la rivista di 






 


In amore e in guerra

  















La sosta forzata a Milano fu densa di avvenimenti. Hemingway si innamorò di Agnes Hannah von Kurowsky, un'infermiera americana di circa sette anni più vecchia.
Agnes era nata a Germantown, Pennsylvania, il 5 gennaio 1892. Nel 1914 abbandonò il suo lavoro di bibliotecaria per diplomarsi come infermiera. Il 13 gennaio 1918 inoltrò domanda per prestare servizio nella Croce Rossa americana. All'età di 26 anni s'imbarcò per l'Europa sul vapore La Lorraine il 15 giugno 1918, insieme con un contingente di infermiere volontarie per il servizio in Italia. Il 27 giugno arrivò all'ospedale di Milano.

Henry Serrano Villard, anch'egli autista della Croce Rossa in Italia, inviato nello stesso ospedale per itterizia, la descrive in questi termini:

Quando compariva Agnes, la sua presenza pareva illuminare l'intero posto. Oltre a possedere quello che i ragazzi definivano "un certo non so che", era gentile, pronta, intelligente, sensibile agli stati d'animo del paziente; possedeva anche un senso dell'umorismo sempre sull'orlo della malizia. Era ferma senza essere troppo severa, allegra eppure professionalmente seria. Nel complesso, il suo era un temperamento perfetto per un'infermiera.


Nonostante la differenza di età, la frequentazione tra Agnes ed Ernest fu intensa: i due si vedevano durante il giorno come infermiera e paziente, si scrivevano durante la notte come innamorati. Nelle lettere, Agnes lo chiama Ernie, Kid (bambino) o Mr. Kid, firmandosi Mrs. Kid. La prima lettera è del 25 settembre 1918 (Hemingway si trovava temporaneamente a Stresa), l'ultima del 7 marzo 1919. C'è poi una lettera del 22 dicembre 1922, ma è successiva alla rottura. Delle 52 lettere inviate da Agnes solo le prime nove si sovrappongono al suo diario, che inizia il 12 giugno 1918 e termina con il trasferimento a Firenze il 20 ottobre Il tema del diario è la sua crescita, le sue esperienze, il suo rapportarsi al mondo. Agnes si scopre come donna, contenta di piacere agli uomini. Le attenzioni dei corteggiatori sembrano confermare la sua identità.

A questo proposito i regolamenti della Croce Rossa erano assai severi: alle infermiere era proibito allacciare rapporti sentimentali, non avrebbero potuto nemmeno rimanere sole con un visitatore di sesso maschile, persino i diari erano scoraggiati. Le lettere tra Agnes e Hemingway furono spesso spedite senza ripettare i canali regolamentari, contemporaneamente e quasi a copertura della corrispondenza ufficiosa, Agnes inviò cartoline puramente amichevoli, che occhi estranei potessero leggere.

Pochi mesi dopo Agnes venne inviata a Firenze, in un altro ospedale, mentre in ottobre Hemingway tornò al fronte, facendo ritorno a Milano poco dopo perché affetto da itterizia. A Milano, per una settimana, i due ebbero modo di rincontrarsi prima che Agnes fosse ricollocata nell'ospedale da campo 331 di Treviso, dove il 9 dicembre 1918 lui la raggiunse un'ultima volta.

Segue