Nicoletta Vallorani
Cuore meticcio

Marcos y Marcos 1998
 
Quell'inverno ingrassai sette chili, mi feci tagliare i capelli quattro volte e andai al lavoro scordando la divisa da netturbino per due settimane di fila, ma mi perdonarono.
Giurai anche di:

non fare più indagini per nessun maledetto motivo;
non adottare tutti i cazzoni in orbita intorno a casa mia;
lasciare le bambine Brutos al loro destino;
smettere di tentare di arginare la mia nonna psicopatica;
piantarla con i miei vagabondaggi linguistici con Mossàd;
cambiare casa, religione, stato, taglia di reggiseno
e numero di scarpe.


Naturalmente niente di tutto questo riesce a Zoe Libra, protagonista di un nuovo caso in atmosfera da "noir-ironico", ambientato nella selva del mondo ospedaliero milanese.
Accanto a lei, Lupin, collega investigatrice ai tempi della precedente avventura, La fidanzata di Zorro.
In una clinica privata, alcuni malati terminali vengono "aiutati" a morire.
Il sospettato numero uno è Scarafaggi, l'uomo nero con il chiodo e gli occhiali rotondi, che pure non gode di ottima salute.
Sicché in una Milano-Pasteur mitica e puzzona, Zoe si consuma d'amore per un possibile serial killer, lupin vive la sua sorprendente gravidanza, le nipotine crescono sempre più incollate alla giunonica zia, la psycononna continua a non invecchiare.
Attorno a loro trafficano, tramano, trepidano personaggi di ogni razza e lingua, tutti complici, animati dallo stesso contagioso slancia.

Nicoletta Valorani è nata nel 1959 a San Benedetto del Tronto, e vive a Milano, dove insegna e traduce. Nel 1992 ha vinto il premio Mondadori-Urania con Il cuore finto di Dr, e successivamente ha pubblicato Dentro la notte e ciao (granata Press, 1995), La fidanzata di Zorro (Marcos y Marcos, 1996) e vari testi per bambini. I suoi libri sono pubblicati in Francia da Gallimard.

Return