5 - 11 marzo 2001

Torna all'archivio 2001

 

11.3.2001

TEATRO  - PARIGI
100 milioni di franchi per ridare vita al Théâtre national de Chaillot

Ariel Goldenberg e José Montalvo, rispettivamente direttore e responsabile per la danza, entrambi in carica dal luglio 2000 dopo che Jérôme Savary ha lasciato la direzione del Théâtre national de Chaillot, hanno ricevuto un finanziamento di 100 milioni di franchi (30 miliardi di lire) per la ristrutturazione del teatro, che dovrà renderlo adeguato agli attuali standard per i luoghi di spettacolo affinché la rinnovata proposta artistica sia più godibile .
Le Monde 11.3.2001

MUSICA - ITALIA
Tre opere per tre teatri

Il Carlo Felice di Genova, il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, Musica per Roma in collaborazione con il Teatro dell'Opera hanno programmato per il triennio 2001-2003 la messa in scena di tre opere che circoleranno nei tre i teatri. Le opere scelte sono: The Banquet (Talking about Love) di Marcello Panni, Macbeth di Salvatore Sciarrino, Il letto della storia di Fabio Vacchi.
La Repubblica 11.3.2001

MUSICA - USA
La duplicazione dei CD la prossima battaglia dell'industria discografica

Con l'apparire sul mercato di masterizzatori ad alta velocità capaci di creare un CD in 5 minuti, si apre una altra minaccia per i discografici.
San Francisco Chronicle 11.3.2001 

CINEMA - IRAN
La crescita del cinema iraniano a dispetto delle condizioni culturali

Il cinema iraniano ha guadagnato la reputazione di essere uno dei più vivaci e prolifici al mondo. Bandito dal regime nel 1982, negli ultimi 20 anni, dopo l'aèertura avvenuta verso la fine degli anni '80, è cresciuto nonostante le difficoltà economiche e la censura, che i registi hanno imparato ad aggirare con trucchi ingegnosi. Da quando i film iraniani hanno vinto prestigiosi premi internazionali, essere cineasta è diventata una delle professioni più ambite tra i giovani, e la cinematografia iraniana è diventata il mezzo attraverso il quale molti possono farsi una immagine dell'Iran diversa da quella stereotipata di donne velate vestite di nero e giovani antiamericani.
The New York Times 11.3.2001 (*)

CINEMA  - BURKINA FASO
Più che un festival, una festa

Il festival del cinema panafricano che dal 1969 si tiene a Ouagadougou nel Burkina Faso non ha certo le caratteristiche mondane di Cannes, Toronto o del Sun Dance. È invece un evento che coinvolge migliaia di spettatori, a volte un po' irrequieti e che colgono l'occasione per esternare il proprio apprezzamento - o meglio dispregio - verso i politici locali. Quanto agli aspetti più legati alla cinematografia, dice Gaston Kabore: "Nel cinema africano cerchiamo sempre di mediare la tradizione con la modernità. Prendiamo alimento dal passato per confrontarci con il futuro." Questo porta ad una commistione tra politica e fiabesco non sempre facile da decifrare per i non africani.
The New York Times 11.3.2001 (*)

CINEMA - USA
Sesso e violenza al cinema: come ti aggiro la censura

Quali le differenze tra i vari gradi con i quali sono classificati i film negli USA per limitare l'accesso dei giovani? Differenti interpretazioni recenti fanno affiorare molti dubbi. Il particolare sono sotto accusa i confini tra le classificazioni PG-13 e R, che significano rispettivamente: pericolo! genitori avvertiti, sconsigliato per i minori di 13 anni; e accesso ristretto ai maggiori di 17 anni. Di conseguenza, registi e studios spesso girano alcune  scene in due modi differenti, più o meno esplicito, per avere una alternativa in fase di montaggio ed evitare la censura. Come dire: varia la forma, ma il contenuto rimane lo stesso.
Los Angeles Times 11.3.2001

Le interpretazioni che gli studios aderenti alla Motion Picture Assn. of America danno delle classificazioni, e l'elenco delle restrizioni vigenti negli USA.

EDITORIA - USA
4 milioni d dollari per i diritti di un romanzo di esordio. L'autore è nero

Con una offerta di 8 miliardi di lire - la cifra più alta mai pagata a uno scrittore esordiente - l'editore Knopf Publishing Group si è aggiudicato i diritti di L'imperatore di Ocean Park, romanzo di 900 pagine scritto da Stephen L. Carter, docente di diritto all'università di Yale. Carter, 46 anni, nero, non ha mai pubblicato un romanzo. Una dimostrazione ulteriore dell'interesse commerciale che sta suscitando la letteratura di colore.
El Pais 11.3.2001

BENI CULTURALI - NAPOLI
L'Università del Maryland prepara un master plan per Stabiae

Dieci anni di lavori per riportare alla luce gli ingressi originari alla due ville di San Marco e di Arianna, per una funicolare, e per nuovi edifici con laboratori scientifici e servizi di accoglienza.
La Repubblica 11.3.2001

 

10.3.2001

ARTE - ITALIA
Apre il sito d'aste di Finarte-Gruppo l'Espresso

Kwfinarte.com apre i battenti il 12 marzo 2001 con un'asta di opere di Sironi.
La Repubblica 10.3.2001

ARTE - UK
L'arte per interpretare e capre la scienza

Sempre più progetti artistici riguardano temi inerenti il dominio della scienza. Questo interesse è prosaicamente motivato dalla disponibilità di fondi messi a disposizione dall'Arts Council of England per ricerche in questo senso. tuttavia, sono sicuramente presenti anche motivazioni più alte conseguenti ai temi etici che la ricerca scientifica sempre più spesso solleva.
Electronic Telegraph 10.3.2001 

CINEMA - BERGAMO
Niente fondi dalla Regione: in forse il Bergamo Film Meeting

A causa della incertezza dei finanziamenti regionali il festival, giunto alla 19esima edizione, rischia di chiudere.
La Repubblica 10.3.2001

POLITICHE CULTURALI - ITALIA
Nomine al MBAC: la sinistra non conosce il modello francese

Gli storici dell'arte, siano essi docenti universitari o funzionari del ministero, non hanno gradito la massiccia presenza di architetti tra i nuovi dirigenti del ministero e tra i  soprintendenti regionali. Scrive Gianfranco Capitta: "In Francia è proprio una responsabilità politica quella che porta i ministri a poter nominare, direttamente e senza la mediazione politicante e faccendiera dei "consigli d'amministrazione", i responsabili artistici, culturali e finanziari di una struttura pubblica. Tanto che i direttori generali dello spettacolo sono stati artisti, critici, accademici come Bernard Dort, Robert Abirached e compagnia (e lo stesso discorso è valso per il Louvre e gli altri musei). Addirittura diventano ministri, e politicamente rispondono del loro operato: non solo Jack Lang viene professionalmente dall'organizzazione culturale, ma anche altre ministre illustri del governo Jospin. E' questo il nodo vero della politica culturale italiana mai affrontato, nello spettacolo come nell'arte, con una mimesi democraticista delle imprese da privatizzare, e il moltiplicarsi di un sottobosco governato dai burocrati. Con conseguenze spesso grottesche, talvolta drammatiche."
Il Manifesto 10.3.2001

Le ragioni dei funzionari e quelle dei docenti.

BENI CULTURALI - ERCOLANO
Grazia all'analisi multispettro letti i papiri carbonizzati

I 1826 rotoli di papiro ritrovati nella villa di Ercolano distrutta dall'eruzione del Vesuvio del 79 d.C. potranno essere letti grazie ad una tecnica messa a punto da Steven Booras del College of Engineering and Technology della Brigham Young University (Utah) basata sull'analisi multispettro. Essa è in grado di distinguere le variazioni nella composizione chimica delle sostanze, e quindi di ricostruire la traccia dell'inchiostro.
La Repubblica 10.3.2001

L'abstract della comunicazione sulla scoperta di Steven W. Booras e Douglas M. Chabries alla Image Processing Image Quality Image Capture Systems Conference che si terrà a Montreal il 21 - 25 aprile 2001.

BENI CULTURALI - ARGHANISTAN
Abbattuti i Buddha

La due colossali statue di Duddha della valle di Bamyan sarebbero state fatte saltare. Lo afferma l'opposizione ai Taliban, che non hanno smentito la notizia.
La Repubblica 10.3.2001

MUSEI - UK
Il British Museum apre agli artisti contemporanei

Il Contemporary Art and Culture Programme lanciato dal British Museum ha l'obiettivo di contaminare la classica esposizione del museo con interventi di artisti contemporanei. James Puttnam, curatore dell'iniziativa e che nel 1995 aveva curato Time machine durante la quale Marc Quinn e Andy Goldsworthy avevano interagito con la collezione egiziana, ha ora proposto a Michael Clark, danzatore e coreografo, due mesi di residenza presso il museo. Durante questo periodo, egli potrà produrre ciò che la sua sensibilità gli suggerisce in massima libertà, e il risultato non dovrà essere necessariamente uno spettacolo.
The Art Newspaper marzo 2001

ARCHITETTURA - ITALIA
Sir Richard Rogers: "In Italia c’è una specie di football politico, una partita di mosse e contromosse, di tira e molla, che blocca puntualmente tutto"

Difficile fare nuova architettura in Italia , secondo l'architetto Sir Richard Rogers, autore, tra l'altro della copertura della Great Court al British Museum: "In Italia, non si capisce mai chi decide. Tutti vogliono decidere, tutti vogliono dire la loro: e alla fine non decide nessuno!... La rete delle competenze, o delle incompetenze, politico-burocratiche è fitta, inesauribile, irritante. Viene indetto un concorso, un architetto italiano o straniero lo vince, sembra che tutto possa andare in porto: e, poi, si scopre che il progetto rimane un pio desiderio, lettera morta. Tutti hanno la capacità di bloccare, nessuno di decidere. Non succede in nessun paese del mondo!".
Il Messaggero 10.3.2001

CRONACA - UK
Hans Heinrich Thyssen-Bornemisza senza fondi per la sua passione 

Il barone Hans Heinrich Thyssen-Bornemisza, 79 anni, ha citato in giudizio suo figlio Georg (Heini Jr) a causa di una disputa circa il pagamento dei profitti a lui spettanti dal suo impero economico. Il barone, tra i più facoltosi collezionisti d'arte mondiali, nel 1993  ha venduto per 335 milioni di dollari (700 miliardi di lire) alla Spagna la sua formidabile collezione di 775 opere d'arte, grazie alla quale è stato aperto il  Thyssen-Bornemisza Museum a Madrid. Nulla di rilevante se non per un punto curioso. Il barone si lamenta che la mancata rendita non gli permetta di coltivare la sua passione per il collezionismo. Si dice che egli abbia detto in passato: "Ogni anni posso spendere 150 miliardi di lire: 90 per la collezione e 60 per me stesso."
The Art Newspaper marzo 2001

 

9.3.2001

TEATRO - UK
I teatri per ragazzi, di colore e asiatico favoriti dall'Arts Council of England

Nella ripartizione dei fondi per il teatro, l'Arts Council ha privilegiato queste tre tipologie di teatro, con l'intenzione di sostenere l'innovazione e il talento. Stephen Daldry, regista di Billy Elliot e membro del comitato teatrale dell'ACE, ha detto: "Il sostegno pubblico al teatro è una delle fonti della creatività di questo paese, ed è incredibilmente importante per far crescere commediografi, registi e attori di talento. Questo incremento di fondi incoraggia le aspirazioni, l'innovazione e la creatività, e darà ad una intera generazione l'opportunità di esprimersi."
The Independent 9.3.2001

TEATRO - SCOZIA
Molti soldi per il teatro inglese, pochi per quello scozzese

270 teatri inglesi godranno di un incremento dei fondi provenienti dall'Arts Council of England: 170 avranno un aumento del 25% grazie a 12 milioni di sterline (36 miliardi di lire) in più a disposizione per il 2002. Per l'anno successivo l'incremento del budget totale sarà di 25 milioni di sterline (75 miliardi di lire). Questa è la conseguenza della valutazione dell'ACE secondo la quale il settore del teatro era sottofinanziato. L'Arts Council of Scotland non è altrettanto proattivo.
Electronic Herald 8.3.2001

Il rapporto sul teatro in Inghilterra preparato da Peter Boyden Associates per l'Arts Council of England, che contiene le valutazioni sui teatri inglesi riassunte nell'articolo (in formato pdf).

MUSICA - ITALIA
Presentata l'Enciclopedia della musica pubblicata da Einaudi

Dice Jean-Jacques Nattiez, docente di musicologia all'Università di Montréal, direttore scientifico dell'Enciclopedia della musica Einaudi: "Tra le pagine del Dizionario non troverete una voce "Mozart", né una voce "Romanticismo". Il taglio che abbiamo adottato cerca di riunire intorno alla musica tutte le discipline, le analisi e le testimonianze che rappresentano, oggi, gli snodi fondamentali della sua relazione con gli altri campi del sapere." Il modello di riferimento è l'Enciclopedia Einaudi pubblicata a partire dagli anni '70 e Encyclopédie di Diderot e d'Alembert. Chapeau! 
Il Manifesto 9.3.2001

Scrive Stefano Catucci: "Di fronte all'eccezionale proliferazione dei linguaggi, è importante che si riaffermi, oggi, il bisogno di comprendere la musica come fenomeno globale, dunque di creare una forma di racconto e di analisi che non rinunci alla varietà delle sue manifestazioni, ma che neppure venga meno al dovere intellettuale di una riflessione critica rigorosa: né ideologica né neutrale." Qui trovate il resto dell'articolo.
Il Manifesto 9.3.2001

CINEMA - PARIGI
Cinéma du réel, festival dedicato al documentario, da oggi al 18 marzo 2001

Giunto alla 23esima edizione, il festival propone quest'anno, dopo aver presentato nelle edizioni passate Africa, pesi baltici, Giappone, e Iran, una retrospettiva sulle repubbliche dell'Asia centrale: Kazakhstan, Ouzbékistan, Turkménistan, Kirghizstan e Tadjikistan. 
Le Monde 9.3.2001

Il programma del Festival

CINEMA - USA
Miramax pospone l'uscita di O a causa delle scene di violenza nella scuole

Dopo i recenti fatti di cronaca che hanno visto l'assassinio di studenti da parte di loro compagni di scuola, la Miramax rinuncia a fare uscire nelle sale il film O ispirato all'Otello. In esso sono contenute scene che mostrano assassini all'interno di una scuola.
The Washington Post Company 9.3.2001

EDITORIA - SPAGNA
Lucía Etxebarria vince il Premio Primavera per il romanzo

Lucía Etxebarria (Valencia, 1966) ha vinto il premio con il romanzo De todo lo visible y lo invisible. Alla giovane autrice vanno 30 milioni d peseta (348 milioni di lire).
El Pais 9.3.2001

POLITICHE CULTURALI - QUEBÉC
Diane Lemieux nominata ministro della cultura

Donna d'azione e dinamica, già responsabile della Charte de la langue française, la nuova ministra è stata accolta con favore dal mondo culturale québécois. Da lei siaspettano una politica propositiva tanto l'Union des écrivaines et écrivains québécois quanto la Société des musées québécois. Lemieux dovrà dare avvio alla politica museale adottata dalla precedente ministra, Agnès Maltais,  attraverso la distribuzione dei fondi.
Cyberpresse 9.3.2001

BENI CULTURALI
Carta di intenti per proteggere il patrimonio archeologico sottomarino

Gli archeologi di 15 paesi che prendono parte alla conferenza internazionale sull'archeologia, in corso a Palermo e Siracusa, firmeranno domani la carta di intenti per la protezione del patrimonio sottomarino. I punti critici sono la definizione della responsabilità delle ricerche e la destinazione dei reperti, per i quali i paesi che hanno un legame storico con i ritrovamenti chiedono voce in capitolo.  Su questi aspetti si oppongono invece gli Stati Uniti, il cui archeologo Ballard per anni ha battuto il Canale di Sicilia con il suo sottomarino.
La Repubblica 9.3.2001

BENI CULTURALI - ITALIA
Il 17 e il 18 marzo beni culturali in mostra grazie al FAI

Durante l'11esima edizione delle Giornate di primavera 320 siti normalmente chiusi al pubblico saranno visitabili grazie ai volontari del Fondo per l'ambiente italiano.
La Repubblica 9.3.2001

BENI CULTURALI - ROMA
Identificato affresco del Bramente nel chiostro del Laterano

Giovanni Morello della Biblioteca Apostolica Vaticana ha reso noto il ritrovamento di un affresco del Bramante eseguito nel 1500 a San Giovanni in Laterano raffigurante il volto di Cristo.
La Repubblica 9.3.2001

MUSEI - BELLINZONA - CH
Giocare con l'arte al Museo in erba

Aperto a Bellinzona, Canton Ticino, una dépendance del Musée en herbe di Parigi, che dal 1975 costituisce un punto di riferimento per l'educazione all'arte rivolta all'infanzia, dai quattro ai 12 anni. L'hanno voluta e realizzata, con la collaborazione di qualche amico, del Comune e di un paio di sponsor, due mamme, Loredana Bianchi, insegnante, e Graziella Angileri, avvocato. Al Museo in erba gli adulti possono scegliere se limitarsi a fare i taxisti, chiedendo a un addetto di accompagnare i bambini nella visita, o giocare, e mettersi in gioco, assieme ai pargoli. Costo: 20 franchi, 25.000 lire, visita più partecipazione all'atelier.
Il Diario della settimana 9.3.2001

CRONACA - MILANO
La Fondazione Pomodoro trova casa a Milano

Lo scultore Arnaldo Pomodoro trasporterà la sede della fondazione che porta il suo nome nella ex fabbrica di turbine Riva Calzoni nella zona di Via Savona, area che si avvia ad essere un distretto culturale. Nello stesso edificio ci saranno anche Diego della Valle e Moni Ovadia. Pomodoro, dopo aver inutilmente cercato il sostegno del comune, ha deciso di rompere gli indugi e di dare vita alla ristrutturazione dello stabile insieme all'architetto Pierluigi Cerri. Oltre allo spazio per le sue opere, nei 3.000 mq a sua disposizione ricaverà un piccolo teatro, un bar e una libreria.
La Repubblica 9.3.2001

CRONACA - ROMA
Progettare luoghi per la cultura nelle periferie

Scrive Massimiliano Fukas. "Per quanto concerne la cultura, la periferia rimane estranea sia ai grandi flussi di visitatori dei musei, sia a quelli delle mostre temporanee che alle iniziative di arte, musica e teatro contemporaneo. Si tratta di progettare luoghi in cui la produzione d'arte non abbia nulla di retorico o di elitario, ma che sia parte dell'esprimersi di ogni tipo o genere di comunità."
La Repubblica 9.3.2001

 

8.3.2001

TEATRO - MILANO
Il palcoscenico della Scala va restaurato, non rifatto

"Il palcoscenico della Scala è patrimonio storico e deve essere soltanto revisionato, non rifatto e sostituito dal nuovo palco ipertecnologico." A difendere il vecchio impianto a ponti e pannelli mobili ci pensa un Comitato che fa capo a Luisa Secchi Tarugi, figlia dell'ingegner Luigi Lorenzo Secchi, ricostruttore della Scala dopo il bombardamento del 1943 e conservatore agli immobili del teatro dal 1932 al 1982. Automatizzare e modernizzare il palco significherebbe aumentare i rischi e gli imprevisti. Gli incidenti non sono infatti mancati: i casi più clamorosi si sono verificati al Carlo Felice di Genova e all'Opéra Bastille di Parigi.
La Repubblica 8.3.2001

TEATRO - UK
La Royal Shakespeare Company sponsorizzata dalla University of Michigan

In cambio di 2 milioni di sterline (6 miliardi di lire) la Royal Shakespeare company porterà l'Enrico VI e il Riccardo III all'università per un periodo di tre settimane. La RSC si è inoltre impegnata per due periodi residenziali all'anno durante i prossimi cinque anni. L'accordo fa parte di una strategia che la compagnia sta attuando per trovare finanziamenti al di fuori del Regno Unito.
The Independent 8.3.2001

MUSICA - USA
In ricordo di John Fahey

John Fahey, chitarrista americano, è morto il 22 febbraio a 62 anni. Questo articolo lo ricorda non solo con molti dati biografici ed sulla sua carriera artistica, ma anche con una vasta scelta di link e uno speciale da ascoltare in Real Audio. Impedibile per gli appassionati del genere, questa segnalazione è di grande interesse per tutti i curiosi della storia musicale statunitense.
San Francisco Gate 8.3.2001

DANZA - USA
Il Mark Morris Dance Group trova casa a Brooklyn

Nell'ambito di un vasto progetto di rigenerazione del quartiere, la compagnia di danza di Mark Morris ha inaugurato, in occasione del suo 20esimo anniversario, la sua nuova sede a Brooklym, nei pressi della Brooklyn Academy. Il rinnovo dello stabile di 5 piani per una superficie di circa 30.000 mq ha richiesto tre anni e una spesa di 6.2 milioni di dollari (13 miliardi di lire).
The New York Times 8.3.2001 (*)

CINEMA
Film sulla rete tra sei mesi

Malgrado la minaccia della pirateria, secondo Jack Valenti, direttore generale della Motion Picture Association of America, almeno tre studios stanno lavorando alla creazione di un servizio di video on demand che sarà disponibile tra 4 - 6 mesi. Due dei tre potrebbero essere Sony Pictures Entertainment e Disney. I film conterranno un codice che permetterà la visione solo sul computer che li ha scaricati. Anche Blockbuster sta lavorando alla distribuzione di pellicole attraverso linee a banda larga. Nel frattempo gli studios hanno già intrapreso azioni contro Scour, il software che consente lo scambio di file video in formato DivX, che oggi avviene al ritmo di 400.000 al giorno.
Liberation 8.3.2001

CINEMA - MONTREAL
19esimo Festival international du film sur l'art

Dal 13 al 18 marz 2001 si terrà a Montreal il FIFA, festival del film sull'arte, durante il quale saranno presentati 180 film provenienti da 25 nazioni. Una sezione intitolata Nord magnétique è stata dedicata all'arte del video.
Voir.ca 8.3.2001

Il sito del festival

MEDIA - ITALIA
Approvate le regole per la televisione digitale terrestre

Entro il 2006 l’attuale televisione analogica, ricevibile con le tradizionali antenne, dovrà passare alla trasmissione numerica. Le licenze non verranno più rilasciate dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, ma dal Governo. Si riapre un doppio mercato delle frequenze. Da una parte, i concessionari nazionali potranno acquistarle dai concessionari locali (e questi potranno farlo tra loro), per sperimentare il digitale. Dall’altra, i concessionari la cui copertura sia inferiore al 75% del territorio, potranno acquistare frequenze per ampliare la diffusione del segnale analogico.
Il Sole 24 Ore 8.3.2001

EDITORIA - ITALIA
Se le edicole non hanno l'esclusiva

Gli edicolanti sono preoccupati per la proliferazione dei punti vendita dei giornali. Secondo il sindacato degli edicolanti Sinagi-Cgil la liberalizzazione non ha portato particolari vantaggi agli editori che non hanno visto un aumento del fatturato, ma solo una distribuzione delle vendite, rimaste costanti, su un maggiore numero di punti vendita. Inoltre gli edicolanti lamentano il fatto che i punti vendita non esclusivi possono scegliere quali testate vendere, il che minaccia il pluralismo dell'informazione.
Il Manifesto 8.3.2001

BENI CULTURALI - ITALIA
L'Harry's Bar dichiarato monumento storico

Il bar, famoso anche perché frequentato da Ernest Hemingway, è stato dichiarato dal Ministero della cultura italiano monumento storico.
El Pais 8.3.2001

BENI CULTURALI - RUSSIA
La Library of Congress catalogherà l'archivio del teatro Kirov

La Library of Congress e Valery Gergiev, direttore del teatro d'opera Kirov-Mariinsky di San Pietroburgo hanno annunciato il progetto comune di catalogare, microfilmare e conservare l'archivio musicale del teatro. La biblioteca americana fornirà le conoscenze tecniche in cambio di una copia del materiale riprodotto.
The Washington Post 8.3.2001

CRONACA - ROMA
Mille miliardi per un parco dei divertimenti

Alle porte di Roma, vicino Valmontone su una estensione di 200 ettari, nascerà il più grande parco dei divertimenti d'Italia. Sarà un business di proporzioni colossali, almeno un migliaio di miliardi investiti da una cordata di imprenditori di mezzo mondo guidati da Mario Dora.
La Repubblica 8.3.2001

 

7.3.2001

ARTE - ITALIA
Giovani artisti italiani alla conquista del mercato

Per i giovani artisti italiani si sono spalancati i luminosi orizzonti del mercato dell'arte, a Roma e Torino in particolare, ma non i musei, dove si ha timore della scarsa affluenza di pubblico.
Repubblica.it 7.3.2001

ARTE - USA
Phillips ruba affari ai concorrenti per 200 milioni di dollari

Prossimamente due Renoir del valore approssimativo di 18 - 24 milioni di dollari (36 - 48 miliardi di lire) saranno messi all'asta a New York da Phillips. La casa d'aste acquistata nel 1999 dal gruppo LVMH, che raccoglie aziende che si rivolgono al mercato dei beni di lusso ed è presieduto da Bernard Arnault, sta attuando una politica commerciale aggressiva per conquistarsi uno spazio nel mercato dominato da Sotheby's e Christie's, alle quali sta sottraendo i clienti di fascia alta con offerte molto vantaggiose. Inoltre, Phillip's sta cercando di trarre vantaggio dai guai giudiziari dei due concorrenti, condannati per violazione della legge antitrust a rifondere 512 milioni d dollari (più di 1.000 miliardi di lire) ai propri clienti.
The New York Times 7.3.2001 (*)

TEATRO  - BERLINO
Al restaurato Metropol rivive il teatro di Waimar

Il Metropol, originariamente chiama Admiralspalast, fu costruito nel 1910 da Heinrich Schweitzer con pista di pattinaggio, bagno turco, caffé. Trasformato in teatro nel 1922 è stato la scena del teatro d'avanguardia, dell'operetta e del cabaret dell'epoca.
Frankfurter Allgemeine Zeitung 7.3.2001

TEATRO - UK
Una donazione permette il restauro della storica sala dell'Hackney Empire

Dopo tre anni di tentativi mancati per raggranellare i 15 milioni di sterline (45 miliardi di lire) necessari per rinnovare il teatro, l'Hackney Empire ha ricevuto la determinante donazione di 1.3 milioni di sterline (4 miliardi di lire) dall'uomo d'affari Sir Alan Sugar. Questa permetterà di iniziare i restauro del teatro dove Charlie Chaplin, Lillie Langtry e Max Miller calcarono le scene.
The Times 7.3.2001

MUSICA - USA
72 ore per eliminare i file coperti da copyright

Il giudice federale di San Francisco, Marilyn Hall Patel ha ingiunto a Napster di eliminare entro 72 ore dal sito Internet tutti i file musicali che godono di copyright. In pratica è la fine di Napster, almeno così come 60 milioni di persone lo hanno conosciuto.
La Repubblica 7.3.2001

CINEMA - ITALIA
Giornale del cinema su Tele+

Inizia questa sera Giornale del cinema (alle 23 su Tele+ bianco, in chiaro). Curato da David Grieco, il programma dura 50 minuti.
La Repubblica 7.3.2001

CINEMA - SPAGNA
La nuova legge sul cinema toglierà gradualmente i vincoli alla proiezione dei film americani

La nuova legge per l'incentivazione e la promozione del cinema è in discussione alla commissione cultura del parlamento spagnolo. Ieri, José María Otero, direttrice dell'Instituto de las Artes y de las Ciencias Cinematográficas, è intervenuta per tranquillizzare gli addetti ai lavori sul punto più controverso della legge, che prevede l'eliminazione in cinque anni dell'obbligo di proiettare una pellicola europea ogni tre di paesi terzi. La Otero ha assicurato che questo provvedimento non sarà automatico e su di esso sarà negoziato un accordo tra le parti interessate.
El Pais 7.3.2001

EDITORIA - ITALIA
RCS crea la Fondazione Corriere della Sera e entra nel settore delle attività culturali

La Fondazione Corriere della Sera si occuperà di gestire le attività culturali legate al giornale. In primo luogo l'archivio storico, poi attività educative rivolte alle scuole per allargare la base di lettura dei quotidiani, convegni e conferenze (la prima delle quali oggi a Milano con Al Gore, alla quale seguiranno iniziative a Roma, Napoli e New York). Per la tarda primavera è prevista anche l'uscita del volume Come si scrive il Corriere della sera.
Il Sole 24 Ore 7.3.2001

EDITORIA - MILANO
Dell'Utri propone  un salone del libro di seconda mano a Milano

Archiviato suo malgrado il vecchio sogno di portare a Milano il Salone del Libro ("si è capito che gli editori, specie i grandi, non sono interessati; resti dunque a Torino e basta polemiche"), Marcello Dell'Utri avanza un'altra proposta, forse meno ambiziosa ma senz'altro originale: "Un grande Salone nazionale del libro usato, esaurito, introvabile, fuori catalogo; se la Fiera ci sta, potremmo organizzarlo già l'anno prossimo, invitando a Milano tutte le bancarelle italiane." Publitalia e Fininvest, nonché le numerose aziende che già da tempo sponsorizzano la Mostra del libro antico sembrano disposte a finanziare l'idea.
La Repubblica 7.3.2001

EDITORIA - SPAGNA
Elena Poniatowska vince il Premio Alfaguara per il romanzo

La scrittrice e giornalista messicana, nata a Parigi nel 1932, Elena Poniatowska ha vinto il Premio Alfaguara con il romanzo La piel del cielo. Il premio ha una dotazione di 175.000 dollari (350 milioni di lire).
El Pais 7.3.2001

MUSEI - UK
Aperte le Sainsbury African Galleries al British Museum

Ponendo l'accento più sugli aspetti artistici che su quelli antropologici, la nuova esposizione mostra gli oggetti con suggestivi effetti scenografici, grande rigore e attenzione alla loro presentazione.
Electronic Telegraph 7.3.2001

MUSEI - USA
Nan Tucker McEvoy dona 10 milioni di dollari allo Smithsonian

Nan Tucker McEvoy, amante delle arti e benefattore californiano, ha donato 10 milioni d dollari (20 miliardi di lire) allo Smithsonian American Art Museum di Washington per il restauro dei suoi edifici, operazione per la quale è prevista una spesa complessiva di 180 milioni di dollari (360 miliardi di lire). Questa è la seconda importante donazione che il museo riceve nel giro di poche settimane. La Henry Luce Foundation aveva donato la stessa cifra per la costruzione di un magazzino visitabile.
The Washington Post 7.3.2001

CRONACA - ITALIA
Morta Luce d'Eramo

Nata a Reims nel 1925, si è spenta ieri a Roma a 76 anni. 
La Repubblica 7.3.2001

CRONACA - MILANO
Nuova sede della Fondazione Mondadori

La nuova sede della Fondazione Mondadori alla Bovisa, dove è stato ristrutturato uno stabilimento abbandonato su progetto dell'architetto Federica Zanuso, ha tre piani di magazzini, sala convegni, aule di studio e sala di consultazione. La Fondazione è stata creata nel 1979 dalla famiglia Mondadori per salvaguardare gli archivi e la biblioteca di Arnoldo e Alberto.
La Repubblica 7.3.2001

CRONACA - FRANCIA
Belfagor, il ritorno

Sabato 6 marzo 1965, ore 20,30: 15 milioni di francesi si preparano a trascorrere una tranquilla serata davanti alla tv, quando dal video una voce annuncia: "Il mondo moderno ha bisogno di sogni quanto di certezze...". E' fatta: il primo episodio di Belphégor ou le Fantôme du Louvre ha preso il via. La settimana seguente gli spettatori saranno oltre 20 milioni. Ora il ritorno del fantasma con cartoni animati, un nuovo film e la ristampa del romanzo da cui tutto ha avuto inizio
Il Manifesto 7.3.2001

 

6.3.2001

MUSICA - SCOZIA
Un direttore instabile per la Scottish Synphony Orchestra

Osmo Vanska, il direttore musicale della BBC Scottish Synphony Orchestra, è sempre meno presente alla conduzione della formazione man mano che la sua carriera si evolve. Durante le ultime cinque serie di concerti - ciascuna composta da quattro o cinque esibizioni - che l'orchestra ha tenuto in Scozia, Vanska è stato presente solo in una serata. Dato che l'arrivo del direttore finlandese ha voluto dire un significativo miglioramento delle prestazioni artistiche dell'orchestra, che ha immediatamente registrato il tutto esaurito ai suoi concerti, un probabile futuro senza Vanka non sembra riservare nulla di buono.
The Herald 6.3.2001

MUSICA - SVIZZERA
Quartetto inedito di Beethoven in programma a Gstaad

Il pezzo, suonato dal quartetto Hagen, fa parte del programma dei Sommets musicaux de Gstaad, versione invernale del festival musicale estivo fondato da Yehudi Menuhin nella stazione sciistica svizzera.
Liberation 6.3.2001

MUSICA - USA
Napster col filtro, ma c'è chi fa senza

Nell'estremo tentativo di salvare dalla chiusura il sistema di scambio di file musicali, il gestori di Napster hanno tolto la possibilità di trovare parte della musica coperta da diritto d'autore. Il sistema può essere facilmente aggirato modificando il nome dei file. Un programma già disponibile in rete si prende cura della bisogna.
Repubblica.it 6.3.2001

EDITORIA - UK
Il prezzo libero dei libri ha decimato le librerie inglesi

Dal 1995 in poi le librerie inglesi sono passate da 1,894 a 1,699, con una diminuzione del 10% dei punti vendita. È dunque giusto dire che la liberalizzazione del prezzo del libro ha letteralmente decimato le librerie.
The Guardian 6.3.2001

BENI CULTURALI - ITALIA
Non solo tombaroli a depredare il patrimonio culturale italiano

Secondo il Rapporto ecomafia 2001 reso noto ieri dalla Legambiente, l'archeomafia ha fatto sparire 30 mila oggetti d'arte e reperti archeologici: 21 mila (per un valore di 260 miliardi) sono stati comunque recuperati e 1400 persone denunciate. Un reperto proveniente da uno scavo clandestino a Cerveteri è andato ad arricchire la collezione del Metropolitan Museum di New York.
La Repubblica 6.3.2001

Le confessioni di un tombarolo

Vita, tecniche, astuzie e codice d'onore di un tombarolo professionista dell'alto Lazio. Come si riconosce una tomba: dall'erba di diverso colore. E poi? Un sopraluogo per identificare l'entrata, e di notte una equipe di 3 - 4 persone scava iniziando dal cunicolo di ingresso. Per ogni tomba ci vogliono due notti. Si recuperano in media 30 - 40 vasi e molti oggetti. In genere si scava una nuova tomba ogni 10 giorni. Il materiale che fine fa? Il ricettatore pensa a tutto. Gli oggetti sono sistemati in container ed inviati in Europa o negli USA. Solo alcuni sono venduti localmente. I prezzi che il ricettatore paga sono fissati da un listino. Un modo per fare più soldi: rompere gli oggetti e venderli a pezzi. Da una tomba si ricavano 7 - 12 milioni di lire. I Carabinieri: "Brava gente. Loro fanno il loro lavoro, io faccio il mio." 
The Art Newspaper marzo 2001

La sintesi del Rapporto di Legambiente.

"...per quanto riguarda il patrimonio archeologico e storico-culturale, secondo i dati forniti dal Comando tutela patrimonio artistico dei carabinieri sono stati compiuti in Italia 29.931 furti di oggetti d’arte e reperti archeologici; quelli recuperati sono stati 21.542, per un valore di circa 260 miliardi di lire; 1.413 le persone denunciate, delle quali 159 arrestate; il dato complessivo, che comprende le attività svolte in questo settore dalla Guardia di finanza e, in misura minore, dalle Capitanerie di porto, è di 43.536 beni recuperati e 1.860 persone denunciate."

BENI CULTURALI - PALERMO
Chiusi ma belli

È scandaloso che a Palermo i monumenti non siano aperti tutto il giorno, e per tutto l'anno. Palazzo Abatellis, visite il lunedì, mercoledì e venerdì e sabato, dalle 9 alle 13,30. La Cappella Palatina chiusa per motivi legati al funzionamento dell'Assemblea regionale. Stesse limitazioni di orario per il Museo archeologico regionale Salinas, per la Galleria d'arte moderna di via Turati e per le varie ville, a iniziare da quelle della Piana dei colli: Villa Malfitano, ad esempio, è aperta fino alle 12,30.
La Repubblica 6.3.2001

BENI CULTURALI - ARGHANISTAN
Non c'è motivo per distruggere i Buddha

Scrive Tahar Ben Jelloun: "Sul rapporto dell'Islam con l'immagine circola da secoli un'idea tenace: quella del divieto di dipingere figure umane e quant'altro imiti la mano di Dio. Ma è falso. Quest'idea non è espressa in nessuna parte del Corano. E' vero invece che l'Islam proibisce formalmente di raffigurare il profeta Maometto, e naturalmente l'idea di Dio."
La Repubblica 6.3.2001

Non tutti i Taliban favorevoli alla distruzione dei Biddha

Tra gli oppositori figura il (non a caso) deposto ministro della Cultura, mullah Muttaki, un moderato che nel 1999 sostenne il decreto per la conservazione dei siti archeologici afghani emesso dal mullah Omar dopo la conquista di Bamiyan. Tuttavia, Muttaki non ha più potere e non è riuscito a fermare l'intransigenza del mullah Turabi, l'attuale ministro della "Giustizia" e falco del regime che ha quasi imposto al numero uno mullah Omar di emettere una fatwa che è in completa contraddizione con quella del 1999.
Il Manifesto 4.3.2001

MUSEI - GERMANIA
Ragazzi, mi raccomando: non risparmiate il fiato

Bambini al museo: un incubo per i curatori preoccupati dell'incolumità delle collezioni, e per gli insegnanti impegnati in una lotta corpo a corpo con la loro noia. Ben diverso è il Klingendes Museum, creato dentro il Hamburg's Musikhalle da Gerd Albrecht, direttore dell'opera di Amburgo. I giovani visitatori sono invitati ad utilizzare senza risparmio la raccolta di 250 strumenti messa insieme da Albrecht, innovatore della pedagogia della musica.
Frankfurter Allgemeine Zeitung 6.3.2001

MUSEI - USA
Il museo in campagna non piace ai donatori

La Barnes Foundation si trasferirà da un edificio disegnato dall'architetto francese Paul Cret situato a 16 chilometri da Philadelfia ad un edificio del centro della città per poter avere non solo un pubblico più numeroso, ma soprattutto per offrire maggiori attrattive ai donatori.
The New York Times 6.3.2001 (*)

ARCHITETTURA - ITALIA
Un sereno e lussuoso shopping da Armani e Prada grazie a Ando e Koolhas 

Rem Koolhas per Prada, Tadao Ando per Armani, le grandi firme della moda italiana hanno scoperto l'architettura. Le strategie del futuro, visto anche l'alto potenziale di concorrenza sviluppato dalla concentrazione dell'industria del lusso in mano a pochi mega-gruppi finanziari, devono essere necessariamente diretti verso nuovi spazi. Tanto che lo stesso Rem Koolhas dichiara che, pensando ai progetti con Prada, cerca di "reinventare l'esperienza dello shopping, di renderlo più sereno".
Il Manifesto 6.3.2001

CRONACA - ITALIA
Perché tanti architetti?

Gli storici dell’arte, dirigenti e funzionari dei Beni culturali e docenti universitari, protestano per l'eccessivo numero di architetti nelle nomine dei dirigenti del ministero dei beni e delle attività culturali. A scatenare la bagarre non sono soltanto i molti architetti promossi soprintendenti regionali, ma anche il timore che a loro siano attribuite le soprintendenze autonome (Venezia e Firenze) che comprendono importanti circuiti museali.
Il Messaggero 6.3.2001

CRONACA - FIRENZE
Nuova ipotesi per il Centro d'arte contemporanea

Dopo venti anni di discussioni e progetti, una nuova proposta per il centro d'arte contemporanea: un pezzo di contemporaneità a Rifredi, un altro pezzo alle Cascine. Multimedialità e didattica nell'ex Galileo, musica e arti figurative tradizionali nei fabbricati a fianco di piazza Puccini. Uno sdoppiamento dettato  più che da una chiara strategia culturale da una necessità contabile.
La Repubblica 6.3.2001

CRONACA - ROMA
Veltroni propone un museo della Shoah a Regina Coeli

In  una intervista il candidato sindaco ha proposto di aprire un museo della Shoah, nel cuore di Trastevere, di fronte alla sinagoga. 
La Repubblica 6.3.2001

CRONACA - SIRACUSA
15 arresti per mafia tra i gestori del teatro greco

Secondo i magistrati della Direzione distrettuale antimafia d Catania all'interno dell'Inda ci sarebbero state infiltrazioni mafiose che avrebbero influenzato pesantemente la gestione dei servizi e appalti per miliardi in occasione degli spettacoli del teatro antico di Siracusa. L'Inda, Istituto nazionale del dramma antico, ogni due anni allestisce nell'anfiteatro di Siracusa cicli di rappresentazioni di testi classici, con cast artistici di alto livello, affluenze record di spettatori e un richiamo di portata mondiale.
Repubblica.it 6.3.2001

 

5.3.2001

ARTE - FIRENZE
Paolucci precisa la ragione della mostra delle opere possedute da De Calro

Antonio Paolucci, soprintendente di Firenze, scrive: "La collezione De Carlo, per unanime ammissione di chi ha potuto conoscerla, è una antologia di autentici capolavori. Presentarla all'esame diretto di filologi e conoscitori all'interno di un pubblico museo è un contributo agli studi che rientra nei compiti istituzionali della Soprintendenza e di cui sono particolarmente orgoglioso. Quanto alla strumentale lievitazione dei prezzi indotta dalla mostra (secondo l'insinuazione di Vagheggi) è opportuno sottolineare che tutte le opere esposte (a parte le pochissime in regime di temporanea importazione) sono notificate o preavvisate di notifica. Tutti sanno (anche Vagheggi dovrebbe saperlo) che la notifica, sul mercato italiano, significa un deprezzamento valutabile fra il 30 e il 50 per cento."
La Repubblica 5.3.2001

Paolo Vagheggi replica a Paolucci

Scrive Paolo Vagheggi: "Senza entrare nella querelle delle attribuzioni le opere d'arte che appartenevano all'antiquario De Carlo, pur essendo notificate, una volta esposte alla galleria dell'Accademia avranno una diversa credibilità e un diverso valore. E nessuno può dire cosa accadrà quando, come previsto, saranno vendute all'asta."
La Repubblica 5.3.2001

Mostra o spot pubblicitario?

In mostra alla Galleria dell'Accademia la collezione dell’antiquario Carlo De Carlo, al centro di una controversia tra gli eredi. L'operazione è stata voluta dalla Soprintendenza ai beni storici e artistici e dai carabinieri del Nucleo di tutela del patrimonio artistico promotori di una mostra che, nelle intenzioni, ha fini benefici. Di quanto si rivaluteranno i dipinti e le sculture che appartenevano al mercante fiorentino morto pochi mesi fa? Di quanto saliranno i prezzi di altre opere che hanno la stessa provenienza e che stanno per essere battute all'asta?
La Repubblica 2.3.2001

ARTE - NAPOLI
Luca Giordano a Castel Sant’Elmo e Capodimonte

Castel Sant’Elmo e Capodimonte ospitano la prima monografica dedicata a Luca Giordano. A Castel Sant’Elmo si articola la rassegna monografica vera e propria, a Capodimonte invece viene presentata una selezione di opere dell’artista all’interno di un percorso nella pittura barocca napoletana che arriva a Francesco Solimena, epigono naturale di Luca.
Il Giornale dell'arte marzo 2001

ARTE - USA
Su Internet il romanzo diventa interattivo

Il romanzo di fantascienza Chroma di Erik Loyer non è un semplice ipertesto ed è anche differente dagli ebook. Chroma consta di 16 capitoli nei quali i lettori interagiscono con delle animazioni. Diana Slattery in maggio pubblicherà un romanzo lungo intitolato The Maze Game, del quale ha preparato una preview chiamata Glide. Donna Leishman ha pubblicato Little Red Riding Hood. Entrambe spingono al lettore ad certo grado di interattività. Testo scritto ed arte online cercano di integrarsi vicendevolmente nel raccontare storie.
The New York Times 5.3.2001 (*)

Leggi Chroma, Glide e Little Red Riding Hood

TEATRO - UK
Il contenuto viene prima del contenitore del contorno

La conferenza Theatre 2001: Future Directions ha trovato vasta eco sui giornali di destra che hanno sottolineato le posizioni critiche nei confronti dei teatri londinesi. Tuttavia deve essere tenuto presente che, sebbene i teatri del West End abbiano perso in gennaio il 10 - 15% di pubblico, altri teatri, dove sono rappresentati testi innovativi e di valore, registrano un significativo successo. È il caso del Piccadilly Theatre, ad esempio.
The Guardian 5.3.2001

Il teatro deve imparare la lezione dal cinema

Coma hanno fatto i cinema negli anni Ottanta, il teatro deve imparare a rendere le sale confortevoli e dotate di quei servizi, come bar e ristorante, che il pubblico ha dimostrato di apprezzare. Questo è il parere di Lord Puttnam, produttore cinematografico. E il West End? Un postaccio, secondo Andrew Lloyd Webber e Cameron Mackintosh, che hanno puntato il dito sulla mancanza di trasporti pubblici.
The Independent 3.3.2001

Il biglietto del teatro allo stesso prezzo di quello del cinema: 10 sterline

Parlando alla Theatre 2001 conference, Sir Richard Eyre, per 10 anni direttore del Royal National Theatre, ha accusato i teatri londinesi di essere antiquati e troppo cari sia per quanto riguarda i biglietti, sia per i servizi che essi offrono. Ha proposto che i posti migliori  non debbano costare più di 10 sterline (30.000 lire).
The Times 2.3.2001

Mamma mia che successo!

Phyllida Lloyd ha iniziato la sua carriera come regista sottopagata nei teatri pubblici. Poi, 4 anni fa, le è stato proposto di dirigere il muscal degli Abba Mamma mia, e la sua vita è cambiata. Lo show ha incassato finora 42 milioni di sterline (130 miliardi di lire) nel West End londinese, con produzioni a Toronto e Los Angeles che incassano 6 milioni di dollari al mese (120 miliardi di lire). Nell'articolo una intervista con la fortunata regista.
The Times 5.3.2001

CINEMA - USA
A Hollywood si prepara lo sciopero degli autori

Gli autori delle sceneggiature cinematografiche e TV rivendicano diritti più consistenti a  seguito agli aumentati introiti per i produttori, generati dalla diffusione attraverso DVD, cavo e Internet.
Liberation 5.3.2001

MUSICA - GERMANIA
United Opera of Berlin

Le rappresentazioni allestite in occasione del centenario verdiano hanno portato una atmosfera più distesa nell'ambiente operistico berlinese, squassato dal tentativo del ministro della cultura della città Christoph Stölzl di unire le tre orchestre  operistiche cittadine. Tuttavia, se i problemi finanziari, che erano il motivo di tale intenzione, sembra siano sono stati superati, rimane aperto il problema dell'indirizzo artistico delle istituzioni berlinesi, che si riflette in un repertorio di tipo tradizionale e in una scarsa tendenza all'innovazione.
Frankfurter Allgemeine Zeitung 5.3.2001

EDITORIA - ITALIA
Il libro di seconda mano mantiene il suo mercato

Una veloce inchiesta tra Roma e Milano mostra che il mercato del libro di seconda mano mantiene le sue posizioni.
Il Messaggero 5.3.2001

BENI CULTURALI - ITALIA
Le confessioni di un tombarolo

Vita, tecniche, astuzie e codice d'onore di un tombarolo professionista dell'alto Lazio. Come si riconosce una tomba: dall'erba di diverso colore. E poi? Un sopraluogo per identificare l'entrata, e di notte una equipe di 3 - 4 persone scava iniziando dal cunicolo di ingresso. Per ogni tomba ci vogliono due notti. Si recuperano in media 30 - 40 vasi e molti oggetti. In genere si scava una nuova tomba ogni 10 giorni. Il materiale che fine fa? Il ricettatore pensa a tutto. Gli oggetti sono sistemati in container ed inviati in Europa o negli USA. Solo alcuni sono venduti localmente. I prezzi che il ricettatore paga sono fissati da un listino. Un modo per fare più soldi: rompere gli oggetti e venderli a pezzi. Da una tomba si ricavano 7 - 12 milioni di lire. I Carabinieri: "Brava gente. Loro fanno il loro lavoro, io faccio il mio." 
The Art Newspaper marzo 2001

BENI CULTURALI - UK
Difficile sotto il profilo  normativo la restituzione dei beni conservati nei musei

La sempre più frequente richiesta di restituzione dei beni conservati nei musei ai loro proprietari morali, sia essa espressa da singoli (gli ebrei i cui beni furono saccheggiati dai nazisti) o da comunità (la Grecia che richiede indietro i marmi Elgin), non trova adeguati strumenti normativi nella legislazione che attualmente regola i musei inglesi, in particolare in quella per i musei non statali.
The Art Newspaper marzo 2001

MUSEI - SIENA
Nuovo museo archeologico a Siena

Aperto a Siena all'interno del complesso di Santa Maria della Scala l'Antiquarium comunale. Il museo ha una superficie di 2500 metri quadrati.
La Repubblica 5.3.2001

CRONACA - ITALIA
Libreria Rinascita compie 50 anni

I 50 anni di storia della libreria, dall'editoria di partito alla varia, seguono la parabola dell'evoluzione della cultura italiana.
Il Sole 24 Ore 5.3.2001

CRONACA - OLANDA
The European Fine Art Fair a Maastricht dal 10 al 18 marzo 2001

Per nove giorni, dal 10 al 18 marzo, Maastricht torna ad essere la capitale mondiale del mercato dell'arte. Apre infatti The European Fine Art Fair (Tefaf) considerata una tra le più prestigiose e importanti fiere d'arte e d'antiquariato del mondo. A questa edizione partecipano 197 mercanti di 13 nazioni diverse.
La Repubblica 5.3.2001

 

 

(*) Gli articoli del New York Times sono disponibili registrandosi gratuitamente.

 
torna all' inizio della pagina
per saperne di più