Storie e ricerche in Rete
Un esempio stimolante

di Elena Rossi

Ci sono dei siti web che si propongono come particolarmente interessanti per la loro storia e per quello che potremmo definire una "filosofia di navigazione", se comincia a delinearsi qualcosa del genere.
Uno di questi è BoondocksNet.com, opera di Jim Zwick.

Frutto di un lavoro cominciato tra il 1994 e il 1995 che aveva al centro gli scritti di Mark Twain sulle Filippine, è ormai un gigante in rete, segnalato dai principali motori di ricerca e premiato con numerosi riconoscimenti. Interessante leggere la sua storia in questa pagina informativa, che riassumiamo brevemente.

Le pagine di Mark Twain, allargate a una lista di altre risorse presenti in rete, vennero in un primo tempo incorporate in un sito sull'Antimperialismo negli Stati Uniti tra il 1898 e il 1935 (ora http://www.boondocksnet.com/ail98-35.html); quindi il percorso in rete venne separato e incrementato per diventare il nucleo di un nuovo sito all'interno di About.com (ora non più disponibile), mentre le altre pagine vennero mantenute come private dall'autore.
Infine, dato il progressivo aumento di materiale, venne creato un nuovo contenitore con un proprio dominio: BoondocksNet.com, appunto, dal termine boondocks, entrato nella lingua americana nel periodo della guerra delle Filippine per definire il territorio montagnoso conteso fra resistenza locale ed esercito Usa, e diventato in seguito sinonimo di entroterra o di zona remota e sottosviluppata. Qui
si trova tuttora Mark Twain on the Philippines.
Il risultato è che potete accedere ai singoli documenti da più di un punto di partenza e, vedendone solo uno, potreste non accorgervi che sono tutti legati fra loro.

AGGIORNAMENTO Novembre 2001:
Il sito citato su Mark Twain si è trasferito all'indirizzo:
http://www.boondocksnet.com/twainwww
e quello in About.com non è più disponibile

E veniamo alla cosiddetta "filosofia". Jim Zwick ha colto fin dall'inizio alcune delle potenzialità più forti della Rete. Lui stesso era in possesso di lavori di ricerca già realizzati e di notevoli collezioni storiche, come dimostra la serie di cartoline stereoscopiche sulla guerra ispano americana e sulla guerra delle Filippine, riprodotta in Stereoscopic Visions of War and Impere (una delle nove sezioni di cui si compone attualmente BoondocksNet). Mettendo insieme i contributi di diversi autori e le riproduzioni digitali di immagini appartenenti a collezioni private, è riuscito a radunare un archivio consistente e molto interessante a fini didattici e di ricerche storiche, portando a conoscenza di un vasto pubblico documenti altrimenti impossibili da reperire.

Secondo: aveva intuito che uno dei problemi maggiori della Rete - come del resto di qualsiasi archivio che raggiunga dimensioni colossali - è quello di fare ordine tra il materiale per potervi accedere. Così il suo sito - ordinatissimo all'interno - raccoglie anche una selezione di altre risorse, fra siti web, cataloghi e informazioni, brevemente commentate.

Alla fine, delle cartoline stereoscopiche avrete l'impressione di sapere tutto, perfino dove acquistare gli occhialini che consentono una migliore visione in 3D!

Segue

Torna all'indice