Trova una tomba/2
di Federico Pedrocchi

 

Di tutt'altra natura la sensazione che emerge dalla breve scheda che riguarda Bobby Darin, cantante pop degli anni '60, allora molto noto ma poi scomparso dalle cronache. Molti lo penseranno invecchiato e sostanzialmente nascosto, atteggiamento frequente fra le star d'un tempo oggi decadute e poco favorevoli a veicolare un'attuale immagine molto diversa da quelli di allora (o invecchi con tutti e tutti continuano a vederti, come è stato per Frank Sinatra, oppure che fare se si è Paul Anka? Tutti quelli di una certa età si ricordano perfettamente Mister "Daiana", che anche in Italia ebbe un fragoroso successo; Paul Anka aveva un viso tondo e paffuto, da infante precoce. Oggi vive in Canada ed è difficile pensarlo rubicondo come allora).
Invece Bobby Darin non c'è più. Non solo: con una certa sorpresa veniamo a sapere che non ha una tomba perché ha lasciato il suo corpo a un centro universitario medico.

Forse non sarà un sentimento diffuso, però ci sembra difficile resistere alla curiosità di sapere come sia la tomba di Jean Paul Sartre. Solo che cliccando verso questa scoperta veniamo a sapere che insieme a lui giace Simone de Beauvoir.

Chi è sepolto in un mausoleo? Siamo dell'idea che i mausolei - cioè complessi funerari dedicati a un personaggio famoso, edifici dentro i quali tante persone si muovono per raggiungere il luogo dove il sepolcro si trova - i mausolei, allora, siano prerogativa dei grandi della storia: Lenin, Abramo Lincoln, niente di meno.
Non è così: Bob Marley ha un mausoleo; in Giamaica, dove, va detto, è un personaggio non solo della cultura musicale ma anche della cultura politica di quel popolo.

Prese il nome dalla battaglia di Marengo del 1979, e accompagnò l'imperatore fino a Waterloo, ovvero fino alla fine. Di Napoleone, come si sarà capito. Era il suo cavallo; gli inglesi lo portarono a Londra dove visse fino al 1832. Alla sua morte lo scheletro ottenne un posto nel Museo Nazionale dell'Esercito.
Trova una tomba si lancia anche in queste operazioni: la tomba del cavallo di Napoleone.

Quindi: sensazioni strane possono emergere da questo web, Find a grave: http://www.findagrave.com/. Non è sorprendente che ciò avvenga quando si ha a che fare con il trapasso e i sepolcri. Il punto è quello già sottolineato. Solo in rete è possibile realizzare quelle condizioni di rapporto con il lettore che consentono di editare un archivio di tombe. E poi, andreste in giro per il mondo a visitare cimiteri per trovare sepolcri di personaggi famosi?

Torna all'indice