Speciale Leggerezza
in collaborazione con

n.14 del 26 marzo 1999

 

 

Anche la scelta è leggerezza
di B.J

 

"The reason angels can fly is that they take themselves so lightly."
G. K. Chesterton

 

"La leggerezza farà parte del nostro futuro insieme alla pesantezza". Esordisce così Li Edelkoort, occhi di un'azzurro-trasparente e, da qualche parte, due antenne invisibili in grado di captare gli spostamenti impercettibili e progressivi della società. È a lei - guru delle tendenze - che si rivolgono stilisti, industriali e associazioni per sapere dove andrà il mondo in termini di gusto, bisogni, sensibilità. Informazioni preziose per tradurre l'ineffabile in oggetti, immagini, prodotti. Una completa fiducia nelle proprie intuizioni e un solido senso degli affari le hanno permesso di fondare e dirigere una società di consulenza internazionale - la Trend Union con sedi a di Parigi e New York, prossimamente in Olanda e forse, chissà, domani anche in Italia - e quattro riviste (Interior View, Color View, Textile View e la neonata Bloom, un mix elegante di fiori e design). Li - olandese volante sempre in movimento tra una presentazione in Germania, un corso a Eindhoven (Olanda) dove è da poco diventata direttore della Design Academy of Netherland e una puntata a Firenze dove è consulente di Pitti Immagine - parla con grande calma e serenità. "La leggerezza va intesa in senso ampio: dai colori, che saranno sempre più tenui (light), alla luce (light) a cui verrà dedicata maggiore attenzione. Anche l'enorme aumento della mobilità ci costringe a pensare in termini di leggerezza: dagli oggetti, che come nomadi moderni ci portiamo sempre dietro, ai servizi che snelliranno sempre di più gli spostamenti". Ma parallelamente "si rivaluterà il peso" aggiunge subito Li. "Molte cose, per esempio gli oggetti elettronici, sono troppo leggere: sembrano scatole vuote, comunicano scarsa qualità. Penso che in alcuni casi dovremo riconsiderare il valore dello "spessore": dai profumi al packaging". Leggerezza e pesantezza sono quindi due trend che viaggeranno insieme. "Una con l'altra, o una combinazione delle due" conferma Li. "Il contrasto fra leggero e pesante sarà un gioco, una ricerca di nuovi equilibri, ma senza vie di mezzo.da cui sarà esclusa ogni via di mezzo". E per il corpo? "Credo che saremo come vogliamo essere, non perché l'ha detto qualcuno, ma per libera scelta. Anche se al momento la moda indica silhouettes più rotonde" ammette Li. Non solo, "i materiali sono molto leggeri ma appaiono più voluminosi, addirittura vaporosi. E anche la tendenza verso tinte molto chiare farà sembrare più... grandi. Si sono visti molti abiti effetto "pallone" nelle ultime collezioni. Non a caso la sfera è una forma che richiama l'idea del futuro, il sogno, l'aria e la leggerezza, e contiene l'idea del movimento".
Questa bella signora dallo sguardo trasparente che legge Lao Tse e ne condivide la filosofia - "non fare certe volte è più importante che fare. Se lasci la gente libera, ottieni di più perché restrizioni e ruoli ostacolano l'autocoinvolgimento. Let things go, lascia che le cose vadano: è molto meglio" - dal suo osservatorio privilegiato osserva, annota, preconizza. "I trend rivelano molte cose dal alto sociologico, politico, economico. E i materiali sono dei grandi indicatori. La crescente affermazione della maglia, per esempio, traduce simbolicamente un forte desiderio di allacciare contatti sociali. La gente non vuole più stare da sola. Non rinuncia all'individualità, che ormai è un fatto acquisito. Ma, per la prima volta nella storia, vuole sentirsi nello stesso tempo individuo e parte di un gruppo. Un grande traguardo non dover scegliere una cosa o l'altra".
Design e Trend
  • Il sito della Design Academy di cui Li Edelkoort è direttrice merita una visita anche se non tutti i link funzionano a dovere.
    Ci sono rimandi a interessanti pagine web realizzate da studenti o "postgraduate" dell'Accademia. Ne consigliamo due.
  • Public Transport, From Ad-hoc to Integrated Planning è del messicano Raúl Díaz Padilla.
    La sua passione per il problema del trasporto pubblico appare evidente anche da un precedente progetto di "bicicletta-cargo".
  • Virtual non-human characters di Robin Hartogsveld ha come tema l'animazione di personaggi virtuali. Se non si usa Netscape 4.5 si può scaricare dal sito il plug-in flash di Macromedia. (Per spiegazioni cliccare qui.)

    L'accademia strutturata in due cicli di studi (undergraduate e graduate) prevede anche frequenze part-time e corsi in lingua inglese per studenti stranieri.

  • Dal magazine on line Lumiere due articoli, un po' datati ma interessanti, per entrare nella filosofia di una esperta di trend.
    Softwear (gioco di parole con "Software") e ...Style Oracle, una conversazione con Li Edelkoort.

  • Le quattro riviste citate sono distribuite in Italia da mode...information italia s.r.l. - Via Clemente Prudenzio 16, 20138 Milano
    tel 0258012282; fax 0258012287; mail modeinfo@planet.it

Segue

Return

Torna al Sommario