Restaurare con il computer


Uno degli hobby di Hans van den Berg è di restaurare antichi reperti egizi con il computer.
Lavorando con un moderno software per l'editing di immagini è possibile ottenere ottimi risultati senza nemmeno toccare gli artefatti.
Il vantaggio è evidente e innegabile, se si pensa agi scempi compiuti nel corso dei secoli da restauratori ignoranti o prevaricatori.
Hans van den Berg pare aver sviluppato una tecnica semplice ma efficace: le parti deteriorate del manufatto originale, o meglio della sua copia fotografica, vengono ricostituite usando frammenti e colori copiati direttamente dall'oggetto in questione.
Si può dare un'occhiata ai lavori compiuti e a quelli in corso visitando il sito, che contiene anche alcuni link pertinenti.

Qui diamo un esempio di "restauro virtuale". Si tratta di un immagine del principe Amenherkhopshef (figlio di Ramesses III), dalla sua tomba nella Valle delle Regine.



Per un ingrandimento clicca sull'immagine
Per il particolare degli occhi clicca qui



Il restauratore in realtà si occupa di "Technical design, graphic design, interactive features, HTML & CG programming" nel sito del CCER, Centre for Computer-aided Egyptological Research (Utrecht University), un sito del quale ci occuperemo presto.


Return