Qualche esperimento

 

Un'eclissi è uno spettacolo intrigante, ma anche uno dei rari momenti in cui si possono osservare in maniera scientifica alcune caratteristiche del Sole.

Molte di queste osservazioni possono essere condotte senza la necessità di grossi e complessi strumenti, ma anzi, richiedono poche e semplici attrezzature.
Tuttavia, perché alcuni di questi esperimenti abbiano una validità scientifica, serve il maggior numero possibile di osservazioni.

Ecco allora gli appelli di alcune prestigiose istituzioni agli astrofili e agli studenti (soprattutto di scuole elementari e medie) di tutti i paesi interessati in qualche modo dall'evento del prossimo agosto.

L'appello riguarda la partecipazione ad uno sforzo collettivo di raccolta di dati e di osservazioni che verranno poi elaborati e serviranno ad una migliore comprensione di alcuni fenomeni.

La prima richiesta viene dallo Science Museum di Londra.

Gli esperimenti proposti sono:

  • Super Cool: raccolta di dati meteorologici (temperatura e umidità) nella settimana dell'eclissi

  • Shadow Bands: osservazione di bande luminose durante la totalità

  • Solar Corona: osservazione della corona solare durante la fase di totalità

Sul web del museo (http://www.nmsi.ac.uk/eclipse/eclipselab/index.html) si possono trovare tutte le indicazioni per dare l'adesione al progetto e condurre correttamente gli esperimenti, nonché degli esempi di schede per la registrazione dei dati. I risultati delle osservazioni potranno essere inseriti online in un database approntato per l'occasione. Un report finale sarà pubblicato su alcune riviste scientifiche e sul web del museo.

Un altro invito alla collaborazione internazionale, diretto prevalentemente alle scuole (principalmente elementari e medie), viene dall'EAAE (European Association for Astronomy Education: http://www.algonet.se/~sirius/eaae.htm).

Il meccanismo è simile al precedente; i gruppi interessati sono invitati a registrarsi sul web, dove una carta d'Europa segnala le località in cui essi si trovano. I risultati vengono inseriti online in un database.

Il progetto prevede i seguenti esperimenti:

  • Lunar Distance: calcolo della distanza della Luna

  • The Magnitude of the Eclipse: grandezza osservata dell'eclissi

  • The Size of the Moon: calcolo delle dimensioni della Luna

  • The 'Eclipse Map' of Europe, August 11, 12.30 CEST: costruzione di una "mappa" dell'eclissi in Europa fatta con disegni e fotografie prese tutte alla stessa ora: le 10.30 UT (ora del meridiano di Greenwich), ovvero le 12.30 ora locale

  • Eclipse related Phenomena: osservazione delle bande luminose durante la fase di totalità (forma, direzione, velocità di spostamento) e osservazione dell'ambiente durante l'eclissi (comportamento degli animali, fotografie e disegni del paesaggio, ecc.)

  • Eclipse Weather: osservazione delle condizioni meteorologiche (temperatura e umidità)

  • Erathostenes revisited: misura del diametro terrestre, della declinazione del Sole, di latitudine e longitudine dell'osservatore

Istruzioni per l'adesione e tutte le indicazioni per condurre gli esperimenti si trovano all'indirizzo:
http://www.eso.org/outreach/spec-prog/aol/market/collaboration/eclipse99/


 

Torna al Sommario