12 - 18 marzo 2001

Torna all'archivio 2001

 

18.3.2001

ARTE - UK
Soldi per gli artisti in stato di necessità

Chris Smith, ministro della cultura del governo inglese, ha annunciato di voler dare corso ad un programma di sostegno agli artisti in difficoltà economiche. A questo scopo, ha sollecitato l'Arts Council of England a considerare nell'assegnazione dei finanziamenti non solo le istituzioni, ma anche gli individui. Per raggiungere l'obiettivo, Smith intende commissionare nuove opere utilizzando un fondo di 100 milioni di sterline (300 miliardi di lire).
The Independent 18.3.2001

ARTE - UK
Bilancio in perdita per Sotheby’s nel 2000

La casa d'aste ha perso 189.76 milioni di dollari nel 2000 (380 miliardi) con un calo delle vendite del 14%. , Christie’s ha invece registrato un incremento del 12%
The Art Newspaper marzo 2001

ARTE - GIAPPONE
L'arte italiana in Giappone

"Il 19 marzo, dipinti e affreschi di Masolino, Sandro Botticelli, Mantegna, Pontormo, Giorgione e di altri illustrissimi artisti nelle sale del Museo Ueno si mostreranno al visitatore giapponese, invitato poi a gustare le prelibatezze di un vero convivio rinascimentale, replica di altre fastose cene fatte per "signori e gentiluomini" dai cuochi di Sansepolcro. Grande evento cultural - commerciale - turistico - gastronomico, la manifestazione è il risultato di un accordo tra i due Governi. Giorgio De Marchis, storico dell’arte, quasi 18 anni passati in Giappone  è molto critico sull'operazione. A suo parere, non siamo noi a doverci far conoscere dai giapponesi, ma loro da noi. Nessun atto di superbia: semplicemente in Giappone, cinema, arte, letteratura, persino la lingua italiana, sono presenti e conosciuti. Non altrettanto si può dire del Sol Levante in Italia."
Il Giornale dell'arte marzo 2001

CINEMA - FRANCIA
Gotteszell, ein frauengefangnis vince al 23esimo festival Cinéma du réel

Ha vinto la Germania e hanno vinto le donne, figure protagoniste in questa ventitreesima edizione di Cinéma du réel. Il primo premio è stato assegnato a Gotteszell, ein frauengefangnis (Gotteszell, un quartiere di donne) dove Helga Reidemeister, cineasta nata a Halle, studi all'accademia di Film e tv a Berlino, (comincia a lavorare alla fine degli anni 70) prova a raccontare l'universo carcerario da punti di vista opposti eppure così ravvicinati almeno nel quotidiano: le detenute e il personale penitenziario.
Il Manifesto 18.3.2001

CINEMA - FRANCIA
Prime indiscrezioni sul Festival di Cannes

"Nanni Moretti con La stanza del figlio, Hal Hartley con Monster e David Lynch con Mullholland Drive (un film sul sogno hollywoodiano che prende il titolo dalla strada Los Angeles-Santa Monica) sono i tre registi che, secondo indiscrezioni raccolte dal quotidiano "Screen Daily", sono più accreditati quest' anno a partecipare al festival di Cannes (9-20 maggio). La giuria del festival, dopo la rinuncia di Jodie Foster impegnata sul set di The Panic Room' di David Fincher, sarà presieduta da Liv Ullman."
Il Messaggero 18.3.2001

MUSEI  - GIAPPONE
Cura drastica per il Museum of Contemporary Art di Tokyo

Hirotaro Higuchi, neo direttore del museo, ha detto di volerlo sottoporre ad una drastica riforma istituzionale allo scopo di porre rimedio al pesante deficit di bilancio. Tra le azioni previste, la vendita delle opere meno significative, il prestito temporaneo di opere rilevanti da privati, un programma di esposizioni popolari. Gli oggetti di queste potrebbero essere le automobili Ferrari e Porsche.
The Art Newspaper marzo 2001 

CRONACA - SPAGNA
Camilo José Cela, premio Nobel per la letteratura nel 1989, accusato di plagio

Camilo José Cela è stato accusato di plagio da Carmen Formoso. L'opera in questione è La cruz de San Andrés, con la quale Cela ha vinto il Premio Planeta nel 1994, che sarebbe copiata da Carmen, Carmela, Carmiña della Formoso.
El Pais 18.3.2001

 

17.3.2001

ARTE - LONDRA
La Whitechapel Art Gallery compie 100 anni

Se l'esposizione di Guernica di Picasso nel 1939 è stato probabilmente l'evento principale che ha segnato i primi 50 anni della galleria situata nell'est end londinese, gli ultimi 50 anni hanno fatto della Whitechapel il trampolino di lancio dell'arte contemporanea nel panorama inglese, in particolare a partire dalla direzione di Nicolas Serota tra il 1976 e il 1988. L'articolo ripercorre le tappe della storia della galleria attraverso  i ritratti dei direttori degli ultimi 30 anni: Mark Glazebrook, Nicholas Serota, Catherine Lampert, Iwona Blazwick.
The Guardian 17.3.2001

ARTE - LONDRA
Botticelli illustra la Divina commedia: alla Royal Academy

Uno sguardo anglosassone sulla letteratura italiana. Dante dall'A alla Z. Prima parte. Una curiosità: alla lettera H ci si aspetterebbe Hell o, magari, Heaven. Troviamo invece Hannibal Lecter.
The Independent 17.3.2001

La voleva il Metropolitan Museum

La mostra raccoglie 92 disegni di Botticelli, 85 dei quali del Kupferstichkabinett di Berlino - ma fino al 1993 erano divisi tra i musei di Berline est e ovest - e 7 di proprietà del Vaticano. Dato che questo ha avuto una lite con l'esclusivista delle riproduzioni della Biblioteca vaticana, un uomo d'affari californiano non ha concesso l'autorizzazione all'esposizione dei suoi pezzi al Metropolitan Museum, temendo il loro sequestro. Prima di essere allestita a Londra, l'esposizione è stata a Berlino e Roma.
The New York Times 13.3.2001 (*)

MUSICA - SPOLETO
L'Arte della fuga trascritta da compositori contemporanei

L'Arte della fuga di J. S. Bach sarà trascritta da musicisti europei. Dice Luciano Berio, che trascriverà la fuga finale lasciata incompiuta da Bach: "Protagonisti saranno gli studenti, guidati da insegnanti illuminati. Il risultato del lavoro lo si potrà ascoltare tra maggio e giugno a Spoleto, Lione, L'Aia, Londra e a Santa Cecilia con la partecipazione di ragazzi olandesi,francesi, inglesi e naturalmente italiani." 
Il Messaggero 17.3.2001

CINEMA - USA
Natural Born Killers riconosciuto innocente

Grazie al Primo emendamento, il giudice statunitense ha stabilito che un film non può essere ritenuto responsabile di un omicidio. Il caso vedeva imputati Oliver Stone e la Warner Bros., rispettivamente regista e produttore di Natural Born Killers, per istigazione a delinquere in seguito al caso di Sarah Edmondson e Ben Darras, che nel 1995 hanno compiuto una dozzina di omicidi sotto l'effetto dell'LSD e dopo aver visto più volte la pellicola. Il giudice ha riconosciuto che l'espressione non è punibile in ragione del suo messaggio.
Liberation 17.3.2001

POLITICHE CULTURALI - FERRARA
Verde e cultura per reagire alla crisi industriale

Dopo aver visto fallire il modello economico industriale, Ferrara ha pensato di fare di verde e cultura il centro di un nuovo modello di sviluppo. Restaurati 9 chilometri di mura - quelle descritte da Giorgio Bassani - , ha incluso nella città il parco in esse contenuto; sono arrivati Claudio Abbado e la Europe Chamber Orchestra; sono stati aperti musei; sono state allestite mostre; l'Università è raddoppiata; sono spuntati una decina di alberghi. A Ferrara questa operazione urbanistica l'hanno battezzata "Addizione verde". L'artefice ha un nome: Paolo Ravenna.
La Repubblica 17.3.2001

BENI CULTURALI - ITALIA
Giornata di primavera del FAI

Il 17 e il 18 marzo 2001 320 siti normalmente chiusi al pubblico in 120 località sono tenuti aperti da 3500 volontari del FAI.
La Repubblica 17.3.2001

BENI CULTURALI - SICILIA
Biblioteche: no grazie!

Dal 1985 non sono stati puiù messi in bilancio finanziamenti per la costruzione di nuove biblioteche in Sicilia. Il 60 per cento delle biblioteche, 684 in tutto, non ha una struttura adeguata. Solo 103 hanno un terminale collegato a Internet. E nessuna ha una catalogazione completa consultabile on line.
La Repubblica 17.3.2001

BENI CULTURALI - RUHR
Memoria storica addio: meglio i parchi a tema

L'ultimo e forse più importante tentativo di preservare la memoria storica delle miniere di carbone della Ruhr è fallito per l'impossibilità di trovare i capitali per le opere indispensabili a rendere visitabili le miniere Hugo di Gelsenkirchen-Buer. Il preventivo iniziale per la messa in sicurezza del sito è di 200 miliardi di lire, ed è stato calcolato ogni anno ne fossero necessari 35 per il drenaggio. A questi vanno aggiunte le spese, difficili da valutare, per rendere il luogo una attrazione visitabile. Nel frattempo, non molto distante, nel 2004 sarà inaugurato Centrovision, un parco a tema da 414 miliardi finanziato dalla Comunità Europea e dal lander Renania Vestfalia.
Frankfurter Allgemeine Zeitung 16.3.2001

MUSEI - ITALIA
Caccia al tesoro nei musei

Il 18 marzo 2001 ingresso gratuito per le famiglie in 50 musei italiani. Il filo conduttore dell'edizione 2001 sarà il racconto giallo ideato da Carlo Lucarelli e Maurizio Matrone celebri autori di romanzi gialli, per aiutare i più piccoli a visitare un luogo d'arte come un gioco, alla ricerca delle opere scomparse. L'edizione 2000 è stata frequentata da 50 mila visitatori, 26mila dei quali bambini.
La Repubblica 17.3.2001

MUSICA - SERBIA
Un B92 che vale più di un B52

Nel resto d'Europa o negli USA una radio di musica rock è poco più che uno strumento di marketing. Non così in Serbia, dove Radio B92 ha rappresentato il punto focale per l'opposizione a Milosevic. Ora , dopo la caduta del dittatore, la radio ha perso i finanziamenti internazionali e il nuovo regime non sembra intenzionato a concederle una licenza di trasmissione sul territorio nazionale. "Se questo non succederà - dice Gordan Paunovic che lavora alla radio fin dall'inizio - saremo morti in un paio d'anni. Questo significa che anche i governi eletti democraticamente sono sensibili alle critiche."
Electronic Telegraph 17.3.2001

CRONACA - SPAGNA
Il 42% degli spagnoli non legge libri

Una ricerca su un campione di 2.000 persone rivela che il 42% degli spagnoli non legge libri e che il 30% delle famiglie non ha comprato un libro nell'ultimo anno. Le donne leggono più degli uomini, i lettori più forti sono tra i 16 e i 24 anni, mentre chi legge meno si colloca nella fascia oltre i 55 anni. Sotto il profilo della distribuzione geografica, i lettori si concentrno a Madrid, Barcellona e nel nord del paese. La narrativa è il genere più letto.
El Pais 17.3.2001

 

16.3.2001

ARTE - UK
Il giudice stabilisce che quelle foto non sono oscene

Lo ha ha stabilito il Crown Prosecution Service.
The Independent 16.3.2001

Qui puoi vedere il motivo di tanto scandalo.
The Scotsman 13.3.2001

La oscenità sta nell'occhio di chi guarda

Tierney Gearon, autrice delle foto esposte alla mostra I am a Camera ritenute oscene da Scotland Yard, esprime la sua incredulità per il fatto che il suo album di famiglia possa  essere considerato pornografico.
The Independent 13.3.2001

In bilico tra difesa dei minori e censura dell'arte

Il ministro della cultura inglese Chris Smith si è pubblicamente censurato l'intervento di Scotland Yard alla Saatchi Gallery.
The Independent 12.3.2001

Saranno tolti anche i putti della Wallace Collection?

The Independent 12.3.2001

Scotland Yard trova osceni dei bambini che fanno pipi

La Scotland Yard's obscene publications unit ha fatto visita alla Saatchi Gallery minacciando di chiudere la mostra I am a camera per la presenza di foto di bambini nudi su una spiaggia e mentre fanno pipi, immagini ritenute oscene. La comunità dei critici e degli intellettuali ha reagito violentemente contro l'interferenza.
The Independent 11.3.2001

ARTE - UK
500.000 sterline per acquistare un disegno di Michelangelo

Con la donazione di 1.5 miliardi, il National Art Collections Fund ha iniziato una campagna di raccolta di fondi per acquistare un disegno di Michelangelo trovato a Castle Howard, North Yorkshire, valutato 7.5 milioni di sterline. La campagna è a favore della National Galleries of Scotland, che desidererebbe acquistare il disegno, non possedendo nulla dell'artista.
The Independent 16.3.2001

CINEMA - USA
Il pubblico è pronto per film non hollywoodiani (forse). Parola di Salman Rushdie

Scrive Salman Rushdie: "Negli anni ‘60 e nei primi anni ‘70 un'ondata di grandi cineasti non americani allentò la stretta di Hollywood sul cinema per un paio d'anni. Ne seguì un periodo d'oro, l'era dei grandi film di Akira Kurosawa e Satyajit Ray, della Nouvelle vague francese, di Federico Fellini e di Ingmar Bergman. Oggi, il cinema mondiale vive una nuova fioritura, in Cina, Iran e Gran Bretagna e può darsi semplicemente che il grande pubblico sia pronto, finalmente, a gustare qualche variazione nella sua dieta culturale. Dopo tutto c'è pieno di orrendi film americani di cui possiamo allegramente fare a meno. Gli oscar normalmente ci mostrano come Hollywood vede se stessa. Il "Gladiatore" di Ridley Scott, tecnicamente brillante ma rigido quanto a sceneggiatura, è il candidato dei grandi studios, mentre "Chocolat", ultimo prodotto sentimentale della Miramax guida la carica delle compagnie minori."
La Repubblica 16.3.2001

CINEMA - USA
Stephen Spielberg porta a termine un film iniziato da Stanley Kubrick

La sceneggiatura di Artificial Inteligence, tratta dal racconto di fantascienza Super Toys Last All Summer Long di Brian Aldiss, era stata iniziata da Stanley Kubrick con la collaborazione di Stephen Spielberg. Dopo la morte di Kubrick, Spielberg ha deciso di realizzare il film che uscirà a giugno negli USA.
La Repubblica 16.3.2001

CINEMA - USA
Disney compra di diritti di Winnie the Pooh per 300 milioni di sterline

La Walt Disney Corporation ha acquistato i diritti dell'orsetto creato da A A Milne per 900 miliardi di lire. Quando Milne morì nel 1956, assegnò il godimento dei diritti dei suoi libri a quattro beneficiari: la Westminster School, dove egli studiò, il Garrick Club, del quale era socio,  il Royal Literary Fund, una charity per assistere gli scrittori bisognosi, e i suoi discendenti. Essi si spartiranno ora la favolosa cifra che la Disney ha offerto per sfruttare l'immagine di Winnie nei film, nei parchi a tema e nel merchandising.
Electronic Telegraph 16.3.2001

MUSEI - ROMA
Un museo della città per Roma

Scrive l'archeologo Daniele Manacorda: "Roma ha bisogno di un luogo non dove venga raccontata la sua storia disseminata in ogni angolo della città, ma dove quella storia venga fatta capire e trasmessa e divenga memoria collettiva."
La Repubblica 16.3.2001

 

15.3.2001

ARTE - FRANCIA
Apre al Centre Pompidou di Parigi Les Anées Pop

La mostra affronta le diverse espressioni artistiche degli anni Sessanta: non solo la pop art, ma anche l'architettura, la moda, il design, la musica e il cinema. Fino al 18 giugno.
Le Monde 15.3.2001

L'approfondimento di Liberation 15.3.2001.

MUSICA - UK
Inedito di Mozart scoperto a Halifax

La partitura di un arrangiamento dell'oratorio Judas Maccabeus di Handel eseguito da Mozart è stato scoperto da Rachel Cowgill, ricercatore dell'università di Leeds, negli archivi di Halifax.
The Guardian 15.3.2001

MUSICA - UK
La Royal Opera House cerca spot gratis in televisione

La Royal Opera House ha regalo biglietti gratis ai presentatori televisivi nel tentativo di persuaderli  a fare pubblicità durante i loro show a Boulevard Solitude, l'opera di Hans Werner Henze che debutterà settimana prossima, per la quale sono stati venduti solo un quinto dei biglietti disponibili.
The Independent 15.3.2001

CINEMA - MILANO
11esima edizione del Festival del cinema africano dal 23 marzo 2001

Quest'anno le proiezioni e le altre manifestazioni legate al festival, organizzato dal Centro Orientamento Educativo e sostenuto da Eni, ministeri degli Affari Esteri e dei Beni Culturali, Comune, Provincia, Conferenza Episcopale Italiana, Diocesi di Milano e altre istituzioni si terranno al Cineteatro San Lorenzo alle Colonne, al Forum Fnac, Centre Culturel Francais, al San Fedele e al De Amicis.
la Repubblica 15.3.2001

Il sito del festival.

CINEMA - FRANCIA
Jean-Pierre Hoss direttore del Centre national du cinéma chiede aiuti per gli schermi indipendenti

La concentrazione della proprietà delle sale cinematografiche dopo la fusione Canal+/Vivendi/Seagram e la prossima unione di Pathé e Gaumont per creare d'Europalaces, il lancio delle tessere di ingresso illimitato, hanno messo seriamente in difficoltà i gestori indipendenti. Jean-Pierre Hoss chiede un controllo sulla diffusione dei multiplex e degli abbonamenti forfetari insieme ad aiuti per migliorare le attrezzature degli indipendenti.
Liberation 15.3.2001

CINEMA - RUSSIA
Aleksandr Sokurov ha terminato di girare Toro, film sulla morte di Lenin

Girato negli studi Lenfilm di San Pietroburgo, costato 1.5 milioni di dollari (3 miliardi di lire), Toro racconta gli ultimi anni di vita di Lenin, mostrandolo malato, sconfitto e abbandonato.
La Repubblica 15.3.2001

MEDIA - FRANCIA
Vivendi-Universal tratta con Bertelsmann

Vivendi Universal ha avviato colloqui con Bertelsmann per un’eventuale fusione dei rispettivi interessi nel campo dei diritti tv delle trasmissioni sportive. Al momento Vivendi Universal, ha ceduto a Bertelsmann il 50% di France Loisirs, società di vendite di libri per corrispondenza mentre è in trattativa per acquisire, sempre dallo stesso gruppo tedesco, metà del sito musicale Get Music. Si ipotizzano anche accordi per Napster.
Il Sole 24 Ore 15.3.2001

EDITORIA - FRANCIA
Apre domani a Parigi il 21esimo Salone del libro 

Asterix, l'editoria tedesca, i ragazzi e la lettura e il libro elettronico saranno i protagonisti del salone, che si apre in un momento favorevole dell'industria francese del libro.
Le Monde 15.3.2001

Il dossier di Le Monde.

BENI CULTURALI
La commissione UNESCO per la salvaguardia della cultura materiale si riunisce a Torino

Cultura materiale definisce l'insieme di saperi e di espressioni tradizionali e popolari che riguardano la lingua e la letteratura orale, la musica e l'artigianato, i riti e la danza, il cibo e i giochi, dei popoli della terra. L'UNESCO ha istituito una commissione internazionale, rappresentativa dei cinque continenti, per la protezione di questo patrimonio.
La Repubblica 15.3.2001

Atlante di cultura popolare spagnola: il primo volume è sul fumetto

Jesús Cuadrado (Palencia, 1946), critico e regista, ha presentato il progetto di un atlante della cultura popolare spagnola. In nome dell'eguaglianza tra cultura alta e cultura popolare, l'opera debutta con un dizionario di 7.000 voci sul fumetto spagnolo dal 1873 al 2000
El Pais 15.3.2001

BENI CULTURALI - UK
Il bibliotecario del futuro è colui che sa cosa può essere buttato via

La British Library ha da tempo annunciato che intende disfarsi delle collezioni cartacee dei quotidiani non inglesi a partire dal 1850. La cosa ha suscitato scalpore e una ondata di proteste, ma di fatto il problema resta. Di fronte all'incremento esponenziale della produzione, all'aumento dei costi e al taglio dei fondi, chi deve conservare che cosa? Quale è il ruolo delle biblioteche nazionali? E infine: su che supporto deve essere conservata l'informazione, visto che i microfilm sono i difficile consultazione e nell'immagine bianco e nero si perde il colore, elemento invece presente nell'originale?
Frankfurter Allgemeine Zeitung 15.3.2001

BENI CULTURALI - UK
L'Inghilterra firma la convenzione UNESCO contro il traffico illegale di opere d'arte

La convenzione era stata approvata dall'UNESCO nel 1970.
The Times 15.3.2001

MUSEI - ITALIA
A Baia e Gaiola i primi due archeoparchi sub d'Italia

Il progetto di Marevivo e Legambiente riguarda l'area del porto commerciale di Baia e la villa di Vedio Pollione a Gaiola di Posillipo.
La Repubblica 15.3.2001

CRONACA - MILANO
Apre oggi il MIA - Milano internazionale antiquariato

Due mostre di antiquariato nel giro di un mese a Milano. Apre oggi alla Fiera di Milano il MIA, mentre a fine mese sarà la volta dell'International Antiques Show presso la Permanente nella centrale via Turati. La prima esposizione ha un carattere più generalista, mentre la seconda, con 50 espositori selezionati, mette in mostra solo pittura e scultura.
La Repubblica 15.3.2001 

CRONACA - NAPOLI
Niente 2001 Odissea nello spazio nei cinema partenopei

"A Napoli le sale sono poche, e i film attualmente in programmazione stanno andando troppo bene per smontarli." dice Antonio Califano della società che distribuisce il film di Kubrick. Di conseguenza nessun esercente è disposto a proiettare 2001 Odissea nello spazio.
La Repubblica 15.3.2001

CRONACA - POMPEI
Piano per migliorare la ricettività dei siti archeologici dell'area vesuviana

Il presidente della Regione Antonio Bassolino, il sindaco di Pompei Giovanni Zito, i responsabili della sovrintendenza autonoma di Pompei, Pietro Guzzo e Giuseppe Gherpelli e i sindaci vesuviani, consenzienti gli operatori turistici hanno manifestato pubblicamente l'intenzione di migliorare la recettività e le infrastrutture turistiche dell'area vesuviana allo scopo di allungare il periodo di permanenza dei visitatori.
La Repubblica 15.3.2001

Accordo di programma tra MBAC e Regione Campania

Presenti i soprintendenti ai beni culturali delle province campane e il neosoprintendente regionale Stefano De Caro, il ministro Giovanna Melandri firma oggi un accordo di programma con la Regione per creare sinergie finanziarie per la valorizzazione del patrimonio monumentale e paesaggistico del territorio della Campania. In primo piano il museo di arte contemporanea alla Reggia di Caserta.
La Repubblica 2.3.2001

I dettagli dell'accordo di programma quadro sui beni culturali

Reggia di Caserta, Campi Flegrei, Pompei e dintorni, PaestumVelia e la Certosa di San Lorenzo a Padula da oggi in poi si chiameranno attrattori e saranno i siti monumentali che potrebbero diventare motori di sviluppo per la regione. Questi i luoghi oggetto di interesse dell'accordo finanziato con 753 miliardi. L'accordo prevede anche l'istituzione in Campania della terza Scuola di Restauro Statale nazionale dopo l'Opificio delle Pietre Dure di Firenze e l'istituto di Roma.
La Repubblica 3.3.2001

 

14.3.2001

ARTE
Quando le copertine erano un'opera d'arte

Pubblicato da Q un volume che raccoglie le 100 migliori copertine di LP. Inevitabile il confronto tra le possibilità espressive offerte dal formato dei dischi in vinile e quelle, ben più misere, del package dei CD.
La Repubblica 14.3.2001

E le peggiori?  Ecco la classifica, sempre da Q.

TEATRO - ITALIA
Venti anni fa moriva Paolo Grassi, fondatore del Piccolo Teatro di Milano

"Paolo Grassi è stato il primo grande ideatore di cultura: nel senso di uno che avendo la testa, la curiosità e la passione per la cultura, ha lavorato per diffonderla. La cultura come servizio sociale, il teatro come bene pubblico sono cose inventate da Grassi. E messe in pratica perché era anche un grande manager. Non per niente, il partito (il suo era il Psi ma quello lombardiano) lo volle dal Piccolo (dal ‘47 al ‘71) alla Scala dove fu sovrintendente (dal '72) e poi dal '78 all'80 alla presidenza della Rai."
La Repubblica 14.3.2001

Non basta cambiare la natura giuridica: il nodo problematico è la mentalità del management

Giovanna Marinelli, direttore generale dell'Ente teatrale italiano, dice:"L’esperienza di questi anni ci ha mostrato che alcuni “pezzi” del nostro teatro sono irrimediabilmente invecchiati e vanno cambiati: non basta cambiare la natura giuridica, non basta cambiare il nome, non è un problema di pubblico o privato, occorre cambiare mentalità, trovare nuove idee. Mentre la scena italiana riesce comunque a fare proposte artistiche interessanti, che vengono anche da una nuova generazione di artisti, il blocco problematico è tutto nelle strutture, nel management. Nel sistema, appunto, che manca di teste pensanti, di buoni organizzatori. I famosi binomi Chiesa-Squarzina e Grassi-Stehler, che hanno dato tantissimo al nostro teatro, non ci sono più. Le strutture si mostrano troppo speso impermeabili al nuovo, sia che si presenti come formazione, o nuovi artisti, o nuovi testi. Dobbiamo, invece, avere il coraggio di chiudere definitivamente con quelle strutture che hanno fatto il loro tempo."
Il Sole 24 Ore.com marzo 2001

TEATRO - GERMANIA
Experimenta da festival del teatro d'avanguardia a nido accogliente per  teatranti

L'ultima edizione del festival Experimenta di Francoforte si tenne nel 1990, a conclusione di una carriera iniziata negli anni '60, quando ancora il teatro off non era comune nelle sale. Poi l'off è diventato in, quindi rappresentato anche nei teatri tradizionali. Il festival ha dunque perduto man mano la sua ragione ed identità. Experimenta si ripresenta nel 2001 cercando di riacquistare un ruolo sulla scena, mettendo in scena però produzioni già viste e non certo innovative. In realtà, esso è oggi più che altro un luogo di incontro di professionisti del settore in cerca di rassicurazioni sul proprio ruolo nel teatro, che mostra della ricerca teatrale.
Frankfurter Allgemeine Zeitung 14.3.2001

CINEMA - ITALIA
In Italia meno multiplex rispetto al resto d'Europa

"Gli spazi di crescita del cinema in Italia sono ampi. Il rapporto popolazione-spettatori è molto più basso che nel resto d’Europa. Pioltello abbraccia un’utenza potenziale di oltre due milioni di abitanti e la presenza di altri multisala non è un problema: contiamo di attrarre 700mila spettatori già quest’anno e di arrivare a 1,2 milioni di presenze nel 2002. Pensiamo di raggiungere il break even in tre anni e di ammortizzare l’investimento in dodici anni", dice il district manager di Kinepolis Pioltello, Stijn Vanspauwen. Una strategia ormai standardizzata in tutta Europa, dove Kinepolis ha costruito, aperto e gestisce ora sedici multiplex. Ma l'apertura dei multiplex mette in crisi le piccole sale. Nel 2000 gli incassi del cinema si sono attestati a quota 806 miliardi rispetto ai 780 dell’anno precedente. L’incidenza dei multiplex è passata dal 7% del ’99 al 15% del 2000. Tuttavia, in Italia gli schermi dei multiplex sono circa il 30% del totale, mentre la percentuale sale al 71% in Spagna, al 77% in Francia, al 79% in Germania e addirittura all’89% nel Regno Unito.
Il Sole 24 Ore 14.3.2001

A Pioltello nuovo multiplex con 14 schermi

Secondo la società belga Kinepolis, che ha costruito il nuovo multiplex nella periferia milanese investendo 45 miliardi, il bacino di utenza del complesso si estende a tutta la Lombardia. Critica la convivenza con il multiplex a Melzo, che si trova a 4 chilometri di distanza.
La Repubblica 13.3.2001

CINEMA  - FRANCIA
Al 23esimo Cinema du Réel trionfo dello standard tv

Nei documentari presentati alla mostra "forte impronta produttiva della televisione, che "obbliga" nella maggior parte dei casi allo "standard fisso", come le scelte visuali di primopiano-intervista al soggetto con lo stesso tono, sia che si parli dei bimbi nelle favelas che di artisti in pensione. Così seppure la storia scelta contiene pulsioni dense, finiscono inevitabilemente per essere omogenizzate. Sull'inevitabile poi si può anche obiettare: se la committenza impone il format, adattarsi in pieno significa però ammazzare il cinema, le tecnolgie, digitale, video e quant'altro ancora prima che trovino una loro forma negando qualsiasi sperimentazione."
Il Manifesto 14.3.2001

MEDIA - AUSTRIA
Cambiamenti in vista per la televisione pubblica ORF

L'emittente televisiva sta per essere rifondata secondo una logica privatistica. Meno influenza da parte dei politici, maggiore responsabilizzazione del consiglio di amministrazione. Questi i capisaldi della riforma. Restano tuttavia dubbi sulla effettiva volontà dei politici di rimanere lontani dalla stanza dei bottoni.
Frankfurter Allgemeine Zeitung 14.3.2001

MEDIA - USA
Perché molte radio fanno schifo?

La ragione è semplice: perché molte stazioni trasmettono solo la musica per la quale ricevono soldi dalle case discografiche. Le 1000 più importanti stazioni nazionali aggiungono normalmente 3 nuove canzoni alla loro playlist e sono pagate per farlo. Chi si occupa di questo sono gli independent record promoters, i quali, a loro volta, prendono soldi dalle industrie discografiche ogni volta che una canzone viene trasmessa.
Salon 14.3.2001

EDITORIA - OLANDA
Esce in olandese il nuovo romanzo di Salman Rushdie

Presentato alla Book Week di Amsterdam Furia, il nuovo romanzo di Rushdie. Il volume è stato scelto per essere distribuito gratuitamente a tutti i lettori che acquisteranno almeno 20.000 lire di libri, come tradizione della iniziativa organizzata dalla Fondazione editori e librai olandesi. A questo scopo ne sono state stampate oltre 1 milione di copie. L'Olanda è il paese con la più alta percentuale di lettori al mondo. L'edizione USA uscirà solo a settembre, ed in autunno quella italiana.
La Repubblica 14.3.201

INDUSTRIE CREATIVE - UK
Le industrie creative generano un fatturato di 112 miliardi di sterline

Un milione di posti di lavoro e 340.000 miliardi di lire di fatturato è quanto generato in Inghilterra dalle industrie creative (musica, moda, design, video, musei, patrimonio). Lo ha annunciato Chris Smith, ministro della cultura, presentando una ricerca sul tema.
The Times 14.3.2001

Il rapporto governativo sulle industrie creative, e la recensione di Art for All? Their Policies and Our Culture, un rapporto di analisi dei risultati della politica culturale del governo riguardo alle industrie creative e del ruolo sia economico che sociale delle arti. Da Artforum marzo 2001

INDUSTRIE CREATIVE - CANADA
A Montreal il rilancio economico è basato su multimedia e senso di appartenenza alla comunità  

La Cité du multimedia dà spazio alle imprese creative che utilizzano le nuove tecnologie. Servizi, poche tasse e qualità della vita i fattori chiave dello sviluppo.
Repubblica.it 14.3.2001

MUSEI - TORINO
Finanziamento comunale per il museo del cioccolato

Il contributo servirà per lo studio di fattibilità di un museo del cioccolato nelle sale di Pfatisch, il caffè-laboratorio di via Sacchi che è fra i nomi mitici del cacao a Torino.
La Repubblica 14.3.2001

MUSEI - USA
Una donazione di 30 milioni di dollari per comperare il ritratto di George Washington

La Donald W. Reynolds Foundation di Las Vegas ha donato 30 milioni di dollari (60 miliardi di lire) alla Smithsonian Institution per acquistare il ritratto di Washington eseguito da Gilbert Stuart. In questo modo è stato scongiurata la minaccia del proprietario del dipinto Lord Harry Dalmeny che aveva manifestato l'intenzione di vendere il quadro, concesso in prestito alla National Portrait Gallery dello Smithsonian dal 1968.
The Washington Post 14.3.2001

CRONACA - ISRAELE
A Susan Sontag il Premio Gerusalemme

Il ministro degli Esteri Shimon Peres, presidente della giuria del premio, ha annunciato ieri che la vincitrice dell'edizione 2001 è la Sontag. Il Premio Gerusalemme è assegnato ogni due anni a uno scrittore che si è distinto nel difendere la libertà individuale nella società contemporanea.
La Repubblica 14.3.2001

 

13.3.2001

MUSICA
Vitaminic acquista Eurekan Multimedia

Vitaminic, maggiore società al mondo nel settore della promozione, distribuzione e vendita online di prodotti musicali, ha firmato un'intesa preliminare per acquisire l'intero capitale di Eurekan , azienda francese proprietaria di Francemp3.com e Mp3France.com, per 2,66 miliardi di lire.
Il Sole 24 Ore.com 13.3.2001

MUSICA - UK
Il Rinascimento della London Synphony Orchestra: qualità artistica e gestione impeccabile

Grazie alle cure del direttore artistico Colin Davis e del managing director Clive Gillinson in 15 anni la London Symphony Orchestra è passata dallo stato di crisi ad essere una delle maggiori orchestre mondiali.
The Times 13.3.2001

CINEMA - FRANCIA
Cresce l'investimento nel cinema, ma il budget medio per pellicola è molto inferiore rispetto alle produzioni di Hollywood

Nel 2000 in Francia sono stati prodotti 145 film (150 nel 1999), ma i capitali investiti sono cresciuti del 16% per un totale di 678 milioni di euro. L'investimento medio per film è stato di 4.7 milioni di euro, molto lontano dallo standard di Hollywood, dove è di 58 milioni di euro. Tuttavia sono aumentati i film il cui budget ha superato i 15 milioni di euro (7 nel 2000 contro 2 nel 1999). Il film più ricco in assoluto è stato Astérix et Obélix, Mission Cléopâtre con 49.8 milioni di euro. Il canale televisivo Canal + si conferma la maggior fonte finanziaria con il 22% dell'investimento totale.
Liberation 13.3.2001

CINEMA - USA
George Lucas: "Con le tecnologie digitali la recitazione torna alle modalità teatrali."

Alla domanda:"Pensa che il sempre crescente utilizzo del cosiddetto sfondo digitale con gli attori che devono recitare contro uno schermo blu vuoto influenzerà l'arte della recitazione?" George Lucas ha risposto: "Tendenzialmente giro i miei film in Inghilterra, e gli attori britannici sono abituati a recitare su un palcoscenico, che poi è come recitare con uno schermo vuoto. Non parlerei di una nuova forma di recitazione, ma piuttosto di un ritorno al palcoscenico. Ma dire che i computer sostituiranno gli attori, è una sciocchezza."
La Repubblica 13.3.2001

CINEMA - USA
Quella volta che l'Uomo invisibile vinse l'Oscar

Nel 1957 Dalton Trumbo vinse l'Oscar per il miglior soggetto ma non poté ritirare il premio. Trumbo, soggettista di successo nel dopoguerra, era caduto in disgrazia perché inserito nella lista degli artisti sospettati di essere di sinistra. Il soggetto di The brave one che vinse nel '57 era stato scritto sotto lo pseudonimo di Robert Rich. Al momento della consegna della statuetta, naturalmente lo scrittore non si presentò sul palco per riceverla dalle mani di Deborah Kerr, e nei mesi successivi, inseguito dai reporter, negò di esserne l'autore. Tuttavia, quello fu il momento in cui la lista di proscrizione cominciò a scricchiolare. Nei due anni successivi, infatti, altri due soggettisti fantasma vinsero l'Oscar, e nel 1959 Kirk Douglas incaricò Sam Jackson, altrimenti conosciuto come Dalton Trumbo, di scrivere il soggetto di Spartacus. Solo l'anno dopo Trumbo poté firmare con il suo vero nome la sceneggiatura di Exodus commissionatagli da Otto Preminger.
Los Angeles Times 13.3.2001

MEDIA- USA
Le imprevedibili abitudini dei teenager americani davanti alla TV

I programmatori sono in difficoltà a causa della frammentazione dei gusti televisivi del pubblico giovane. Un esempio: nel 1966 Bonanza, che all'epoca fu uno dei maggiori successi, fu visto dal 24% dei teenager. Oggi, Malcom in the middle, lo show più popolare tra i ragazzi di età compresa tra i 12 e i 17 anni, è visto dal 10% dei teenager. Ovviamente determinare le abitudini dei teenager nel guardare la TV è una questione di soldi. Sembra che abbiano speso qualcosa come 155 miliardi di dollari nel 2000.
The New York Times 13.3.2001 (*)

EDITORIA  - ITALIA
Alfredo Bryce Echenique scrittore peruviano negletto in Italia

Narratore tra i più noti e letti della letteratura ispano-americana, Alfredo Bryce Echenique è stato trascurato dagli editori italiani. Esce ora da Guanda La tonsillite di Tarzan.
La Repubblica 13.3.2001

Interviste e una molte informazioni sullo scrittore peruviano.

EDITORIA - ITALIA
Esce L'Erasmo, rivista per bibliofili

Pubblicata dalla Biblioteca di Via Senato a Milano, è diretta da Carlo Carena con Vittore Branca, Guido Canziani, Tullio Gregory, Salvatore Silvano Nigro, Giuseppe Pontiggia, Giancarlo Vigorelli e Maurizio Vitale.
La Repubblica 13.3.2001

EDITORIA - FRANCIA
Druidi contro maghi: Asterix cerca il successo di Harry Potter

Sembra che il lancio in pompa magna sia una prassi ormai consolidata per i libri destinati al mercato dei teenager: il 14 marzo esce in Francia il nuovo album di Asterix in una tiratura di 3 milioni di copie.
La Repubblica 13.3.2001

BENI CULTURALI - AFGHANISTAN
Perché prendersela solo per la distruzione dei Buddha?

"I taleban, estremisti solo in monoteismo monomaniaco, non sono i primi a cercare di cancellare ogni vestigia di una civiltà che li ha preceduti, è successo tante volte nella storia, anche in nome della religione, basti ricordare molta iconoclastia coloniale del sud e del nord. Ma nel 2001 si sperava non dovesse più succedere. E' vero che la passeggiatina di Sharon sul piazzale della moschea di Gerusalemme (là dove deve risorgere il grande Tempio) ha dato il via a un sinistro gioco di massacro sulle segnaletiche religiose, ma è anche noto che Kabul ha uno strano modo di giostrare "ragione e modernità", uso dei media e del "colpo di teatro", che non teme cadute nell'oscurantismo più bieco (del resto anche Bush...). Che si manifesta con le opere d'arte, ma anche e soprattutto contro le donne e gli intellettuali, contro tutti coloro che non si piegano all'ordine imposto dal mullah Omar. I Taleban sfidano il mondo sapendo di poter contare su complicità: come si possono definire altrimenti gli aiuti dell'Onu - concessi dall'italiano Pino Arlacchi - per estirpare le coltivazioni di papaveri da oppio e che invece ne hanno aumentato la produzione, tranne lo scorso anno perché le piante sono state colpite dalla siccità? E perché la comunità internazionale che - su istigazione degli Stati uniti - ha deciso di prendere misure drastiche - le sanzioni - - solo per ottenere la consegna di Osama bin Laden (l'integralista islamico cresciuto dall'occidente per combattere contro il comunismo e che poi si è rivoltato contro lo stesso occidente), non lancia "interventi umanitari" per fermare il massacro dei diritti delle donne?"
Il Manifesto 13.3.2001

MUSEI - TORINO
Museo della Montagna al Convento dei Cappuccini

Dopo quattro anni di lavori, con una spesa di 6 miliardi finanziata dal comune, terminato il restauro del Convento dei Cappuccini. Il complesso ospiterà il Museo della Montagna, il Club Alpino Italiano, un centro incontri e un ristorante.
La Repubblica 13.3.2001

MUSEI - SPAGNA
Il Museo nazionale della scienza passa in carico al ministero della scienza e tecnologia

La responsabilità del il Museo della scienza di Madrid è passata dal ministero della cultura a quello della scienza.
El Pais 13.3.2001

CRONACA - SPAGNA
Elvira Andrés Huerta direttrice artistica del Ballet Nacional de España

Elvira Andrés Huerta (Madrid, 1958), ballerina e coreografa, è stata nominata a sorpresa da Andrés Amorós, direttore generale dell' Instituto Nacional de las Artes Escénicas y de la Música. Con questa nomina si spera possa vere soluzione la crisi organizzativa e artistica dell'istituzione.
El Pais 13.3.2001

CRONACA - USA
Morto Robert Ludlum

Robert Ludlum, autore di best seller di spionaggio è morto a Naples, Florida.
The New York Times 13.3.2001 (*)

CRONACA - USA
Morto S. Dillon Ripley

S. Dillon Ripley è stato il direttore dello Smithsonian Institution per 20 anni fino al 1985. Egli trasformò il museo da una esposizione polverosa in una organizzazione composta da 18 istituzioni con un bilancio di 250 milioni di dollari.
The Washington Post 13.3.2001

ARTE - OLANDA
Alla fiera di Maastricht gli operatori non temono la recessione americana

Spartana nella forma - anche se quest'anno sono state apportate alcune migliorie alla logistica - la fiera di Maastricht è probabilmente il più importante mercato dell'antiquariato al mondo. Nonostante lo spauracchio della recessione statunitense, è probabile che anche l'edizione 2001 si concluda sotto il segno positivo. Ad esempio, il gallerista londinese Johnny van Haeften, che solitamente a Maastricht incassa circa un quarto del suo fatturato annuo, è ottimista: "C’è ancora una buona disponibilità di contanti, soprattutto in Europa, e il dollaro resta forte, il che dovrebbe incoraggiare gli acquirenti americani. Inoltre, il mercato dell’arte è sempre in ritardo di 6-12 mesi rispetto alle recessioni. I miei migliori clienti ci saranno e credo che si faranno degli ottimi affari".
Il Giornale dell'arte marzo 2001

Ma c'è chi non la pensa nello stesso modo

Leslie Waddington, gallerista londinese, ha dichiarato: "Quest'anno abbiamo avuto un numero incredibile di svizzeri e tedeschi. Degli americani, sono venuti solo quelli molto ricchi." E Adam Williams, galleria a Manhattan, dice: "In questo momento, molti americani sono nervosi, mentre la maggior parte degli europei non ha investito nei titoli del Nasdaq." 
The New York Times 11.3.2001 (*)

Sempre più rari sul mercato i dipinti dei maestri antichi

La stella della fiera 2001 è Rembrandt, del quale è stato esposto tra l'altro un prestigioso Ritratto di signora. Tuttavia, nonostante la presenza di questo ed altri capolavori, anche di epoche più recenti, è opinione unanime degli operatori che sia sempre più raro imbattersi in pezzi di valore dei maestri antichi.
Electronic Telegraph 12.3.2001

 

12.3.2001

ARTE - UK
In bilico tra difesa dei minori e censura dell'arte

Il ministro della cultura inglese Chris Smith si è pubblicamente censurato l'intervento di Scotland Yard alla Saatchi Gallery.
The Independent 12.3.2001

Saranno tolti anche i putti della Wallace Collection?

The Independent 12.3.2001

Scotland Yard trova osceni dei bambini che fanno pipi

La Scotland Yard's obscene publications unit ha fatto visita alla Saatchi Gallery minacciando di chiudere la mostra I am a camera per la presenza di foto di bambini nudi su una spiaggia e mentre fanno pipi, immagini ritenute oscene. La comunità dei critici e degli intellettuali ha reagito violentemente contro l'interferenza.
The Independent 11.3.2001

TEATRO - RUSSIA
Teatro Bolshoi: dalle stelle alle stalle e, forse, ritorno

Il Teatro Bolshoi è stato la vetrina dell'Unione sovietica. Per la sua vicinanza al Cremlino, ha ricoperto il ruolo del maggior teatro russo, dove erano raccolte le più promettenti truppe artistiche del regime. Dopo la caduta del socialismo reale, il teatro ha subito lo stesso declino. Alla confusione nella gestione si è accompagnata la debacle artistica che ha permesso al Kirov di San Pietroburgo di diventare il teatro russo con la compagnia artistica più prestigiosa. Ora Gennady Nikolaevich Rozhdestvensky, nominato lo scorso anno direttore, sta cercando di riportare il teatro ai suoi fasti passati.
Financial Times 12.3.2001

CINEMA - TORINO
La Saison des hommes miglior film del  Festival Internazionale Cinema delle donne

La pellicola, diretta da Moufida Tlatli, racconta il il mondo delle donne nella Tunisia di oggi, nate in una cultura dove solo i figli maschi sono desiderati e amati.
La Repubblica 12.3.2001

EDITORIA - GERMANIA
Ascesa e caduta della stampa finanziaria

Molte testate nate in seguito al boom del mercato borsistico degli anni passati sono in grave difficoltà dopo la caduta delle rendite azionarie.
Frankfurter Allgemeine Zeitung

BENI CULTURALI - ITALIA
Corso di specializzazione in gestione dei beni culturali organizzato dalla Scuola Normale di Pisa

Il corso si svolgerà dal 2 al 19 maggio 2001 a Cortona. Per informazioni segui questo link.
La Repubblica 12.3.2001

BENI CULTURALI - ARGHANISTAN
Dei Buddha di Bamyan "non ne resta più granché"

Parola d Ahmed Muttawakil, ministro degli Esteri dell'Emirato islamico dell'Afghanistan.
La Repubblica 12.3.2001

Abbattuti i Buddha

La due colossali statue di Duddha della valle di Bamyan sarebbero state fatte saltare. Lo afferma l'opposizione ai Taliban, che non hanno smentito la notizia.
La Repubblica 10.3.2001

MUSEI - UK
Un giardino botanico dall'architettura spaziale a St Austell, Cornovaglia

Il giardino botanico è costituito da una serie di serre semisferiche lunga in totale 858 metri. L'architettura avveniristica e affascinante delle cupole e, presumibilmente, il loro contenuto di piante si spera attraggano 750.000 visitatori all'anno. Costo del progetto: 74 milioni di sterline (230 miliardi di lire). 
The Guardian 12.3.2001

 

 

(*) Gli articoli del New York Times sono disponibili registrandosi gratuitamente.

 
torna all' inizio della pagina
per saperne di più