la rivista di 










Donne, nuove tecnologie,
computer e Internet

di Attilia Cozzaglio
















Da quando abbiamo cominciato a trattare questi temi su erewhon, un po' di tempo č passato, e anche si č acuito l'interesse per questo argomento su radio, televisione e giornali.
Mentre la ricerca on line realizzata da Medea sta volgendo al termine e ne attendiamo i risultati, il settimanale Donna Moderna ha attivato una nuova e diversa iniziativa, di cui si sono avuti gli esiti al convegno SMAU del 1° ottobre 1999.

Il progetto Leonardo "Donne e Nuove Tecnologie Informatiche" realizzato da TiConUno in partnership con il CERA di Siena, il CEREDEM di Marsiglia, il Dipartimento di Antropologia del Goldsmiths College di Londra, SONAR di Milano ha continuato il suo corso. Le ricercatrici che operano con gli strumenti dell'antropologia visiva del CERA di Siena hanno effettuato riprese in corsi di formazione in Italia, Francia, Gran Bretagna. Si sta ora lavorando all'attivitā di analisi dei materiali con una ottica di genere e al montaggio dei filmati.

In attesa del report finale e del montaggio dei filmati, possiamo anticipare alcune riflessioni, che vi proponiamo in queste pagine. Sono brevi articoli, accompagnati da link ad altri materiali presenti in rete, da recensioni di libri, da presentazioni di iniziative pubbliche.

Al solito, č un work in progress, percorsi di approfondimento, rivolti in prima persona alle donne, ma anche agli addetti ai lavori, alle operatrici e operatori alla formazione, al mondo dell'insegnamento e a tutte le persone interessate ai cambiamenti sociali attivati dalla diffusione delle Nuove Tecnologie.

Dunque buona lettura a tutti.

I testi sono illustrati da foto d'epoca come questa, che dimostrano come in fondo non sia poi cambiato molto nell'immaginario collettivo a proposito di donne e macchine in generale


SOMMARIO