Percorso in Rete
su D'Artagnan/3

 

Ma le vere sorprese arrivano dall'oriente. Dalla Corea, dove è stato prodotto un anime sui moschettieri che ha riscosso un successo tale da ispirare un sito visitatissimo dai fan.

Ma soprattutto dal Giappone, dove esiste un organizzatissimo club dei fan di Dumas. Il sito di questo Japan Club è ricco di materiali impensati, come certe cartine geografiche della Francia che evidenziano i luoghi dumasiani "canonici", che i fan giapponesi visitano a quanto pare con fervore religioso.

Perché tanta passione? Un interessante articolo avanza alcune ipotesi. In primo luogo, viene messo in rilievo come l'avventuroso 600 descritto da Dumas presenti delle analogie col corrispondente periodo storico giapponese (l'era dei samurai durante lo shogunato dei Tokugawa, che ha ispirato molti film di Kurosawa). Inoltre si sottolinea come, dopo la riapertura del Giappone agli occidentali (avvenuta poco meno di un secolo e mezzo fa), gli scambi culturali con la Francia fossero particolarmente vivaci. "I tre moschettieri" fu uno dei primi romanzi europei ad essere tradotto in giapponese, nel 1887, e la storia era talmente diffusa che un film muto del 1921, nel quale Douglas Fairbanks interpretava d'Artagnan, ebbe a sua volta uno straordinario successo.

Return

Torna alla prima pagina