Hippy oggi
in collaborazione con

n.21 del 14 maggio 1999

 

Hippy Generation
di Claudio Castellacci

Woodstock 99, a Rome,
nello stato di New York il 23, 24,-25 luglio, all'insegna di " Peace, Love, and Tranquility ..." nel ricordo del trentesimo anniversario del mitico raduno di Woodstock.
In questo sito potete anche comperare i biglietti.

Ci spostiamo sul lato musicale
dei residenti di Topanga. Ecco MJ (si pronuncia emgei), look da guru, anima zingara, batterista, folk singer è il co-fondatore della prima scuola indipendente di musica e danza di Los Angeles, Sangeet. MJ si è esibito un po' dappertutto, con i più grandi nomi internazionali. La sua enfasi è sull'aspetto spirituale e sulla possibilità di guarigione che dà la musica. Per questo colleziona pezzi da cerimonia e di devozione. Attualmente sta registrando un album con un gruppo chiamato Artificial Intelligence (legato alla DreamWorks) che sarà, dicono gli esperti, il successo dell'estate. MJ è anche il coordinatore dei gruppi folk americani che si riuniranno per il primo raduno mondiale, a marzo dell'anno 2000, in Australia. MJ suonerà, poi, per il 30esimo anniversario di Woodstock. Perché Topanga? «Perché è vicino a Los Angeles e così posso lavorare nei ghetti con i ragazzini delle gang per tirarli fuori dal circolo vizioso della loro vita».

L'altro musicista famoso a Topanga è Kim Carroll, irlandese, di Cork. Vive in un camioncino in affitto trasformato in abitazione, su uno spuntone di roccia dove è difficilissimo arrivare. E dire che Carroll si è portato dietro anche il pianoforte su cui sono appoggiati spartiti di Bela Bartók, sonate di Beethoven e invenzioni di Bach. Kim compone pezzi per orchestra, ha al suo attivo 15 dischi, è stato chitarrista con Michael Jackson, ha suonato con i Men at Work. Tutto questo nei due anni di vita a Topanga. «Il posto mi porta fortuna», dice. «Ero a Los Angeles e avevo finito i soldi. Presi un autobus che mi portò giù lungo l'oceano e sono salito a Topanga a piedi, una scalata. Ho dormito nel parco. Avevo il biglietto di ritorno per l'Irlanda ma non volevo tornare, non volevo ricadere nella routine da cui ero scappato». Sulla porta di ingresso della casa-camioncino un cartello, in gaelico, annuncia "One Hundred Welcomes", cento benvenuti. La padrona di casa di Kim abita nella casa accanto. Si chiama Marcia e vive nel canyon da 29 anni. Si è costruita la casa da sola e ha visto quello che nemmeno possiamo immaginare. Forse per questo non vuole parlare. Però si lascia fotografare volentieri.

SEMPRE SUGLI ANNI '60
The Sixties è un sito con i link a tutti i miti di quegli anni, da Bob Dylan ai Rolling Stones, da Kennedy a Nixon, da Malcom X a Luther King, da T. Leary a Lenny Bruce, dalla guerra nel Vietnam alla liberazione sessuale.

E poi, a Topanga, c'è la casa dei Marvin, appollaiata su sessanta acri della punta di Tuna Canyon, che Louis B. Marvin aveva acquistato nel 1957 e reso popolare fra il movimento hippy anni Sessanta. È stata battezzata Moonfire. Il posto è raggiungibile solo col fuoristrada. Il corpo principale della casa - diciamo, il salotto buono - è stato realizzato all'interno di una cisterna in disuso. Dentro c'è di tutto: dalle sedie appartenute al pianista Liberace a tonnellate di marmi che arrivano da un convento di suore; da pezzi recuperati nei teatri in disuso a vetri colorati. Barbara Marvin ci vive con i figli Louis Lewis IV, che si occupa del giardino e tiene a bada i cactus che hanno la tendenza a invadere i vialetti, Henze Louise, aspirante ballerina che oggi è in compagnia dell'amica del cuore, Rebecca Boyle. Rebecca fa l'attrice, vorrebbe interpretare Lady Godiva in una prossima produzione di David Ross. Cos'hai fatto prima? «Sono apparsa in un video con gli Smushing Pumpkins». Sorride e se ne va mentre entra Maximillian, il più piccolo della tribù Marvin. Chiediamo: cosa fanno i ragazzi nella vita? Risponde Barbara: «Lunghe passeggiate in giardino, costruiscono cose, conducono un'esistenza naturale. La bellezza di Topanga è così forte che non abbiamo televisione, vogliamo essere isolati dai mezzi di comunicazione di massa. Niente computer. Siamo strettamente vegetariani. Gli animali che girano per la proprietà sono un simbolo di compassione».

Scendiamo di nuovo in città
e incontriamo Megan e Willow Geer Alsop, sorelle che, neanche dirlo, studiano arte e recitano. Il padre delle ragazze ha appena finito di girare un film, After Romeo, dopo Romeo, e gli attori sono la famiglia al completo. Stasera, da qualche parte, c'è la prima. Vogliamo andare? No, grazie, abbiamo appuntamento con Sarah e Courtney. Sarah Wadsorth è inglese. È da un anno a Topanga e anche i suoi genitori si sono trasferiti in zona, dove possiedono una casa. Attività? «Yoga, pittura, fotografia, surf. Faccio solo quello che mi diverte, cerco di lavorare il meno possibile. Voglio fare cose mie. Mi interessano i film 8 millimetri». Come sei messa con il permesso di soggiorno? «Non so, ci pensa il mio avvocato». Ecco questa è una bella differenza fra gli hippy anni Sessanta e i neo-hippy. I neo hippy hanno l'avvocato che fa le carte per loro. Gli altri avrebbero mandato la burocrazia al diavolo perché "The answer, my friend, is blowing in the wind", perché la risposta, amico mio, soffia nel vento. L'amica, Courtney, è californiana di Calabasas, un ghetto di lusso periferico. Dice: «Topanga non è molto diversa da Calabasas, ma qui mi piace di più lo stile di vita. Studio musica, flauto, chitarra, percussioni, scrivo testi per canzoni pop rock». Eppoi? «Eppoi niente». «Che giorno è oggi», chiede Stacy. Mercoledì, perché? «Perché oggi dovrebbe essere luna piena». Cosa c'entra la luna piena. «Oggi è una coincidenza astrale che non si ripeterà per i prossimi 20 anni, è l'ultima del secolo. E le dee della terra onorano questo giorno». Le dee della terra? Non voglio sapere altro. È così che finiamo a casa di Star (Oakland), dove è in corso una cerimonia di pittura del corpo a cui partecipano le amiche Azura (Farren) e Jenna (Sillarch) e un numero non precisato di figli e figlie. Star, 33 anni, è la madre di Carmell e Zumbi, 7 e 6 anni. Professione? Energy worker - come dire? - lavora l'energia del corpo. E poi fa massaggi. Ecco questa è un'altra caratteristica di Topanga. Se non fanno gli artisti fanno massaggi. A volte fanno tutti e due.

EVENTI DELL'ANNO

Per il mondo hippy, un must è l'eclissi, per la quale è previsto un raduno tra il 9 e il 15 agosto a Ozora in Ungheria. Per saperne di più visitate il sito Solipse.com

Sse volete seguirla a casa vostra, leggete lo speciale Arriva l'eclissi, con una sezione dedicata alle domande dei bambini.

E ancora il 5° festival annuale di musica sacra a Fez, in Marocco 25 maggio - 8 giugno: per il programma e il tour culturale legato all'evento, http://www.tiec.org/icitc/page4.html

Oggi Star è ispirata e dice: «Nella vita si devono sostenere e proteggere gli amici, la famiglia. La vita è esperienza. Si vive per la propria anima. È importante toccarsi. Toccare i figli, stare in comunione con loro, stare a casa con loro. Le scelte della vita devono essere basate sulle relazioni e sulla crescita. Le cose materiali non contano. Parla molto con la gente. Sii importante, ma soprattutto sii te stesso».
Jenna ha 29 anni e insegna "conflict resolution", come risolvere i conflitti. Il resto del tempo fa yoga. Perché vive a Topanga? «Topanga è il lato spirituale di Los Angeles. Qui c'è libertà e nessuno ti giudica. Essere hippy oggi non riguarda il mondo della ribellione, bensì quello della spiritualità. Siamo contro il materialismo». Azura non ama rivelare l'età. Vive nel canyon da 10 anni, ha una figlia, ma non un marito. Fa l'attrice e la musicista. Ama la gentilezza, le risate, l'arte. Dice: «Camminiamo tutti insieme sulla strada della verità».

Non si può lasciare Topanga senza una sosta al The Inn of the Seventh Ray, la locanda del settimo raggio. E non si può certo perdere il piatto forte, le lasagne new age: lasagne vegeteriane, ripiene di spinaci, ricotta, pesto e funghi. Ci vuole stomaco, ma si sopravvive. Stacy suggerisce l'insalata della casa: il condimento, si legge sul menu, è una ricetta segreta del maestro alchimista Saint Germain. Chissà se l'ufficio d'igiene ne è al corrente. Tanto oggi è mercoledì. Luna piena. Qualcuno avvisterà sicuramente un disco volante. Qualcuno danzerà. Qualcuno suonerà le percussioni. Qualcuno si dipingerà il corpo. Qualcuno scriverà poesie. Domani è un altro giorno. Ma a Topanga sarà lo stesso giorno.

Segue Real Hippy di Claudio Castellacci

Return

Torna al Sommario