Il caro estinto pagina 2

 

In primo luogo ci sono i siti "di servizio" che, fra il serio e il faceto, offrono alternative virtuali allo squallore dei funerali reali. Come il Requiescat Cemetery che si presenta come il "posto ideale per annunciare la perdita del vostro caro innalzando un monumento permanente alla sua memoria", e aggiunge che tale monumento virtuale "diversamente da quelli reali, non dovrà resistere al trascorrere del tempo e potrà essere visitato facilmente da persone di ogni parte del mondo". Fra gli optional segnaliamo la possibilità di costruire il paesaggio virtuale destinato ad accogliere il caro estinto, affiancando eventualmente la sua tomba a quella d'un personaggio "a lui o a voi caro, scelto fra i grandi che hanno lasciato un dolce ricordo nella vostra memoria".

Invece Homemade Cascket Plans punta al sodo e annuncia: "Con noi morire costa meno!". Pagando 19 dollari e mezzo, è infatti possibile ordinare un progetto dettagliato per costruirsi da soli la bara.

Naturalmente legno e olio di gomito dovrete metterli voi, ma, assicurano i curatori, non occorrono particolari competenze per realizzare una "opera d'arte" che, in attesa dell'uso definitivo, potrà servire da mobile di casa (cassapanca, credenza, tavolino da caffè, ecc.). In un'altra sezione del sito apprendiamo inoltre che in America molti stati hanno legalizzato la pratica di affittare la bara, sempre più diffusa fra chi sceglie la cremazione: perché sprecare 2000 dollari per una bara destinata a finire in fumo quando, per soli 300 dollari, se ne può affittare una che ospiterà il defunto fino al momento della cremazione? Infine il sito dedica spazio ai funerali online: perché sentirvi in colpa se non avete fatto mille chilometri per dare l'ultimo saluto allo zio, visto che potete scaricare il video della cerimonia dalla Rete? "La realtà moderna richiede soluzioni moderne", e i funerali virtuali potrebbero diventare un promettente business per l'imprenditoria online. Segnaliamo in merito altri due indirizzi: l'olandese Uitvaart e l'americano Vietnam Veterans Memorial Fund che sta allestendo un muro virtuale con tutti i nomi dei caduti in Vietnam (così amici e parenti potranno rendere loro omaggio restando comodamente seduti davanti ai loro Pc invece di dover andare fino a Washington).

Cambiamo ora stile (e continente), visitando Final Indulgence, il sito di due sorridenti e graziose fanciulle australiane (tasmaniane per l'esattezza). Sempre di bare si parla, ma qui si punta su "un approccio più personale alla morte", invitando i potenziali clienti a scegliere una bara che riveli la loro originale personalità.

La gamma delle soluzioni proposte è ampia: dal sontuoso modello Isis (tipo sarcofago egizio) alle austere bare ecologiche in materiale biodegradabile. (Sono disponibili alcuni esempi.) E se qualcuno non trovasse niente di suo gusto, può mandare un e-mail per descrivere cosa vuole: "qualsiasi cosa immaginiate noi la possiamo realizzare!", garantiscono le sorelline.

Segue

Return