Biografia di Jules Bonnot, in francese

Al cinema

In una produzione italo-francese del 1968, per la regia di Philippe Fourastié, Jules ebbe il volto di Bruno Cremer (molti lo ricorderanno come il colonnello Rol di "Parigi brucia?", nei panni del commissario Maigret, o nel recente "Sotto la sabbia"), mentre Jacques Brel - che compose anche le musiche insieme a François Rauber - era Raymond la Science e Annie Girardot impersonava Marie la Belge, compagna del poeta Octave Garnier.

Ma il vero film sulla storia di Bonnot venne girato in diretta, il mattino del 28 aprile 1912, e Cacucci ha potuto attingere anche a questo documento per ricostruire i fatti. Nel caos della sparatoria, tra l'accorrere della Guardia Repubblicana, della Sureté, dei pompieri e di una folla incuriosita,

A un certo punto il capo della Sureté andò a sbattere contro un tizio che armeggiava su una sorta di grossa macchina fotografica a manovella.
"Lei, si tolga dai piedi!" urlò Guichard al tizio, che lo squadrò tutto impettito e con grande enfasi declamò:
"Egregio signore, io sono il cinema!".
Guichard, tra lo stupito e l'infuriato, osservò attentamente quel singolare individuo.
"Che cosa sarebbe?"
"Sto filmando gli accadimenti. Mai sentito parlare del cinematografo?"
Guichard si ricompose, assumendo un'aria severa e autorevole. Il tizio non perse tempo: voltò la macchina verso di lui e prese a ruotare la manovella.


Jacques Brel e Annie Girardot

Segue