Pierre Lévy
Il Virtuale

Scienza e Idee (Collana diretta da Giulio Giorello)
Raffaello Cortina Editore 1997


Pierre Lévy, filosofo, insegna presso il dipartimento Hypermédia dell'Università di Parigi VIII. Le sue opere tradotte in italiano sono Le tecnologie dell'intelligenza (Bologna 1992) e L'intelligenza collettiva (Milano 1996)

L'astratto di oggi sarà il concreto di domani. Questo è il senso del processo di virtualizzazione che accompagna sin dagli inizi l'avventura storica del genere umano.

Il testo di Lévy non è solo una presentazione elegante e chiara di quel che significa oggi servirsi della realtà virtuale nel senso tecnico del termine - dalla simulazione militare al puro effetto di gioco - ma è, soprattutto, il primo manuale di "filosofia del virtuale" che non si limita a delineare i possibili universi in cui domani ci troveremo a vivere, ma insegna come il virtuale sia il germe di un diverso modo di essere del reale e, come tale, non sempre costituisca una fuga dalla realtà, ma un potenziamento di questa.

(Dalla presentazione dell'Editore)

Return