La natura illusoria
di Francesca E. Magni

 

Un viaggio fra le mutevoli forme assunte da animali, piante e addirittura molecole, per illudere prede e predatori.
Il mimetismo in rete: immagini, testi teorici e curiosità.


La famiglia dei Barbapapa - strani animali televisivi inventati da Annette Tison e Talus Taylor - con la semplice formula magica "resta di stucco…è un barbatrucco" riuscivano a trasformarsi in alberi, trattori, forchette… E grazie alle loro forme molteplici, portavano a termine con successo le più fantasmagoriche avventure.
Fantasia sfrenata, quella degli autori, oppure semplice conoscenza biologica sfruttata da un grande talento?
La natura è piena infatti di animali che assumono forme simili a oggetti, che cambiano colore, che adottano ogni sorta di "barbatrucco" per illudere chi li osserva.

Pensate, ad esempio, agli ermellini, bellissimi sia in estate sia in inverno, che si mimetizzano con l'ambiente in cui vivono, come fanno anche i camaleonti e i gufi.

Oppure pensate a quegli insetti che "si trasformano" in foglie, rami e altri particolari inanimati che li circondano, a volte stupefacenti, come la "spina" di rosa nell'immagine qui sotto...

 

Segue