarebbero dovute andare all'asta il 30 maggio a Parigi, ma sono state frettolosamente ritirate a causa dell'azione legale intentata dal fotografo per tutelare i propri diritti. Il problema nasce dal fatto che le foto fecero parte di una mostra organizzata nel 1955 in Francia e poi fatta circolare dal ministero degli esteri nel mondo intero dal ministero degli esteri, in un momento nel quale il valore di mercato delle fotografie era ben diverso dall'attuale. Sembra che esse siano state poi recuperate dalla spazzatura. Il giudice stabilirà chi è il loro proprietario.
Le Monde 31.5.2001

 

SPETTACOLO

Presentato il Festival di Spoleto 2001
"Nonostante le ostilità che abbiamo dovuto affrontare, anche il 44° Menotti Festival si svolgerà regolarmente a Spoleto dal 28 giugno al 15 luglio e vi posso anticipare che sarà un bel festival, degno del compleanno di mio padre, il 90°, che si festeggia il 7 e 8 luglio." Con queste parole Francis Menotti ha cominciato a parlare della manifestazione umbra di cui è da qualche anno direttore artistico.
La Stampa 31.5.2001

Il programma 2001 da sito del Festival di Spoleto

Il teatro si è perso per strada
Clamorosa, per la prima volta nella lunga e pionieristica storia della manifestazione, la totale assenza di spettacoli di prosa.
La Repubblica 31.5.2001

Betty Corwin riceverà un Tony Awards speciale per il suo archivio del teatro
Quando un lavoro viene tolto di scena, se ne perde velocemente la memoria. Allora perché non videoregistrarlo? Per questo motivo è nato su iniziativa di Betty Corwin, già capo del New York Public Library's performing arts research center, il Theatre on Film and Tape Archive che raccoglie 4.500 registrazioni di spettacoli teatrali. Ora esso fa parte della New York Public Library for the Performing Arts.
Boston Globe 31.5.2001

Leggi la storia del TOFT raccontata dalla stessa Betty Corwin.

 

CINEMA

I Am Self-Sufficient: Moretti a Los Angeles
"L'Italia è quel genere di luogo dove l'opinione politica di un regista è presa seriamente in considerazione. Specialmente se è Nanni Moretti." A voi la lettura del resto dell'articolo.
Los Angeles Times 31.5.2001

 

POLITICHE CULTURALI

Primo squillo dell'opposizione: "Giù le mani dal paesaggio italiano"
Questo il grido di Giovanna Melandri al momento del commiato dai funzionari del ministero della cultura. "Dai banchi dell'opposizione sarò inflessibile davanti a ogni segno di cedimento, di caduta di attenzione sulle politiche della cultura. Sarò ancora a fianco di chi si oppone all'incuria e al saccheggio."
Il Manifesto 31.5.2001

Cancellato il festival "Palestine, regards sur l'occupation" a Montreuil
Organizzato dalla associazione culturale locale Contrebande e dalla Association des Palestiniens en France, il festival è stato cancellato su richiesta del sindaco di area comunista Jean-Pierre Brard, preoccupato dalle possibili reazioni antisemite che esso avrebbe potuto suscitare. Secondo il sindaco, l'iniziativa non presentava correttamente tutte le posizioni in campo, dal radicalismo palestinese al pacifismo israeliano. Montreuil era stato teatro in passato di manifestazioni antisemite.
Le Monde 31.5.2001

 

BENI CULTURALI

La Madama ritrova la sua giovanile bellezza
Nel gergo della vecchia mala torinese, la polizia è stata sempre «la Madama»: non per alludere a modi eleganti e cortesi, ma perché fino al 1934, quando una strada collegava ancora l’ingresso aulico di Palazzo Madama con l’uscita verso il Po, sotto le arcate c’era appunto un notissimo posto di polizia. Domani si presenta il restauro dell’ala dello Juvarra, capolavoro dell’arte barocca e «memoria» della storia di Torino.
La Stampa 31.5.2001

 

MUSEI

I musei e la "economia dell'attenzione"
I musei hanno tradizionalmente avuto a che fare con l'economia degli oggetti. Ora essi sono coinvolti nell'economia dell'attenzione, uno stadio inevitabile nella loro evoluzione da rispettabili depositi di oggetti di valore a centri di intrattenimento e di promozione sociale. I musei sono i luoghi dove andiamo a incontrare i nostri valori collettivi: dove possiamo constatare la nostra superficialità ammirando le borsette di Jacqueline Kennedy, o dove possiamo indignarci pensando che non dovrebbe essere stato permesso a Giorgio Armani di prendere in affitto il Guggenheim, mentre ammiriamo i suoi abiti da sera salendo la rampa a spirale. Qualche volta i musei sono anche i luoghi dove andiamo a vedere l'arte. IL'articolo presenta il caso della Kunsthalle di Vienna.
The New York Times 31.5.2001 (*)

Il presidente e il conservatore del Musée national d'art moderne dal giudice
Jean-Jacques Aillagon e Didier Schulmann sono stati chiamati a testimoniare al processo per ricettazione riguardante la causa intentata dagli eredi del collezionista Alphonse Kann, al quale i nazisti nel 1941 sequestrarono il Suonatore di chitarra di Georges Braque, opera acquistata nel 1981 dal Beaubourg attraverso il mercante tedesco Heinz Berggruen. Debole la difesa dei due che si sono barcamenati tra l'ammissione e l'ignoranza della provenienza illecita del quadro.
Liberation 31.5.2001

"Non mi scuso per cercare donazioni per sostenere lo sviluppo del museo"
Così scrive Lawrence M. Small, segretario dello Smithsonian di Washington, che prosegue: "In ogni caso manteniamo il controllo intellettuale delle istituzioni, dimostrando al contempo ai donatori che i loro soldi sono spesi in modo produttivo e con prudenza. Questo vuole dire che non dobbiamo sentire il loro parere? Certo che lo facciamo. Ma i direttori e lo staff controllano, senza alcuna limitazione o impedimento, l'attività dello Smithsonian. Essi decidono il contenuto delle mostre, del programma e della ricerca."
Washington Post 31.5.2001

Il direttore del National Museum of Natural History di Washington si dimette per contrasti sul programma scientifico
Robert W. Fri ha detto: "La prossima riorganizzazione delle unità di ricerca scientifica allo Smithsonian avrà un effetto non trascurabile sul National Museum of Natural History. Questo processo richiederà la guida di persone convinte di raggiungere nel lungo periodo gli obiettivi posti. Non mi sento di poter soddisfare questa condizione con il necessario entusiasmo."
Washington Post 30.5.2001

Patto con il diavolo
Alcuni studiosi del National Museum of American History ha accusato  Lawrence M. Small, segretario della Smithsonian Institution di Washinghton, di aver accettando delle donazioni multimilionarie (in dollari) da privati, accordandosi preventivamente con i benefattori riguardo i settori dell'istituzione che essi avrebbero finanziato. Questo violerebbe il codice etico delle donazioni e la fiducia della quale l'istituzione pubblicamente gode, rompendo la regola che assegna alla decisione comune degli studiosi la divisione dei fondi disponibili.
Washington Post 26.5.2001

 

30.5.2001

ARTE

Resa nota la lista delle nomination per il Turner Prize
Cinema, installazioni e fotografia sono i mezzi espressivi usati da Richard Billingham, Martin Creed, Isaac Julien e Mike Nelson, i quattro artisti, tutti uomini, selezionati per il più prestigioso premio artistico inglese.
BBCNews 30.5.2001

Il comunicato ufficiale della Tate Gallery

Apre il SOFA New York 2001
50 gallerie prendono parte dal 31 maggio al 4 giugno alla quarta esposizione Sculpture, objects and functional art durante la quale vengono mediamente venduti oggetti per 10 milioni di dollari (20 miliardi di lire).
Artnet.com Magazine 30.5.2001

Il sito di SOFA New York 2001

 

SPETTACOLO

26esimo festival Musiques métisses a Angoulême
"Da ora in poi ci interessa solo il futuro. Dobbiamo unirci, neri e bianchi, artisti e gente comune. La musica è stata, e può ancora essere un mezzo per fare passare un messaggio. E questo deve riguardare l'economia, l'istruzione e non solamente la politica o il ricordo del nostro terribile passato." Questa l'opinione dei gruppi sudafricani che suoneranno al festival dal 31 maggio al 4 giugno 2001.
Le Monde 30.5.2001

Il sito del festival presenta tutte le attività ad esso legate, che vanno ben oltre quelle di un festival  musicale, coinvolgendo altri settori della cultura come la letteratura e le arti visive, le istruzioni locali e, soprattutto, la gente.

Nell'anno del passaggio delle consegne la Comédie-Française prosegue nel solco della tradizione
Nessuna particolare innovazione nel programma 2001 - 2002 della Comédie-Française presentato dal direttore uscente Comédie-Française, che il 31 luglio lascerà la guida a Marcel Bozonnet, già parte dell'istituzione tra il 1982 e il 1992.
Le Monde 30.5.2001

Il salto della Royal Shakespeare Company
Due le preoccupazioni di fronte alla pesante riorganizzazione della compagnia che prevede, tra l'altro, l'abbandono della sede fissa a Londra, ora presso il Barbican Theatre: che la RSC diventi una compagnia così piccola da perdere la sua identità caratteristica, e  la trasformazione della compagnia in un marchio di fabbrica che appare ora in uno ora nell'altro dei tanti teatri londinesi. Ma al tempo stesso, se la RSC si divide in 6 o più piccole compagnie, favorirà l'avanzamento artistico delle nuove leve che avranno più opportunità di recitare e il realismo del direttore artistico Adrian Noble riporterà sulla scena le vecchie glorie.
The Times 30.5.2001

Un salto nel buio?
Chris Foy, managing director della RSC risponde alle domande del giornalista del Times mettendo in chiaro che la scommessa che la compagnia si appresta a fare è rischiosa: niente più sussidi pubblici e affitto del teatro a presso politico, ma aperto confronto con il mercato, probabile aumento del prezzo dei biglietti ma uguali stipendi per il personale. Una domanda sorge spontanea: ma perché tutto questo?
The Times 30.5.2001

Leggi i precedenti nello speciale Royal Shakespeare Company

 

EDITORIA

L'abitudine alla lettura non si improvvisa
Tavola rotonda sulla lettura alla 60esima Fiera del libro di Madrid. Secondo i dati di una ricerca presentata nell'occasione, il 36% degli spagnoli ha l'abitudine di leggere settimanalmente un libro - in Germania è il 41%. Tuttavia non va dimenticato che nel 1912 il 64% della popolazione era analfabeta. Quindi molto è stato fatto. Sforzo, tempo, costanza, scuola, biblioteche e la messa al bando del vittimismo sono gli ingredienti per una strategia per recuperare il tempo perduto con  successo.
El Pais 30.5.2001

 

MEDIA

Rai bilancio 2000 in utile e 20 miliardi di dividendo all’azionista
Ieri il consiglio di amministrazione dell’azienda radiotelevisiva ha approvato all’unanimità i conti del 2000: 78,9 miliardi di utile a fronte dei 143 del ’99; mentre il risultato consolidato è di 84,3 miliardi contro i 110,2 dell’anno precedente. Di rilievo il dato relativo all’indebitamento: per la prima volta nella storia recente la situazione finanziaria è in attivo di 183,5 miliardi (-26,5 nel ’99).
Corriere della sera 30.5.2001

Il dividendo a RaiHolding è contributo alle sue spese
RaiHolding quale unica partecipazione la Rai, e avendo ereditato anche del personale dall’Iri, si è deciso di "staccare" un dividendo di 20 miliardi a suo favore (una sorta di contributo alle spese). Rallentamento della pubblicità dell’11,6% nel 2000.
Il Sole 24 Ore 30.5.2001

Per la Fininvest di Silvio Berlusconi il 2000 l'anno migliore della sua storia
L'utile netto della finanziaria che custodisce le partecipazioni di controllo d Mediaset, Mondadori e Mediolanum è più che raddoppiato da 271 a 632 miliardi di lire.
La Repubblica 30.5.2001

Via libera dal Consiglio di Stato all'operazione Seat-Tmc
Il Consiglio di Stato, riuniti i ricorsi di Authority, Mediaset, Gruppo Cecchi Gori e Rete A,  "respinge gli appelli principali e incidentali e conferma la sentenza di primo grado." Con questa sentenza, Telecom si aggiudica il round decisivo nella lunga guerra che l'ha vista contrapposta al gruppo Cecchi Gori per l'acquisizione di Tmc. Non è escluso ora che il gruppo Cecchi Gori prosegua la querelle nelle aule del tribunale civile nel tentativo di annullare il contratto di vendita. Ed appare anche altamente probabile che l'Authority per le tlc debba riaprire il fascicolo e riesprimersi sull'operazione. La battaglia continua.
Il Sole 24 Ore.com 30.5.2001

 

POLITICHE CULTURALI

A Washington due anni di donazioni straordinariamente ricche
Negli ultimi 21 mesi la Corcoran Gallery of Art, il Kennedy Center, lo Smithsonian e la  Library of Congress hanno ricevuto  donazioni per 400 milioni di dollari (800 miliardi di lire), 4 volte il budget del National Endowment for the Arts, l'ente pubblico che si occupa del sostegno alla cultura. Il solo Smithsonian ha avito negli ultimi tre anni 300 milioni di dollari in donazioni. Questo è un fenomeno, che interessa tutti gli USA, è dovuto alla crescita economica che ha caratterizzato la presidenza Clinton, in particolare nel settore della new economy, i cui nuovi ricchi sono tra i maggiori donatori.
Washington Post 30.5.2001

 

BENI CULTURALI

Inquinamento a Milano: a Brera i quadri si deteriorano
Secondo una indagine eseguita da Salvalarte con Syremont "a causa degli alti livelli di inquinamento presenti all'esterno e all'assenza di qualsiasi sistema di abbattimento degli inquinanti i valori misurati, eccetto che per il particellato sospeso, hanno sempre superato i limiti massimi di concentrazione consigliati per gli ambienti museali."
Corriere della sera 30.5.2001

 

CRONACA

Vito Laterza morto a 76 anni
Nato nel 1926 a Bari guidava dal 1951 la casa editrice fondata dal bisnonno, che ha dato voce ai più importanti intellettuali, storici, filosofi e studiosi del dopoguerra italiano.
Il Sole 24 Ore 30.5.2001

 

29.5.2001

ARTI

Lo studio londinese di Bacon smontato e ricostruito alla Hugh Lane Municipal Gallery of Modern Art, Dublino
Lo studio di Francis Bacon è stato ricostruito con archeologica pignoleria, schedando i 7.500 reperti in un database disponibile al pubblico del museo irlandese, al quale esso  appare in tutta la sua caotica confusione.
Electronic Telegraph 29.5.2001

 

SPETTACOLO

Alfabetizzazione musicale: inizia a Spoleto il corso di Berio
"Chiedi a un bambino di disegnare un albero: lo farà senza difficoltà, usando la sua fantasia. Ma se gli chiedi di comporre una musica, non è in grado di farlo." Così ieri Luciano Berio ha spiegato il suo progetto di alfabetizzazione musicale.
Corriere della sera 29.5.2001

Un monologo lungo 160 chilometri
In scena a Parigi 54 x 13 interpretato dall'attore Jacques Bonnaffé e dal trombettista Eric le Lann, dal romanzo di Jean-Bernard Pouy. Lo spettacolo racconta il monologo interiore di Lilian Fauger, anonimo corridore del Tour de France, in fuga solitaria per 160 chilometri tra le colline della Guascogna e di Bordeaux.
Liberation 29.5.2001

 

CINEMA

La stanza del figlio e Il mestiere delle armi secondo e terzo nella classifica degli incassi del weekend.
La mummia - Il ritorno mantiene la prima posizione con 1.7 miliardi. Gli incassi sono rilevati da Cinetel, in 258 città, ed equivalgono al 75% del mercato italiano. 
La Stampa 29.5.2001

Moretti va negli USA
Cinecittà Holding, che negli ultimi mesi ha organizzato le rassegne dedicate a Totò ed Ermanno Olmi presso il Lincoln Center di New York - attualmente in tournée per tutti gli Stati Uniti - presenta una personale completa dei film di Nanni Moretti che sarà inaugurata il 31 maggio a Los Angeles alla presenza del regista.
La Repubblica 29.5.2001

Il lancio di Pearl Harbor: un evento mediatico militarmente pianificato
"I cinema sono stati addobbati di bandiere, gli shopping center hanno annunciato saldi "alla memoria di Pearl Harbor, l'evento ed il film", le televisioni hanno fatto dibattiti, trasmesso documentari, il National Geographic ha lanciato un sito Internet, le azioni della Disney si sono impennate a Wall Street, nelle vetrine sono apparse le bambole G.I. Joe di speciale edizione commemorativa di Pearl Harbor. La retorica stucchevole delle teste parlanti si è ispessita come i servizi e articoli di palinsesti e giornali. Ha avuto effetto il faraonico lancio per la stampa, di cui si è molto parlato, organizzato dalla casa di produzione sui luoghi stessi dell'attacco cioè alle Hawaii dove sono stati invitati più di 500 giornalisti provenienti da tutto il mondo per abbronzarsi, assistere a danze Hula e banchetti sul lungomare."
Il Manifesto 29.5.2001

Pearl Harbor incassa 60 milioni di dollari nel primo weekend
Secondo maggiore incasso della storia per Pearl Harbor e primo per la Walt Disney Studios. Il film è costato 135 milioni di dollari. Il record degli incassi rimane a Il mondo perduto: Jurassic Park con 90 milioni di dollari.
The New York Times 29.5.2001 (*)

Sempre più coinvolgenti i siti web che presentano l'anteprima dei film
Internet è diventato un mezzo di marketing molto usato dalle case di produzione per promuovere i film in uscita. Il design dei siti è diventato più elaborato e la navigazione è accattivante. Alcuni siti offrono integrazioni al contenuto del film - è il caso del sito del film Pearl Harbor che contiene le registrazioni video di interviste a testimoni oculari dell'attacco giapponese - oppure informazioni sulla produzione - per esempio nel sito di Tomb Rider è possibile vedere immagini a 360 gradi delle scenografie.
The New York Times 28.5.2001 (*)

Il sito dei film Pearl Harbor e Tomb Rider sono notevoli. Se avete una connessione veloce è ogni sorta di plugin installato, potete godervi un esempio allo stato dell'arte del grado di possibilità raggiunte da Internet nel campo della pubblicità, e non solo.

 

EDITORIA

Luca Cordero di Montezemolo nuovo presidente degli Federazione degli editori
Quanto al programma, Montezemolo è convinto che sia meglio proporsi "pochi obiettivi, ma condivisi, perché troppe cose, si sa, finirebbero per fare parte solo del discorso inaugurale." Montezemolo, che per ricoprire il nuovo e prestigioso incarico ha rinunciato a un posto nella squadra di governo di Silvio Berlusconi, è attualmente presidente e amministratore delegato della Ferrari e della Maserati, nonché presidente dell'Unione industriali di Bologna, dell'Ente Fiere della stessa città e consigliere di amministrazione de La Stampa.
La Repubblica 29.5.2001

Protesta dei giornali indipendenti algerini per la libertà di stampa
Ventuno giornali algerini non sono andati in edicola per protesta contro gli emendamenti del codice penale che cercano di mettere un bavaglio alla libertà di stampa. Essi  prevedono un aumento delle pene per chi scrive o pronuncia espressioni "oltraggiose o diffamatorie" nei confronti del presidente della repubblica e di chi ricopre incarichi istituzionali, i rappresentanti dell'ordine pubblico e l'esercito.
Il Manifesto 29.5.2001

Gli eredi di Victor Hugo contro il sequel dei Miserabili
Gli eredi citeranno in giudizio François Cérésa, autore di Cosette ou les temps des illusions pubblicato da Éditions Plon, considerandolo non il seguito dei Miserabili ma una riscrittura del romanzo di Hugo.
The New York Times 29.5.2001 (*)

 

POLITICHE CULTURALI

Milano e la public art
Le statue e le opere di Milano sono spesso mal collocate, poco valorizzate, confuse tra fili della luce, pali, panettoni e cartelli stradali. Illuminante a proposito la posizione dell'assessore all'arredo urbano Maurizio Lupi: "Si sta facendo una gara internazionale per gli elementi di arredo urbano della città, come avviene nelle grandi metropoli del mondo. A fronte di un corrispettivo pubblicitario, un’unica società gestirà le pensiline Atm, le panchine e i cestini." I monumenti attendono lo stesso trattamento dei cestini della carta straccia.
Corriere della sera 29.5.2001

Il collasso economico di Berlino mette a repentaglio la politica culturale della amministrazione cittadina
Dopo la caduta del muro, il declino economico della città è stato prepotente: a causa della deindustrializzazione, 300.000 posti di lavoro nell'industria sono andati persi. A Berlino hanno sede solo 5 delle maggiori aziende quotate in borsa, mentre esse sono 10 a Francoforte e Düsseldorf, addirittura 17 a Monaco. La disoccupazione è al 17%.
Frankfurter Allgemeine Zeitung 29.5.2001

Berlino alla bancarotta
I debiti della città ammontano a 80 mila miliardi di lire. Una mole così impresisonante mette seriamente in dubbio la possibilità della città di diventare la capitale culturale d'Euopa, come era nei piani dei governanti tedeschi. Il governo federale chiamato a tamponare le falle.
Guardian 28.5.2001

 

BENI CULTURALI

Quale futuro per il borgo medievale di Castellazzo di Bollate: appartamenti o museo all'aperto?
400 appartamenti di lusso sono previsti nel progetto, firmato da Gae Aulenti, presentato dalla Società Gaussiana proprietaria dell'area. In cambio essa offre il restauro di Villa Arconati. L'associazione Amici di Castellazzo, insieme al Wwf, propone la costituzione di una fondazione, promossa dal Comune, che acquisti il Castellazzo con fondi europei e regionali: per fare del borgo un museo all'aperto come quello realizzato da Frank Atkinson a Beamish, nella contea di Durham, vicino a Newcastle.
La Repubblica 29.5.2001

Per avere un termine di paragone, visita il sito del museo all'aperto di Beamish.

 

MUSEI

L'ICOMOS spagnola si rivolge preoccupata all'Unesco denunciando il progetto di ampliamento del Prado
Il comitato spagnolo dell'Internationnnal Council of Museum and Sites è contrario all'ampliamento del museo nell'area del chiostro della vicina chiesa de los Jerónimos. Questo sarebbe smontato e poi ricostruito all'interno del nuovo edificio.
El Mundo 29.5.2001

La ricostruzione virtuale dell'ampliamento del Museo del Prado chiarisce il contenuto del progetto.

 

ARCHITETTURA

Dove osano gli angeli
Los Angles è l'ultima in ordine di tempo delle grandi città alla ricerca della attenzione mondiale attraverso l'architettura. La competizione per l'edificio più sensazionale è tra la Walt Disney Concert Hall progettata da Frank Gehry e la cattedrale cattolica disegnata da Rafael Moneo.
The Times 29.5.2001

 

CRONACA

Francis Bebey è ritornato insieme all'acqua e al vento
Francis Bebey è morto all'età di 72 anni. Bebey è stato il padre africano della word music e ha fatto scoprire al mondo la musica africana ben prima delle contaminazioni etniche  tanto di moda oggi.
Liberation 29.5.2001

 

28.5.2001

ARTI

A ciascuno la sua Biannale
Nella girandola dei curatori, nessuno rimane senza poltrona. Il 9 giugno si inaugurano contemporaneamente la Biennale di Venezia e quella di Valencia. Harald Szeemann cura la prima, Achille Bonito Oliva la seconda. Germano Celant, ex direttore a Venezia, oggi commissario del Brasile, curò la molto discussa Biennale di Firenze di cui era direttore Luigi Settembrini, che ora ha organizzato e dirige quella di Valencia. Insomma, il gioco delle tre tavolette.
La Repubblica 28.5.2001

Battaglia legale per una palla di... reggiseno
Emily Duffy e Ron Nicolino, che insieme avevano realizzato una opera d'arte consistente nell'appendere 14.000 reggiseno usati attraverso il Grand Canyon, ora sono ai ferretti corti per stabilire chi ha avuto per primo l'idea di fare una palla usando lo stesso materiale. Per la cronaca, quella di Duffy pesa 293 kg, mentre la palla di Nicolino è da 585 Kg.
BBC News 28.5.2001

 

EDITORIA

Premio Andersen premia la favola
A Sestri Levante è iniziato sabato scorso il 34 Premio Andersen-Baia delle Favole,  che proseguirà fino a domenica 3 giugno.Mille bambini in parata s’impadroniscono allegramente della città. 150 artisti italiani ed europei, 9 giorni di spettacoli e di festa.
Corriere della sera 28.5.2001

La scheda del premio da Alice.it.

 

MUSEI

I deputati propongono sostanziali  modifiche alla legge sui musei proposta dal governo francese
Frizione tra il governo e l'Assemblea nazionale a causa delle modifiche introdotte dai deputati al testo della nuova legge sui musei. Esse riguardano l'introduzione di un prelievo dell'1% sui proventi delle case da gioco da destinare agli acquisti dei musei, il riconoscimento del ruolo delle associazioni degli amici dei musei e della società civile nell'indirizzo delle istituzioni, l'introduzione di sconti fiscali per le donazioni di privati e di aziende, la possibilità di alienare i beni dei musei, in particolare le opere degli artisti viventi fino a 30 anni dopo il loro acquisto.
Le Monde 28.5.2001

Il museo che Hitler avrebbe voluto costruire a Linz
Era desiderio di Hitler costruire un grande museo nella sua città natale per celebrare il millesimo anno del Reich. Esso avrebbe dovuto raccogliere una scelta delle opere depredate dai nazisti in tutta Europa. Hitler aveva accumulato per realizzare questo suo sfizio alcune migliaia di lavori - secondo diverse stime essi potrebbero essere stati da 4.800 a 8.000.
Frankfurter Allgemeine Zeitung 28.5.2001

Il Lost Art Internet Database è un progetto dello stato e del governo tedesco che raccoglie i dati sulle opere d'arte depredate dai nazisti. Esso si basa sulle registrazioni del Central Collecting Point, costituito immediatamente dopo la guerra per gestire la restituzione delle bottini dei nazisti che ha schedato 250.000 oggetti.

 

ARCHITETTURA

"La funzione ultima dell’architettura sarà di creare degli spazi simbolici che rispondano ai desideri permanenti della comunità"
Così Rem Koolhaas sintetizza il concept del progetto per la Biblioteque de France a Parigi, uno dei 25 progetti per altrettanti musei ed edifici per la cultura, in gran parte realizzati, in alcuni casi rimasti solo sulla carta, presentati alla mostra "Musei per un nuovo millennio. Idee progetti edifici" al Castello di Rivoli. I casi scelti mostrano come molteplici siano i modi di interpretare la funzione museale, si va da edifici che sono essenzialmente cubi all’interno dei quali si ricavano spazi e sale per le esposizioni, a progetti in cui sembra prevalere una nota di follia. 
La Stampa 28.5.2001

Tra città e museo, tra condizione urbana e spazio espositivo, scorrono rapporti intricati
"Il rapporto tra i paesaggi ricostruiti nelle esposizioni e i paesaggi presenti nella città non si manifesta solo nell'architettura del contenitore museale. Investe direttamente le strategie espositive: sappiamo che molti degli allestimenti più riusciti negli ultimi 40 anni sono delle vere e proprie metonimie dello spazio urbano; e che molte delle esposizioni più di successo di arte contemporanea devono la loro fama alla scelta di invadere lo spazio pubblico della città. Al punto che, a fianco di quella dei Musei, si potrebbe tratteggiare una storia delle più interessanti strategie di "messa in scena" della città."
Il Sole 24 Ore 27.5.2001

Norman Foster ha raggiunto due obiettivi contrapposti: come mettere insieme nuova architettura e edifici storici
Il rinnovo del British Museum risolve abilmente il problema cui si trovano di fronte coloro che progettano la rivitalizzazione delle città: come aggiungere qualcosa di nuovo senza distruggere ciò che è veramente importante.
The New York Times 27.5.2001 (*)

 

 

(*) Gli articoli del New York Times sono disponibili registrandosi gratuitamente.

 
torna all' inizio della pagina
per saperne di più