Una fiction scientifica
sugli esordi dell'intelligenza artificiale
 


Sulla teiera le foto di Snow,
Turing, Haldane, Schrödinger
e Wittgenstein.
E' John L. Casti a proporre di definire così il suo libro, "fiction scientifica". Non un romanzo, ma nemmeno divulgazione scientifica. L'obiettivo è molto diverso, avverte: "Si tratta di presentare un'esposizione vivace e comprensibile di quelle incertezze che nascono quando si modella il futuro della conoscenza umana. In questo senso, dunque, la fiction scientifica ha il compito di provare a immaginare come il mondo in cui viamo oggi sia stato plasmato dalle decisioni del passato e come le decisioni che prendiamo oggi influiscano su quelle di domani."
L'argomento della fiction scientifica I cinque di Cambridge è quella che oggi chiamiamo l'intelligenza artificiale.
Gli albori di una nuova disciplina sono sempre tempestosi. "In questi periodi di transizione dal vecchio al nuovo si incontrano tra loro molte idee contrastanti e anche gli intelletti più vigorosi vengono travolti dai venti contrari che spirano sul terreno che sta per nascere."

Può una macchina pensare? Casti rappresenta una cena fittizia, organizzata nell'estate del 1949 da C.P. Snow, il celebre autore delle Due culture, durante la quale Ludwig Wittgenstein e Alan Turing confrontano vivacemente le loro risposte e i loro argomenti diametralmente opposti.
Poiché è normale che le persone durante le cene dicano cose che non confermerebbero - né tantomeno metterebbero per iscritto - il giorno dopo, una cena fittizia è parsa a Casti un'ottima occasione per ipotizzare come i due "titani" avrebbero potuto discutere il problema, interloquendo anche con gli altri ospiti. E che ospiti! Si tratta di J.B.S. Haldane, il genetista che con le sue analisi matematiche nel campo della genetica delle popolazioni contribuì a colmare l'abisso tra genetica classica e teorie evoluzionistiche, e di Erwin Schrödinger, premio Nobel per la fisica nel 1933, famoso per il suo lavoro sulla meccanica quantistica.

Può una macchina pensare? Già. Ma che cosa significa pensare? I quattro ospiti danno risposte differenti, e alla fine il buon Snow si trova con più problemi di quanti ne avesse all'inizio.
La cena al Christ's College, come s'è detto, non è mai avvenuta, ma la controversia ideale che Casti mette in scena in quest'amabile cornice Old England contiene tutti i rompicapo che, oggi più di ieri accompagnano il dibattito sull'Intelligenza Artificiale e rimettono in discussione i nostri pregiudizi su cosa siano mente, linguaggio, cultura e società.



Su erewhon si possono leggere
Ricordiamo che i libri pubblicati da Raffaello Cortina Editore si possono ordinare nella sezione "ACQUISTI" di erewhon.