Improvvisazioni
Abbiamo provato a vedere che cosa si muove - in rete e non - fra i giovani gruppi italiani che operano nel teatro e nella musica sperimentale. Si tratta di esperienze di diversa provenienza, che possono dar luogo a incontri significativi nei teatri, nei festival e nei centri sociali. Forse non tutti "saranno famosi", ma indubbiamente si tratta di un universo molto ricco e vivace, dove prevalgono l’improvvisazione e la sperimentazione di suoni e linguaggi.
Dato che anche Internet è un luogo di "incroci", siamo convinti che potrebbe essere un altro modo per dare visibilità a queste ricerche, spesso frantumate sul territorio, mettendo a disposizione le sue possibilità multimediali.
In realtà non c'è ancora molto, in rete, per cui quello che vi proponiamo è un percorso misto, che mette insieme siti presenti su Internet - interviste con personaggi già noti, festival e associazioni - con suggerimenti tratti dalla stampa e con la presentazione di un gruppo tramite un'intervista e la registrazione di un loro brano.

Vittorio Villa
Dato che si tratta di un panorama molto dinamico, è difficile essere aggiornatissimi, ma proprio qui sta una delle potenzialità della rete.
E' un discorso che potrà avere un seguito, se altri gruppi vorranno segnalarci le loro esperienze...


Già famosi

Parlando di improvvisazione e musica sperimentale, il posto d’onore va indubbiamente al jazz. Una bella serie di interviste con i protagonisti italiani viene pubblicata mensilmente dal sito di Italian Jazz Musicians, disponibile in inglese e in italiano. Attualmente ce ne sono sette di cui l’ultima, del luglio 1998, con il pianista siciliano Giorgio Occhipinti.http://www.ijm.it/interviste/07occhipinti.html



Nella sezione musicale di Malox troverete una presentazione degli artisti che hanno partecipato a Dreamin’California - incontri musicali di confine, svoltosi a Palermo dal 7 al 9 dicembre 1998.
Qui è predisposto anche il link al sito in costruzione dell’associazione culturale Curva Minore, già fanzine di Gianni Gebbia e festival annuale.
http://www.malox.com/musica/default.htm


Artisti emergenti


Prove aperte è la versione on-line di una rivista trimestrale dedicata ai lavori dello spettacolo. Per avere accesso a tutte le informazioni è necessario sottoscrivere un abbonamento. Nel dicembre 1997 ha organizzato la rassegna "Palcoscenico Roma - Musica, Teatro e Danza dei nostri giorni", al Teatro dei Contrari, per dare visibilità ai giovani artisti. Una sezione è dedicata alle interviste con artisti famosi ed emergenti.
http://www.proveaperte.it

Un’altra associazione che ha fra i suoi intenti quello di dar voce alle realtà creative sommerse è Basse Sfere, di Bologna. Nata da un gruppo di musicisti provenienti da tutt’Italia, che hanno trovato il loro punto di incontro al Dams, opera nella sperimentazione, nella ricerca e nella promozione musicale, ma anche nella produzione di attività artistiche che riguardano il teatro e altri linguaggi espressivi. Oltre alla storia e alle finalità dell’associazione, il sito (in italiano e in inglese), contiene la presentazione dei gruppi e degli artisti che vi orbitano intorno.
http://www.comune.bologna.it/iperbole/bassfere/main.htm


Qui di seguito pubblichiamo
una presentazione del Cd Melgùn
una registrazione audio del brano San Lorenzo, con il testo
e un’intervista di erewhon, cominciata via e-mail e finita in un centro sociale, con due componenti del gruppo: l’attore Lello Cassinotti e il sassofonista e compositore Alessandro Bosetti.

Il loro Cd è stato recensito anche da Alias, supplemento al Manifesto del 5 settembre 1998, in una rassegna di gruppi sperimentali, che qui riportiamo:

Suoni a rischio, da Palermo a Milano, di Luigi Onori